Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

Coronavirus in Italia, ultime notizie. Ultimo bollettino: 5.372 contagi e 28 morti. Scuola: Azzolina, contagiati 2.348 studenti e 402 docenti

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 9 Ott. 2020 alle 06:43 Aggiornato il 9 Ott. 2020 alle 19:35
4
Immagine di copertina

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono 65.952 le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia, che finora ha contagiato 338.398 cittadini italiani provocando 36.083 morti. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito tutte le ultime notizie di oggi, venerdì 9 ottobre 2020, legate al Coronavirus in Italia, aggiornate in tempo reale.

Ore 19,30 – Scuola: Azzolina, contagiati 2.348 studenti e 402 docenti – La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha fornito i dati sui contagi a scuola alla data del 3 ottobre, raccolti attraverso il monitoraggio realizzato con i dirigenti scolastici e confrontato con l’Istituto Superiore di Sanità. Gli studenti che risultano positivi sono lo 0,037% (2.348 casi); il personale non docente che risulta positivo è lo 0,079 per cento (144 casi); il personale docente che risulta positivo è 0,059 per cento (402 casi).

Ore 18,00 – Il report Iss: “Rt in Italia a 1,06, oltre 3.800 focolai attivi” – “Per la prima volta si registrano segnali di criticità relativi alla diffusione del virus nel nostro Paese. Si osserva un notevole carico dei servizi territoriali che va monitorato per i suoi potenziali riflessi sui servizi assistenziali”. È quanto affermano ministero della Salute e l’Istituto superiore di sanità (Iss) nel monitoraggio Covid relativo al periodo 28 settembre-4 ottobre 2020 sottolineando che “è obbligatorio adottare con consapevolezza comportamenti individuali rigorosi, in particolare il distanziamento fisico e l’uso delle mascherine, al fine di limitare il rischio di trasmissione per evitare un ulteriore e più rapido peggioramento dell’epidemia”. Nel periodo 17-30 settembre 2020, “l’Rt calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,06”.

Ore 17,00 – Il bollettino: 5.372 contagi e 28 morti – Continua a crescere il numero dei nuovi casi di Covid 19: secondo il bollettino quotidiano del ministero della Salute, sono stati 5.372 nelle ultime ventiquattro ore, a fronte del +4.580 registrato ieri: il totale sale così a 343.770. Nuovo record del numero dei tamponi effettuati: 129.471. Le vittime di oggi sono 28, contro le 22 di ieri. È di 70.110 persone attualmente positive (+4.158), 36.111 morti (+28), 237.549 guariti (+1.186), per un totale di 343.770 casi (+5.372), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. In crescita anche la pressione sulle strutture ospedaliere: dei 70.110 pazienti attualmente positivi, 4.086 sono ricoverati con sintomi (+161), 387 sono in terapia intensiva (+29) e 65.637 sono invece in isolamento domiciliare (+3.968). I tamponi effettuati hanno stabilito un nuovo record, perché si tratta di 129.471 a fronte dei circa 128mila di ieri. (Qui i dati completi)

Ore 16,45 – De Luca: “Non escludo lockdown in Campania” – “Credo sia opportuno che governo nazionale si prepari, anche usando fondi europei, a preparare un piano B. Le imprese non possono morire e le famiglie e i lavoratori hanno bisogno del pane a fine mese”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine dell’assemblea Anita a Napoli. “Il governo – ha detto – deve prepararsi da subito a un piano di sostegno alle imprese, perché é prevedibile che avremo mesi difficili. Noi lo abbiamo fatto in primavera con un piano socio economico da un miliardo e 17 milioni, ci siamo dissanguati. Ora prepariamoci senza drammatizzazione e angosce ma guardando in faccia problemi. Dobbiamo avere fiducia nel futuro ma una fiducia rafforzata dalla capacità di prevedere in anticipo quello che sarà tra qualche mese. “Con l’incremento di 800 positivi al giorno è lockdown in Campania. Voglio essere chiaro su questo: arriviamo alla chiusura di tutto”, ha aggiunto De Luca durante la sua settimanale diretta Facebook per fare il punto sulla pademia da Coronavirus. “Entriamo nella fase D, quella del contagio elevato o elevatissimo, perché se abbiamo 750 contagi il quadro cambia. L’obiettivo a cui puntiamo è avere più o meno un equilibrio tra nuovi contagi e persone dichiarate guarite. Ma, se questo equilibrio salta, cioè se dovessimo avere mille contagi e 200 guariti al giorno è lockdown. Se, in termini assoluti, hai 800 positivi al giorno arriviamo alla chiusura di tutto”.  (Qui l’articolo completo).

Ore 15,20 – Mattarella: “Tenere aperto richiede responsabilità di tutti” – “La libertà non è un fatto esclusivamente individuale, ma si realizza insieme agli altri, richiedendo responsabilità e collaborazione”. Lo ha detto Sergio Mattarella ricevendo al Quirinale la nuova Presidente della Repubblica Ellenica, Katerina Sakellaropoulou. Il Presidente della Repubblica, a quanto si apprende, ha sottolineato che la necessità di mantenere aperte le scuole, le fabbriche, gli uffici e gli altri luoghi pubblici implica una maggiore responsabilità dei singoli nel prevenire e limitare i contagi. La presidente greca ha citato la frase di Mattarella rivolta a Boris Johnson: amiamo la libertà ma amiamo anche la serietà. E ha parlato della grande serietà da parte di italiani e greci nel fronteggiare la pandemia. (Qui l’articolo completo)

Ore 14,30 – Islanda-Italia U21 non si gioca – Rinviata Islanda-Italia. La sfida tra le rappresentative Under 21, valevole per le qualificazioni europee in programma oggi alle 17.30, non si giocherà. Dopo le 3 positività emerse (i tamponi erano stati fatti all’arrivo a Reykjavik) la decisione del rinvio della partita. Uno dei giocatori contagiati è Matteo Gabbia: lo conferma il Milan in una nota ufficiale.

Ore 12,50 – Positivo pubblico ministero di Milano – Un magistrato della Procura di Milano è risultato positivo al Coronavirus. A quanto si apprende, è stato lui stesso a comunicarlo ai colleghi. Il pubblico ministero sta bene, Come in altri casi analoghi, sono scattate le procedure di sanificazione e tracciamento.

Ore 11,30 – Foggia, positivo il sindaco di Peschici – Il sindaco di Peschici, nel Foggiano, Franco Tavaglione, è risultato positivo al Coronavirus. Il primo cittadino dopo aver fatto il vaccino antinfluenzale ha avuto una leggera febbre: così ha fatto il tampone che ha dato esito positivo. Il sindaco è asintomatico e come lui stesso ha dichiarato sta “bene ed è tutto sotto controllo grazie al dipartimento di prevenzione della Asl di Foggia”.

Ore 10,30 – Il piano del Governo: lockdown locali e stop alla movida se aumentano i contagi – L’Italia che affronta la seconda ondata di Coronavirus con nuove restrizioni, come l’obbligo di mascherina anche all’aperto per tutto il giorno, riparte da un’unica certezza: non ci sarà un nuovo lockdown, come del resto ripete da giorni il premier Giuseppe Conte. Per il resto, vige ancora tanta incertezza, con l’esecutivo che ha deciso di affrontare i problemi settimana dopo settimana, ragionando su nuove misure da adottare per frenare i contagi, nel caso in cui la curva dovesse continuare a crescere in modo quasi incontrollato. Qui tutti i dettagli.

Ore 09,30 – Lopalco: “Forma più grave di Coronavirus dopo aver avuto l’influenza” – Nell’Italia che affronta la seconda ondata del Coronavirus, continua il dibattito sull’importanza del vaccino contro l’influenza, per cui TPI ha avviato una campagna e una raccolta firme su Change.org. Un’importante opinione al riguardo è arrivata, ieri sera, da Pierluigi Lopalco, epidemiologo e assessore alla Sanità della Regione Puglia. In collegamento con Piazzapulita, su La7, Lopalco ha spiegato perché quest’anno ancora di più è particolarmente importante vaccinarsi contro l’influenza. Leggi la notizia.

Ore 08,30 – Pediatra ordina tampone per bimba di 4 anni, l’ira del padre – Il Covid non esiste: adesso vengo nel suo studio, prima la trito come il sale fino e poi l’ammazzo, idiota”: sono queste le parole che una pediatra di Roseto degli Abruzzi si è sentita dire al telefono dal padre di una bimba di 4 anni, per la quale la dottoressa aveva ordinato un tampone. La giovane, infatti, presentava sintomi riconducibili al Coronavirus. Leggi la notizia.

Ore 07,30 – Taranto, sposi positivi dopo le nozze: a rischio 120 invitati – Nel momento in cui l’Italia si trova a fronteggiare una nuova impennata di casi Covid, si monitorano i tanti focolai sparsi per lo stivale. L’allarme questa volta è scattato a Grottaglie, in provincia di Taranto, dove una coppia appena convolata a nozze è risultata positiva. Immediatamente è scattato il cordone sanitario e si è messa in moto la macchina per la ricostruzione della catena dei possibili contagiati. Qui tutti i dettagli.

ore 07.00 – Benevento, focolaio in una scuola dell’infanzia: tre maestre positive – La scuola dell’infanzia “Ferrovia” (che fa parte dell’istituto “Moscati”), a Benevento, è stata chiusa su disposizione del sindaco della città Clemente Mastella, dopo che tre maestre sono risultate positive al Coronavirus. La chiusura è stata disposta fino al prossimo 17 ottobre. Nella nota del comune di Benevento si legge: “Tenuto conto che il corpo docente è costituito da 13 insegnanti, il verificarsi di 3 casi, in attesa degli esiti dell’accertamento diagnostico sui bambini frequentanti, posti in quarantena, è da considerarsi un cluster”.

Ore 06.30 – Crisanti: “Richiesta di tamponi è stata sottovalutata” – “La domanda di tamponi è stata sottovaluta”. Lo ha sottolineato il microbiologo Andrea Crisanti, in collegamento a ‘Piazza Pulita’. Da una parte, ragiona il professore di Microbiologia all’Università di Padova, “i tamponi sono fondamentali per la prevenzione, dall’altra perché c’è la necessità di farli per circoscrivere ed eliminare i focolai. Poi bisogna farli per fare screening di comunità. Ora, con l’apertura delle scuole e l’inizio di tutte le attività economiche abbiamo generato una quantità gigantesca di tampon che non è stata prevista. Ma avrebbe dovuto esserlo”. L’esperto ricorda di aver “presentato un piano due mesi fa che descriveva la situazione di adesso” e di aver proposto allora una soluzione: “A giugno – spiega – avremmo dovuto creare una muraglia invalicabile contro il virus investendo in sorveglianza e tracciamento, e facendo più comunicazione”.

Ore 06.00 – Bonomi: “Non possiamo permetterci un lockdown generalizzato” – “Non possiamo permetterci un lockdown generalizzato per questioni economiche e di prospettiva per il futuro”. Lo ha sottolineato a ‘Piazzapulita’ il presidente di Confindustria Carlo Bonomi. “Le imprese hanno dimostrato capacità di mettere in sicurezza i luoghi di lavoro – ha osservato – ma soprattutto abbiamo riconvertito buona parte della produzione nei momenti di crisi emergenziale per la produzione dei dispositivi di protezione individuale”.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Il bollettino: 4.458 contagi e 22 morti: boom di casi in Campania – Continua a crescere il numero dei nuovi casi di Covid 19: secondo il bollettino quotidiano del ministero della Salute, sono stati 4.458 nelle ultime ventiquattro ore, a fronte del +3.678 registrato ieri: il totale sale così a 338.398. Nuovo record del numero dei tamponi effettuati: 128.098. Le vittime di oggi sono 22, contro le 31 di ieri. In crescita anche la pressione sulle strutture ospedaliere. Boom di casi in Campania, dove i nuovi casi registrati sono 757 a fronte di 9.925 tamponi, per un totale di 8.950 attualmente positivi. Qui il bollettino completo.

Sileri: “Virus crescerà ancora, rispettare regole” – “Più che impennata, la chiamerei una salita controllata dei contagi”. Lo ha affermato Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute. “Il trend è sicuramente in crescita – ha affermato Sileri – ma la crescita è molto lenta. Nelle prossime settimane dobbiamo aspettarci che i casi salgano ulteriormente”. “Riduciamo la quarantena da contatto a 7-10 giorni, non mi riferisco alla quarantena dei positivi al Covid che a esempio è stata ridotta a 7 giorni in Francia, ma a quella dei contatti dei positivi”. Per Sileri si tratta di “una quarantena che tiene chiusi a casa decine di migliaia di italiani che in molti casi non hanno il Covid”.

All’Inter positivi anche Nainggolan e Gagliardini – Gli interisti Radja Nainggolan e Roberto Gagliardini sono positivi al coronavirus. Lo ha confermato la società. Il contagio è stato accertato in seguito all’ultimo giro di tamponi effettuato, e segue quello di Alessandro Bastoni e Milan Skriniar, portando a quattro il numero dei giocatori dell’Inter positivi.

Coronavirus in Italia, ultime notizie: un positivo nello staff, Sassoli in autoisolamento – “Recentemente sono stato in contatto con un membro del mio staff risultato oggi positivo al Covid 19. Sto bene e non ho sintomi. Conformemente alle regole mi metto in autoisolamento per i giorni necessari ad effettuare i necessari controlli”. Lo annuncia il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli.

Gualtieri: “Evitare il lockdown si può, ma serve uno sforzo” – “Noi pensiamo di poter evitare un lockdown ma questo richiede che davvero tutti i cittadini facciano uno sforzo aggiuntivo di precauzione, di rigorosa adozione di tutte le raccomandazioni e delle norme, che anche oggi abbiamo cercato di rafforzare, di sicurezza, di distanziamento, di uso della mascherina, di igiene di prevenzione. È l’unica strada per evitare delle misure restrittive, ma è importante un grande sforzo da parte di tutti”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, durante la registrazione della trasmissione ‘Restart-l’Italia ricomincia da te’ su Rai2, condotto da Annalisa Bruchi, in onda stasera. Secondo il ministro “bisogna assolutamente non smarrire il focus dell’attenzione”, è “quindi davvero decisivo come tutti noi ci comporteremo nei prossimi giorni”, ha aggiunto.

Leggi anche: 1. Mascherine, multe e divieti: tutte le regole in vigore da oggi / 2. Non è vero che la mascherina è sempre obbligatoria: cosa cambia davvero rispetto a prima / 3. Conte: “Serve più rigore, mascherine anche in casa se riceviamo ospiti”

4. Calcio e Covid, Calcagno (presidente Aic) a TPI: “Non passi il messaggio che il protocollo è immutabile”  / 5. Covid, boom di contagi e ospedali in affanno: la Campania sotto assedio. Cosa sta succedendo / 6. Ricciardi a TPI: “In Campania siamo sul filo del rasoio, paura per saturazione posti letto”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

4
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.