Coronavirus in Italia, ultime notizie. Dl Covid, la Camera vota sì alla fiducia

Di Antonio Scali
Pubblicato il 2 Set. 2020 alle 06:34 Aggiornato il 2 Set. 2020 alle 20:50
3
Immagine di copertina
(ANSA/ALESSANDRO DI MEO)

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono 27.817 le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito le ultime notizie dall’Italia sul Coronavirus di oggi, mercoledì 2 settembre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 20,30 – Dl Covid, la Camera vota sì alla fiducia – Con 276 voti a favore, 194 contrari e un’astensione il governo ha ottenuto la fiducia alla Camera e l’approvazione del decreto che proroga fino al prossimo 15 ottobre lo stato di emergenza sanitaria legato al Covid. Il decreto passa al Senato per l’approvazione definitiva. Ventotto deputati dei 5 Stelle non hanno partecipato al voto di fiducia. Tra questi ci sono diversi firmatari dell’emendamento per bloccare la proroga degli attuali vertici dei Servizi. Alcuni sono invece assenti per malattia.

Ore 18,30 – Silvio Berlusconi positivo al Covid – Silvio Berlusconi è positivo al Coronavirus: a farlo sapere sono alcune fonti di Forza Italia, che raccontano che il leader azzurro ha avuto esito positivo di un tampone effettuato come controllo precauzionale. Berlusconi è adesso in isolamento nella sua residenza di Arcore, dove trascorrerà il periodo di isolamento previsto (qui i dettagli).

Ore 17,10 – Il bollettino della Protezione civile – È di 27.817 persone attualmente positive (+1.063), 35.497 morti (+6), 208.201 guariti (+257), per un totale di 271.515 casi (+1.326), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 27.817 pazienti attualmente positivi, 1.437 sono in isolamento domiciliare (+57), 109 sono in terapia intensiva (+2) e 26.271 sono invece in isolamento domiciliare (+1.004). Nell’ultimo giorno sono stati realizzati 102.959 tamponi a fronte dei 81.050 di ieri e dei 58.518 dell’altroieri. Tra i nuovi contagi, 237 sono in Lombardia, 163 in Veneto, 130 nel Lazio e 117 in Campania. Seguono Emilia-Romagna (107), Sicilia (83) e Sardegna (73). Solo in Molise non è stato registrato alcun nuovo caso. Qui il bollettino.

I nuovi contagi da Coronavirus tornano a crescere in Italia, superando quota mille e attestandosi a 1.326 (ieri erano stati 978). Importante però considerare che oggi sono stati fatti circa 20mila tamponi in più rispetto a ieri: si tratta del dato in assoluto più alto da inizio pandemia, 102.959 test. Dei sei morti, 2 sono stati registrati in Lombardia, uno in Piemonte, uno in Veneto, uno in Friuli Venezia Giulia e uno in Sardegna.

coronavirus bollettino oggi

Ore 16,00 – Sanità Lazio: “59% casi da Sardegna aveva sintomi” – “Su 764 casi positivi di rientro nel Lazio dalla Sardegna 449, cioè il 59% del totale, avevano sintomi (febbre, tosse, congiuntivite) al momento del test”. È quanto si legge in un report elaborato dal Servizio regionale di epidemiologia, sorveglianza e controllo delle malattie (Seresmi) del Lazio e inviato al ministero della Salute. L’età media dei contagiati, sottoposti a tampone tra l’1 e il 28 agosto, è 25 anni. Inoltre, viene precisato, il 70% è rientrato con il traghetto, mentre il 28% in aereo e il 2% con mezzi privati. Leggi l’articolo completo.

Ore 14,48 – Sileri: “Regioni attrezzate per vaccino antinfluenzale” – “C’è ancora tempo per provvedere ad ulteriori dosi di vaccino influenzale, le Regioni sono attrezzate per organizzare il fabbisogno e la campagna inizierà in anticipo”. Lo annuncia su Facebook il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri rispondendo anche alle perplessità mosse sui quantitativi disponibili. Qui l’articolo completo

Ore 14,10 -Locatelli: “Il virus non è mutato, può fare danni come prima” – “Il virus non è affatto mutato, è lo stesso e può fare gli stessi danni che faceva prima. L’età media dei contagiati si è di molto abbassata, eravamo intorno agli oltre 65 anni nel periodo più critico e siamo ora sotto i 30 anni e questo spiega perché ci sono meno pazienti ospedalizzati. Ma neanche i soggetti giovani sono completamente esenti dal rischio di sviluppare manifestazioni gravi”. Lo ha detto Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità, su RaiNews 24 nel programma ‘Basta la salute’. Locatelli ha poi aggiunto che “la ripartenza della scuola costituisce una priorità del Paese ma va fatta in sicurezza”.

Ore 13,50 – Zingaretti: “Nel Lazio 25 drive-in per test rapidi”- “Abbiamo aperto a Fiumicino il più grande drive-in per tamponi d’Italia e probabilmente d’Europa. Voglio ringraziare Aeroporti di Roma e la Croce Rossa che gestisce il presidio. Uno sforzo immenso che ha un solo motivo: rispondere positivamente alla voglia di tornare a vivere degli italiani e delle italiane”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che questa mattina ha visitato il nuovo drive-in per test rapidi Covid19 allestito presso il parcheggio di lunga sosta dell’aeroporto di Fiumicino.

Ore 13,30 – Roma: altri 2 positivi individuati negli aeroporti – “All’aeroporto di Fiumicino è stato individuato 1 caso positivo: si tratta di 1 cittadino del Lazio di rientro dalla Spagna, mentre nello scalo di Ciampino è stato individuato 1 caso positivo. Si tratta di un cittadino di Napoli proveniente da Madrid”. Lo comunica l’Unità di Crisi Regione Lazio in merito all’attività screening negli aeroporti romani effettuati nella giornata di ieri, martedì 1 settembre.

Ore 12,55 – Spallanzani, 60 positivi, 5 in terapia intensiva – “In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 60 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2”. Così si legge nel bollettino medico diramato oggi dallo Spallanzani. L’ospedale romano precisa che “5 pazienti necessitano di terapia intensiva” e che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 629”.

Ore 10,25 – Garattini, vaccino? Rischio Italia in ultima fila – C’è un rischio nella competizione globale intorno al vaccino contro il Covid? “Il rischio è di rimanere in ultima fila per avere il vaccino”. Così lo scienziato Silvio Garattini, presidente dell’Istituto Mario Negri, che ad Agorà su Rai 3 ha ricordato: “Sin da aprile abbiamo fatto appello al governo di interessarsi, di seguire tutti i vaccini che si stanno sviluppando nel mondo perché non sappiamo – ha osservato – chi arriverà alla fine. Lo sapremo soltanto all’ultimo momento e dovremo essere presenti e avere a disposizione le dosi di vaccino almeno per chi è più a rischio e per gli operatori sanitari”.

Ore 09,40 – Roma, D’Amato: “Effettuati 10mila test sul personale delle scuole”- Su 120mila persone interessate, 10mila test di sieroprevalenza sono stati già svolti dal 20 di agosto a oggi”, ha fatto sapere nel corso dell’audizione in commissione regionale l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato.

Ore 09,00 – Rinviato il bonus bici – Slitta nuovamente il lancio del sito che renderà operativo il provvedimento che ha come obiettivo quello di promuovere una mobilità sostenibile e che può arrivare ad un massimo di 500 euro, coprendo fino al 60% dell’acquisto di biciclette, ebike e monopattini elettrici. Alla base della decisione c’è un rallentamento amministrativo: le risorse a disposizione sono ancora inferiori rispetto a quelle stanziate

Ore 08,35 – In Campania 102 nuovi casi – Sono 102 i nuovi casi positivi a Covid-19 rilevati in Campania su 5.837 tamponi. La metà dei contagi, 51, è composta da viaggiatori (19 di rientro dalla Sardegna, 32 da paesi esteri). Si conferma il trend discendente rispetto al picco (270 casi su 6.882 tamponi) registrato tre giorni fa, legato all’elevato numero di controlli in atto sui rientri e sui loro contatti. I dati diffusi dall’Unità di crisi della Regione segnalano anche una vittima e 18 guariti (totale 4.430)

Ore 07,00 – Focolaio in una Rsa vicino a Treviso: 47 positivi – Si allarga il focolaio scoppiato nella casa di riposo Villa Tomasi a Spresiano, in provincia di Treviso. Il secondo giro di tamponi ha evidenziato la positività, in totale, di 47 persone, 36 ospiti e 11 operatori della struttura. I positivi sono quasi tutti asintomatici: due di loro però sono stati ricoverati in ospedale. Marco Della Pietra, sindaco di Spresiano, ha spiegato che i positivi sono stati isolati dagli altri ospiti della Rsa: “È ormai quasi concluso anche il percorso di avviso dei familiari degli ospiti positivi e anche di quelli negativi al tampone. I vertici della struttura e i medici stanno lavorando per far tornare tutto alla normalità il prima possibile”.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Il bollettino della Protezione civile – È di 26.754 persone attualmente positive (+676), 35.491 morti (+8), 207.944 guariti (+291), per un totale di 270.189 casi (+978), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino di ieri, 1 settembre, diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Qui il bollettino.

Calcio, Italia Under 21: due azzurrini positivi, esclusi dal ritiro – Un calciatore che era tra i convocati della Nazionale Under 21 italiana è risultato positivo al tampone effettuato prima del raduno in vista delle gare contro Slovenia e Svezia. Nel rispetto dei protocolli vigenti, lo stesso calciatore e un altro azzurrino venuto a stretto contatto non sono stati ammessi al ritiro e sono stati posti in isolamento fiduciario, secondo le disposizioni dell’ASL competente tempestivamente avvertita. La squadra si è radunata domenica sera, e giovedì 3 settembre (ore 17.30 – diretta su Rai2) allo stadio ‘Guido Teghil’ di Lignano Sabbiadoro tornerà in campo per affrontare in amichevole i pari età della Slovenia, a quasi dieci mesi di distanza dall’ultima gara giocata.

Scuola, Cts: “Pronti a intervenire ma aumento focolai non scontato” – Il Cts è pronto a intervenire per modificare in corso d’opera le posizioni sulla scuola ma ritiene che l’aumento dei focolai non sia scontato. Lo afferma in un’intervista al Corriere della Sera Kyriakoula Petropulacos, componente del comitato tecnico scientifico per l’emergenza Covid, il Cts, e direttore della sanità in Emilia- Romagna. “Le conoscenze sulle potenzialità di contagio nell’età scolare sono incomplete – spiega – e questo impedisce di prendere posizioni definitive. Potremmo essere costretti a modificare certe scelte. In alcuni casi però abbiamo potuto dare indicazioni operative condivise, ad esempio cosa fare quando si scopre un alunno positivo”.

Focolaio in una clinica a Genzano – Sono ventisette i casi del cluster del San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli a Genzano (25 ospiti e 2 operatori) nella struttura che ospita pazienti adulti con disagio mentale e dove è in corso l’indagine epidemiologica. La situazione è sotto controllo ed è stata chiesta la collaborazione della Prefettura per il controllo degli accessi alla struttura. Tra le prescrizioni immediatamente date dalla Asl alla struttura accreditata vi è quella di dare tempestiva informazione ai famigliari dei pazienti che sono stati tutti sottoposti a tampone.

In Campania obbligo di test a chi rientra dalla Sardegna – Con l’ordinanza numero 69, firmata dal presidente Vincenzo De Luca, in Campania fino al 10 settembre chi arriva dalla Sardegna entro 24 ore deve comunicarlo al dipartimento di Prevenzione dell’Asl territoriale e ha l’obbligo di sottoporsi a test sierologici o tampone. Inoltre, dovrà osservare l’isolamento fiduciario per 14 giorni o fino all’esito negativo dell’esame. Un iter raccomandato anche a chi è arrivato 14 giorni fa dall’isola.

Leggi anche: 1. “Tutti sapevano”, ma nessuno si è fermato: così la Sardegna è diventata il nuovo focolaio d’Italia (di S. Lucarelli) / 2. Scuola, dalla mascherina all’autocertificazione: il Cts approva le nuove linee guida / 3. Coronavirus, lo studio: quando c’è doppio danno al polmone, mortalità più alta in terapia intensiva / 4. Piemonte, insegnante positiva al Coronavirus in una scuola di Verbania: istituto chiuso, 6 studenti in isolamento

5. Norme anti-Covid: chiuso locale a luci rosse a Roma. Gli scambisti: “Come rispettiamo il distanziamento?” / 6. Non solo la scuola: anche l’Università deve ripartire, o l’Italia non avrà più futuro / 7. Crisanti: “Ecco il mio piano per aumentare il 400mila il numero di tamponi in Italia. Bisogna trovare gli asintomatici, i numeri di oggi diversi da quelli di marzo” / 8. Covid, uno studio consegnato al Governo il 12 febbraio prevedeva fino a 60mila morti in Italia

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

3
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.