Covid ultime 24h
casi +16.377
deceduti +672
tamponi +130.524
terapie intensive -9

Bonometti ai pm: “Contrari alle zone rosse, ma nessuna pressione sulla Val Seriana”

Corriere: "I PM avrebbero chiesto conto delle intervista pubblicata su Tpi.it"

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 4 Giu. 2020 alle 11:53 Aggiornato il 4 Giu. 2020 alle 12:37
64
Immagine di copertina
Il presidente di Confindustria Bonometti Credits: ANSA

Anche Marco Bonometti, presidente di Confindustria Lombardia, è stato ascoltato ieri, 3 giugno, come persona informata sui fatti dai magistrati di Bergamo nell’ambito dell’inchiesta sulla mancata chiusura del Pronto soccorso di Alzano, sui morti nelle Rsa e sulla mancata istituzione di una zona rossa nella Bergamasca, su cui TPI ha pubblicato un’inchiesta in più parti.

Stando a quanto ricostruito, i pm avrebbero interrogato Bonometti per circa due ore e lo avrebbero interrogato sulle pressioni dal mondo dell’industria sulla mancata istituzione della zona rossa in Valle Seriana. Bonometti avrebbe negato le pressioni, pur confermando la contrarietà degli industriali.

Per capire i contorni della vicenda, secondo quanto riporta il Corriere, i pm avrebbero anche chiesto conto dell’intervista pubblicata il 7 aprile su TPI.it in cui il presidente di Confindustria Lombardia aveva detto: “Per fortuna non abbiamo fermato le attività essenziali, altrimenti i morti sarebbero aumentati. Perché così tanti decessi qui? Ci sono molti allevamenti, la movimentazione degli animali ha favorito il contagio”.

Nei giorni scorsi, anche il governatore della Lombardia Attilio Fontana aveva negato di aver ricevuto pressioni da parte delle aziende sulla zona rossa, mentre il procuratore facente funzione Maria Cristina Rota aveva dichiarato pubblicamente che l’istituzione di una zona rossa “risulta essere una decisione governativa”.

Leggi anche: 1. Ma quale colpa del Governo, le Regioni che volevano hanno istituito 117 zone rosse. Anche la Lombardia poteva / 2. Mancata zona rossa Alzano-Nembro, il Viminale smentisce la Procura di Bergamo che invece ha già “assolto” Regione Lombardia. Fontana e Gallera potevano farla se avessero voluto

Leggi anche: TPI ha vinto il Premio Ischia internazionale di giornalismo 2020 “sezione web” per la copertura dell’emergenza Covid-19 e per le nostre inchieste sulla gestione sanitaria in Lombardia

L’inchiesta di TPI sulla mancata zona rossa ad Alzano Lombardo e Nembro ora diventa un e-Book

Tutta gli altri articoli di TPI sulla mancata zona rossa in Val Seriana per punti:

64
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.