Covid ultime 24h
casi +13.447
deceduti +476
tamponi +304.990
terapie intensive -67

La videolettera di Riccardo Bocca: direttore o direttrice? È la paura che ingessa la lingua

Di Riccardo Bocca
Pubblicato il 11 Mar. 2021 alle 10:48 Aggiornato il 11 Mar. 2021 alle 10:51
90

La videolettera di Riccardo Bocca: 11 marzo 2021

Carissima Beatrice Venezi,
le invio questa videolettera perché lei dal palco del Festival di Sanremo, nei panni dell’ospite illustre, ha lanciato un monito chiaro e forte: non chiamatemi “direttrice” d’orchestra, bensì “direttore”. Parole importanti, non soltanto perché pronunciate alla vigilia della Festa della Donna in un seguitissimo tele-luogo, ma anche perché lei è incarna il senso della modernità carica di talento, qualità e perseveranza.

Dunque il fatto che lei non ritenga corretto declinare al femminile il nome della professione che svolge, perché quel mestiere all’origine è nato al maschile – direttore, appunto – è diventato in automatico oggetto di una polemica che scavalca il caso specifico.

La sua posizione, sia chiaro, è più che lecita: ciascuno ha sempre e comunque il diritto  di esprimere la propria opinione. Però anche ingessare la lingua italiana impedendole di seguire lo sviluppo della società, o anche soltanto limitare la scelta tra maschile e femminile, decidendo a prescindere ciò che è giusto o sbagliato, rappresenta di fatto  un passo indietro ciclopico.

La sensazione, cara Venezi, è che il tema ancora una volta sia stato trattato senza prospettiva, dimenticando come la fluidità della storia viva da sempre di cambiamenti e non certo di arroccamenti figli della paura. È evidente, purtroppo, quanto le sue parole siano l’esito della fatica provata per la discriminazione di genere che marchia a fuoco qualunque attività umana, ma è ora il tempo di schierarsi tutti uniti – donne e uomini – per la conquista di un nuovo senso civile. Direttore o direttrice che sia, conto su di lei.

La videolettera di Riccardo Bocca: puntate precedenti
1. Caro Conte, per salvare il M5S non basterà il “populismo sano”. Serviranno i fatti | VIDEO
2. Giorgia Meloni, due volte vittima. Prima degli insulti e poi dei distinguo | VIDEO
3. Che pena i sarcasmi sulla statura di Brunetta. Semmai il problema è cosa sa fare | VIDEO

4. Caro Draghi, lei è il medico del pronto soccorso ma è la politica che deve resuscitare | VIDEO
5. Massimo Boldi oggi fa ridere solo quando parla di politica | VIDEO

6. Caro Amadeus, il tuo Sanremo non sarà solo uno show ma anche un salvagente dell’anima | VIDEO
7. Biden e il dolce stil novo di cui abbiamo disperatamente bisogno | VIDEO

8. La parabola di Renzi, da mister Rottamatore a picconatore di sé stesso | VIDEO
9. L’errore di San Patrignano, che non fa i conti col suo passato controverso | VIDEO

10. La lezione di Alex Zanardi in questo Natale amaro | VIDEO
11. “Caro Fedez, la beneficenza non è un reality show” | VIDEO

12. “Caro Mauro Corona, nessuno è affranto per la tua assenza dalla tv” | VIDEO
13. “Caro Pirlo, l’improvvisazione è un lusso anche per un predestinato” | VIDEO

14. “Cari virologi, siete i testimonial del caos” | VIDEO
15. “Caro Fabrizio Corona, tu non sei l’Italia” | VIDEO

16. “Caro Signorini, fermati: il tuo Gf Vip ha abbattuto il muro della decenza” | VIDEO
17. “Caro Gigi Proietti, non ti perdoniamo: ci lasci soli in un baratro di mediocrità” | VIDEO

18. Vittorio Sgarbi e il grottesco sonno della ragione | VIDEO
19. “Caro Conte, le non decisioni fanno calare il consenso” | VIDEO

20. “Caro Tiziano Ferro, le tasse si pagano: perché non chiedi scusa?” | VIDEO
21.  “Caro Beppe Grillo, il M5S è diventato un reality di faide interne | VIDEO

22. “Chiara Ferragni inventa un nuovo mestiere: la professionista del bene” | VIDEO
23.  “Caro Salvini, dietro il flop del voto c’è il fallimento della sua icona di superuomo” | VIDEO

90
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.