Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:52
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Opinioni

Andrea Agnelli, l’arroganza dei poteri morti: la videolettera di Riccardo Bocca

LA VIDEOLETTERA DI RICCARDO BOCCA: 29 APRILE 2021

Carissimo Andrea Agnelli,
le invio questa videolettera perché lei – da presidente della Juventus nonché complice della fallita operazione Superlega, quella pensata per ripianare i conti dei club calcistici forti e ricchi a discapito di quelli deboli – è stato fustigato a parole sulla pubblica piazza. Nell’ordine, è stato definito da ex amici e nemici come un traditore, un serpente, un bugiardo seriale. E intanto il nome della sua famiglia e della sua squadra hanno brillato a livello internazionale per miopia e antipatia.

Un autogol che parte dal mondo del pallone, è evidente, e che però si estende a ben altro. Lei infatti è l’ematoma di quelli che normalmente vengono definiti i “poteri forti” – e che economicamente e di fatto lo sono. E però a questo punto sono socialmente diventati i “poteri morti”.

Dopo infiniti anni di crisi, sfociati nel dramma profondo della pandemia, si è esaurita la pazienza nei confronti di chi ha costruito il proprio potere intrecciando industria, politica e controllo mediatico. Tanto più, caro Andrea Agnelli, che lei del carisma pirata di nonno Gianni non ha neppure i polsini.

Va detto che il momento non è propizio, per chi era abituato grazie al proprio denaro ad alzare sempre la voce grossa. Basti dire che. per restare competitiva sul mercato, la vecchia Fiat poi Fca – simbolo dell’Italia produttiva del Novecento – ha dovuto fondersi con Peugeot e lasciare il controllo ai francesi.

Eppure il cinismo non passa mai di moda. In questo senso, caro Andrea Agnelli, lei è finito in fuorigioco. Perché, con il tentato golpe della Superlega, lei ha rimarcato ancora una volta l’antica propensione all’arroganza. Quella dietro a cui, di fatto, poi ci sono i conti in rosso della sua squadra, da un lato, e, dall’altro, invece, la cultura di quei padroni che pensano sempre di poter sgambettare gli altri.

La videolettera di Riccardo Bocca: puntate precedenti
1. Aiutaci a togliere il vitalizio a Formigoni | VIDEO
2. Caro Miguel Bosé, non stonare sul Covid | VIDEO

3. Meloni tace, il nazifascismo brinda | VIDEO
4. Quanto è bravo Renzi a farsi detestare | VIDEO

5. Si scrive Moratti, si legge incubo | VIDEO
6. Da Draghi a Zoro, ecco il marketing del compagno Letta | VIDEO

7. Direttore o direttrice? È la paura che ingessa la lingua | VIDEO
8. Caro Conte, per salvare il M5S non basterà il “populismo sano”. Serviranno i fatti | VIDEO

9. Giorgia Meloni, due volte vittima. Prima degli insulti e poi dei distinguo | VIDEO
10. Che pena i sarcasmi sulla statura di Brunetta. Semmai il problema è cosa sa fare | VIDEO

11. Caro Draghi, lei è il medico del pronto soccorso ma è la politica che deve resuscitare | VIDEO
12. Massimo Boldi oggi fa ridere solo quando parla di politica | VIDEO

13. Caro Amadeus, il tuo Sanremo non sarà solo uno show ma anche un salvagente dell’anima | VIDEO
14. Biden e il dolce stil novo di cui abbiamo disperatamente bisogno | VIDEO

15. La parabola di Renzi, da mister Rottamatore a picconatore di sé stesso | VIDEO
16. L’errore di San Patrignano, che non fa i conti col suo passato controverso | VIDEO
17. La lezione di Alex Zanardi in questo Natale amaro | VIDEO
18. “Caro Fedez, la beneficenza non è un reality show” | VIDEO

19. “Caro Mauro Corona, nessuno è affranto per la tua assenza dalla tv” | VIDEO
20. “Caro Pirlo, l’improvvisazione è un lusso anche per un predestinato” | VIDEO

21. “Cari virologi, siete i testimonial del caos” | VIDEO
22. “Caro Fabrizio Corona, tu non sei l’Italia” | VIDEO

Ti potrebbe interessare
Opinioni / Regeni, il processo si incaglia per volere di Al Sisi e il governo italiano si dichiara parte civile: ci fate così ingenui?
Opinioni / Giorgia Meloni come Diletta Leotta: aggrappate al pubblico peggiore (di S. Lucarelli)
Opinioni / Il populismo non è un’ideologia, è un metodo. Usato anche dalle élites (di S. Mentana)
Ti potrebbe interessare
Opinioni / Regeni, il processo si incaglia per volere di Al Sisi e il governo italiano si dichiara parte civile: ci fate così ingenui?
Opinioni / Giorgia Meloni come Diletta Leotta: aggrappate al pubblico peggiore (di S. Lucarelli)
Opinioni / Il populismo non è un’ideologia, è un metodo. Usato anche dalle élites (di S. Mentana)
Opinioni / La restaurazione fascista avanza: l’attacco alla Cgil ne è la prova (di N. Urbinati)
Opinioni / Da Avanguardia Nazionale a Forza Nuova: il romanzo dell’estrema destra italiana
Opinioni / Governo assente ingiustificato (di Giulio Gambino)
Opinioni / No, il Tapiro d’oro ad Ambra Angiolini non è satira, ma becero gossip sulla pelle di una donna tradita
Opinioni / Il 30% del cibo prodotto in tutto il mondo viene buttato. La soluzione? Il “reddito alimentare”
Opinioni / Da studente modello a estremista di destra: la storia di Andrea racconta i rischi della radicalizzazione fascista
Opinioni / Tutti a spiegarci che il fascismo è morto, ma i nostalgici del Ventennio sono vivi più che mai (di R. Parodi)