Sileri: “Regioni attrezzate per vaccino antinfluenzale, campagna inizierà in anticipo”

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 2 Set. 2020 alle 15:44
42
Immagine di copertina

“C’è ancora tempo per provvedere ad ulteriori dosi di vaccino influenzale, le Regioni sono attrezzate per organizzare il fabbisogno e la campagna inizierà in anticipo”. Lo annuncia su Facebook il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri rispondendo anche alle perplessità mosse sui quantitativi disponibili.

Quest’anno saranno 18 milioni le dosi di vaccino antinfluenzale che andranno al Servizio sanitario nazionale, 6 milioni in più rispetto allo scorso anno. I farmacisti, però, rischiano di restare senza approvvigionamenti e hanno diffuso una stima secondo la quale servirebbero un milione e mezzo di dosi da distribuire attraverso i loro canali.

“Avremo però bisogno di una potenza di fuoco anche per i tamponi – prosegue Sileri – che non vuol dire che faremo tutti i giorni 300 mila tamponi ma metterci nelle condizioni di poter fare 3-4-5 volte i tamponi fatti in questi giorni, ovvero 100 mila test, qualora ve ne fosse bisogno, durante un possibile picco influenzale ad esempio”.

“La sorveglianza, ovvero lo screening diagnostico con tampone – sottolinea – è il modello da seguire, quello che in ambito scientifico potremmo anche definire il ‘pattern’: la sorveglianza è monitoraggio, tracciamento, contenimento del virus. Bene la prevenzione ma costruiamo anche una sorveglianza efficiente ed efficace” conclude Sileri.

Leggi anche: Non possiamo essere ostaggio dei no-vax: rendiamo il vaccino antinfluenzale obbligatorio a scuola; Corsa al vaccino antinfluenzale: “Ma un milione di persone rischia di restare senza” / 2. Lombardia, “I vaccini anti-influenzali promessi da Gallera non bastano: si rischia il caos nelle scuole”

42
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.