Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:40
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Opinioni

Tra i giornalisti come Sorgi e la realtà c’è un milione di euro di distanza: la videolettera di Riccardo Bocca

LA VIDEOLETTERA DI RICCARDO BOCCA: 27 MAGGIO 2021

Carissimo Marcello Sorgi,
le invio questa videolettera perché lei – già direttore del Tg1 e già direttore de “La Stampa” peraltro – è riuscito con un grappolo di parole a sintetizzare la desolante distanza che si è creata tra il piccolo mondo dei giornalisti e il grande mondo del pubblico.

Ospite su La7 di Myrta Merlino e del suo programma L’aria che tira, parlando della proposta di Enrico Letta di creare un tesoretto per i diciottenni attraverso l’aumento della tassa di successione dei patrimoni più ingenti, ha detto – testualmente – che un milione di euro è il valore di un appartamento normale in cui tutti hanno vissuto con i propri figli.

A suo avviso, cioè, tutte le famiglie si sono potute permettere in Italia di vivere con i propri figli in appartamenti dal valore di milione di euro. Che non è soltanto una notizia grottescamente falsa, ma anche uno sberleffo nei confronti di tutti coloro che faticano costantemente per potersi permettere di abitare in un appartamento dal valore nettamente inferiore.

Eppure Myrta Merlino, ascoltando le sue parole, non l’ha interrotta immediatamente riportandola con i piedi per terra. Al contrario, ha continuato tranquilla nella sua trasmissione, a dimostrazione dei miliardi di chilometri che in quel momento separavano chi stava facendo informazione da chi stava guardando da casa.

O forse no, caro Sorgi: forse c’è un’altra spiegazione dietro a questo incidente in diretta. Forse, quando lei ha detto “tutti”- cioè tutti coloro che si sono potuti permettere di vivere in appartamenti da un milione di euro con i loro figli – intendeva “tutti noi”, cioè quel cerchio di professionisti che in altre stagioni, ben più felici, hanno guadagnato molto – il ché non è assolutamente un torto, ci mancherebbe – e che però oggi stentano a distinguere le loro fortune da una faticosa realtà collettiva.

Comunque sia, dietro a questa mesta pagina di comunicazione, c’è il deragliare di un mestiere – il nostro, quello di giornalisti – che patisce non soltanto per la profonda trasformazione tecnico-culturale che sta attraversando, ma anche più banalmente, a volte, per la mentalità di chi lo pratica.

La videolettera di Riccardo Bocca: puntate precedenti
1. Il doppio errore dei maestrini di Propaganda Live | VIDEO
2. Caro Di Maio, la strategia del silenzio sul caso Zaki è solo l’ennesimo regalo all’Egitto | VIDEO

3. Pio e Amedeo, gli arroganti dell’ignoranza | VIDEO
4. Andrea Agnelli, l’arroganza dei poteri morti | VIDEO

5. Aiutaci a togliere il vitalizio a Formigoni | VIDEO
6. Caro Miguel Bosé, non stonare sul Covid | VIDEO

7. Meloni tace, il nazifascismo brinda | VIDEO
8. Quanto è bravo Renzi a farsi detestare | VIDEO

9. Si scrive Moratti, si legge incubo | VIDEO
10. Da Draghi a Zoro, ecco il marketing del compagno Letta | VIDEO

11. Direttore o direttrice? È la paura che ingessa la lingua | VIDEO
12. Caro Conte, per salvare il M5S non basterà il “populismo sano”. Serviranno i fatti | VIDEO

13. Giorgia Meloni, due volte vittima. Prima degli insulti e poi dei distinguo | VIDEO
14. Che pena i sarcasmi sulla statura di Brunetta. Semmai il problema è cosa sa fare | VIDEO

15. Caro Draghi, lei è il medico del pronto soccorso ma è la politica che deve resuscitare | VIDEO
16. Massimo Boldi oggi fa ridere solo quando parla di politica | VIDEO

17. Caro Amadeus, il tuo Sanremo non sarà solo uno show ma anche un salvagente dell’anima | VIDEO
18. Biden e il dolce stil novo di cui abbiamo disperatamente bisogno | VIDEO

19. La parabola di Renzi, da mister Rottamatore a picconatore di sé stesso | VIDEO
20. L’errore di San Patrignano, che non fa i conti col suo passato controverso | VIDEO
21. La lezione di Alex Zanardi in questo Natale amaro | VIDEO
22. “Caro Fedez, la beneficenza non è un reality show” | VIDEO

23. “Caro Mauro Corona, nessuno è affranto per la tua assenza dalla tv” | VIDEO
24. “Caro Pirlo, l’improvvisazione è un lusso anche per un predestinato” | VIDEO

25. “Cari virologi, siete i testimonial del caos” | VIDEO
26. “Caro Fabrizio Corona, tu non sei l’Italia” | VIDEO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vasto, poliziotto aziona taser su un pescivendolo. Il legale dell’agente: “Nessun dardo sparato, solo deterrente sonoro”
Cronaca / Finge su TikTok di avere tre tumori e incassa 37mila dollari in donazioni: arrestata 19enne
Cronaca / Cospito dal carcere: “Voglio vivere. Da anarchico non dico agli anarchici cosa fare”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vasto, poliziotto aziona taser su un pescivendolo. Il legale dell’agente: “Nessun dardo sparato, solo deterrente sonoro”
Cronaca / Finge su TikTok di avere tre tumori e incassa 37mila dollari in donazioni: arrestata 19enne
Cronaca / Cospito dal carcere: “Voglio vivere. Da anarchico non dico agli anarchici cosa fare”
Cronaca / Trovato il corpo di Yana Malayko, la 23enne ucraina scomparsa quasi due settimane fa
Cronaca / Milano, camion travolge e uccide ciclista di 38 anni in piazzale Loreto
Cronaca / Omicidio sul set, Alec Baldwin rischia fino a cinque di carcere
Cronaca / Milano, killer di ‘Ndrangheta rompe il braccialetto elettronico e scappa dai domiciliari
Cronaca / Sara Pedri, chiuse le indagini dopo un anno e mezzo: l’ex primario di Ginecologia e la vice sospettati di maltrattamenti
Cronaca / Diffonde un video hard in rete senza il consenso della partner: denunciata la pornostar Blue Angy
Cronaca / Caso Donzelli-Cospito, la procura apre un’indagine dopo la denuncia di Bonelli. Nordio: “Tutti gli atti su detenuti sono sensibili”