Me
Ultimi sondaggi politici 2018 | Lega prima, tracollo Pd, cresce Potere al Popolo
Condividi su:
ultimi sondaggi elettorali
Maurizio Martina, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, leader rispettivamente di Pd, M5S e Lega

Ultimi sondaggi politici 2018 | Lega prima, tracollo Pd, cresce Potere al Popolo

Cosa dicono le rilevazioni dei principali istituti di sondaggi sui partiti

21 Set. 2018 13 ore
ultimi sondaggi elettorali
Maurizio Martina, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, leader rispettivamente di Pd, M5S e Lega

Ultimi sondaggi elettorali | Elezioni 2018 | Gli aggiornamenti, le news e le proiezioni, sondaggio dopo sondaggio | Elezioni 2018 | Ultimo aggiornamento: 21 settembre sondaggi politici 2018 ultimi sondaggi elettorali

Sono passati oltre cinque mesi dalle elezioni del 4 marzo 2018 (qui tutte le ultime notizie), chi voterebbero oggi gli italiani? Gli ultimi sondaggi elettorali.

21 settembre – Supermedia Agi-Youtrend: Lega prima, tracollo Pd, cresce Potere al Popolo

Lega al primo posto, sopra il 30 per cento dei consensi (31,6 per cento) e con un trend in leggera crescita, Movimento Cinque Stelle secondo, non troppo staccato, con il 28,6 per cento. È quanto emerge dalla Supermedia realizzata da Agi e Youtrend sulla base dei sondaggi dell’ultima settimana.

Il Partito democratico fa invece segnare per la terza settimana consecutiva il suo record negativo, scendendo sotto il 17 per cento. Di certo non hanno giovato le polemiche sulla cena (poi annullata) che doveva mettere intorno a un tavolo Calenda, Gentiloni, Renzi e Minniti per concordare una strategia comune in vista del congresso.

Intanto Potere al popolo, che alle elezioni del 4 marzo ottenne un dato certo non entusiasmante (1,1 per cento) comincia ad essere rilevata a parte da un certo numero di istituti, al di fuori della categoria residuale degli “altri” (normalmente dedicata a quei partiti che non raggiungono valori statisticamente significativi). Per la seconda settimana consecutiva, SWG ha stimato PaP al 2,6 per cento, sopra la ben più “strutturata” LeU.

19 settembre  – Sondaggio Gpf: Lega in calo, M5S torna primo partito

Secondo un sondaggio condotto il 18 settembre da Gpf per Affaritaliani.it, il Movimento Cinque Stelle torna la prima forza politica d’Italia approfittando di un leggero calo della Lega.

Il sondaggio stima M5S a quota 31,3 per cento, in crescita di 0,3 punti percentuali. La Lega sarebbe invece al 30,4 per cento, in flessione di 0,6 punti.

Prosegue invece il crollo di consensi del Partito democratico, a cui vengono attribuite appena il 15,3 per cento delle preferenze degli italiani.

18 settembre – Sondaggio Swg: Lega in leggero calo, M5S guadagna mezzo punto

La Lega perde lo 0,5 punti percentuali rispetto a una settimana fa, mentre il Movimento Cinque stelle ne guadagna 0,8. Il partito di Matteo Salvini resta comunque la prima forza politica del paese con un consenso stimato al 31,6 per cento, a fronte del 28,7 del movimento guidato da Luigi Di Maio. È quanto afferma il sondaggio Swg realizzato ogni lunedì per conto del TgLa7.

Per quanto riguarda i partiti d’opposizione, il Partito democratico viene dato in leggero calo al 16,9 per cento. Forza Italia al 7 per cento e Fratelli d’Italia al 4,3 per cento. Infine, Potere al Popolo e Più Europa sono stimati al 2,6 per cento e Liberi e Uguali al 2,5.

15 settembre – Sondaggio Demos: Diciotti e chiusura dei porti, più della metà degli italiani sta con Salvini 

Secondo un sondaggio realizzato dall’istituto Demos, e pubblicato su Repubblica sabato 15 settembre, più di un italiano su due approva la linea dura di Salvini e il divieto di sbarco nei porti italiani imposto alle navi che trasportano migranti.

Si dichiara infatti a favore delle misure prese dal ministro dell’Interno il 54 per cento degli intervistati, contrario il 44.

Tra gli elettori dei vari partiti, solo nel Pd si registra una prevalenza dei contrari (79 per cento), mentre nel M5s il 75 per cento approva la linea Salvini (il 63 per quanto riguarda invece gli elettori di Forza Italia).

Per quanto riguarda le intenzioni di voto, la Lega si conferma il primo partito con il 30,2 per cento dei consensi. Segue il Movimento Cinque Stelle con il 29,4.

Complessivamente, quindi, i due partiti di governo raggiungono il 60 per cento dei voti degli italiani. Il Pd si assesta al 17,3 per cento, Forza Italia all’8,4.

Anche il consenso nei confronti del governo è da record. Il 2 per cento degli italiani dà infatti all’esecutivo di Giuseppe Conte un voto tra il 6 e il 10, mentre solo il 36 considera insufficiente l’operato del governo gialloverde.

11 settembre – Sondaggio Swg per il TgLa7: Lega al 32,1 per cento, risale Forza Italia

Secondo il sondaggio Swg diffuso dal TgLa7 la Lega resta il partito più votato: 32,1 per cento delle preferenze, in leggerissimo calo rispetto alla scorsa settimana (-0,1).

Seconda forza politica il Movimento 5 Stelle che perde quasi mezzo punto (-0,4): 27,9 per cento.

Perde lo 0,4 anche il Partito Democratico che si attesta al 17,3 per cento.

Risale Forza Italia al 7,6, perde lo 0,2 Fratelli d’Italia (3,9 per cento).

Per la prima volta Potere al popolo (2,5 per cento) supera +Europa di Emma Bonino (2,4 per cento) e Liberi e Uguali (2,3 per cento).

Sondaggi elettorali

Sondaggi La7 10 settembre

10 settembre – Sondaggio Nuovi Scenari: Lega, consensi raddoppiati in sei mesi

Secondo un sondaggio condotto il 7 settembre da Nuovi Scenari, la Lega ha raddoppiato i propri consensi rispetto alle elezioni del 4 marzo.

Se si votasse oggi, rivela l’indagine, il partito guidato da Matteo Salvini otterrebbe il 35 per cento dei voti, a fronte del 17,37 di sei mesi fa.

Il Movimento Cinque Stelle viene dato al 26,4 per cento, mentre il Partito democratico è stimato in rialzo al 20,8 per cento.

In caduta libera Forza Italia, al 7,2 per cento, e Liberi e Uguali, al 2,3 per cento.

Secondo il sondaggio, Fratelli d’Italia è invece al 4,1 per cento.

8 settembre – Sondaggio Nando Pagnoncelli per Corriere della Sera: la Lega al risultato migliore della storia, 33,5 per cento, aumenta lo stacco con il M5s

Se si andasse a votare oggi la Lega prenderebbe addirittura 33,5 per cento dei voti. Nando Pagnoncelli ha realizzato un sondaggio per il Corriere della Sera, secondo cui il Movimento 5 Stelle è fermo al 30 per cento, in calo di 1,5 punti.

Il Pd rimane stabile al 17 per cento e Forza Italia al 17 per cento. Dietro, tra il 2,4 e il 2,5 per cento, ci sono Fratelli d’Italia, + Europa e Liberi e Uguali. Secondo il sondaggio di Pagnoncelli il consenso per il governo Lega-M5s è in calo del 3 per cento rispetto a luglio, attestandosi intorno al 58 per cento.

Per quanto riguarda i gradimenti del premier Conte, anche lui in calo dal 61 per cento di luglio al 57 per cento. Di Maio dal 50 per cento al 45 per cento e Salvini dal 52 al 51 per cento dei consensi.

Salvini rimane comunque apprezzato da tre elettori del Movimento Cinque Stelle su quattro.

“Con la presentazione della legge di bilancio nel mese di settembre solitamente gli esecutivi entrano in una fase delicata nel rapporto con l’opinione pubblica. È probabile che il governo Conte non farà eccezione perché si misurerà con quanto contenuto nel contratto di governo”, scrive il Corriere.

6 settembre – Supermedia Agi-Youtrend: Lega, consensi raddoppiati in quattro mesi 

Sorpasso netto e incontestabile della Lega su M5s: è il dato che emerge dalla prima Supermedia dopo la pausa estiva realizzata sulla base dei sondaggi condotti in settimana da Swg e Lorien Consulting da YouTrend per Agi.

Il partito di Salvini vola al 32,2 per cento, un livello quasi doppio rispetto alle elezioni del 4 marzo, mentre il Movimento Cinque Stelle non va oltre il 28,3 per cento.

La Lega ha guadagnato 1,9 punti in un mese secondo SWG e 3,5 punti in un mese e mezzo secondo Lorien, mentre M5S è calato, nello stesso periodo, rispettivamente di 1,4 e 2,1 punti.

Quanto agli altri partiti, Il Pd è rimasto tutto sommato stabile: ha perso un punto, secondo Lorien, ma ha guadagnato lo 0,3 per cento per SWG. Forza Italia è calata  di 1,7 punti nell’ipotesi più “benevola” (SWG) e addirittura di 2,7 punti in quella più negativa (Lorien).

Tra i partiti minori (Fratelli d’Italia (4,1 per cento), Leu (2,4) e +Europa (2,6), le variazioni sono invece nell’ordine di pochi decimi di punto.

5 settembre – Sondaggio Noto: Lega in vantaggio di 7 punti su M5S

Secondo un sondaggio condotto dall’istituto Noto e pubblicato su Quotidiano.net, il vantaggio della Lega sul Movimento Cinque Stelle ammonta ora a 7 punti percentuali.

Il partito di Matteo Salvini viene infatti stimato al 34 per cento, a fronte del 27 per cento di consensi che raccoglierebbe il movimento guidato da Luigi Di Maio.

La rilevazione è stata fatta il 3 settembre. Il Partito democratico resta invece ancorato al 17/18 per cento.

4 settembre – Sondaggio Swg per TgLa7: si allarga la forbice tra Lega e M5S

La Lega allunga il proprio vantaggio sul Movimento Cinque Stelle. Secondo il sondaggio condotto da Swg per il TgLa7, riferito al 3 settembre 2018, il partito di Matteo Salvini è dato al 32,2 per cento, in crescita di circa due punti percentuali rispetto alla precedente stima, datata 30 luglio. Il movimento guidato da Luigi Di Maio, invece, perde consensi, scendendo al 28,3 per cento.

In leggera crescita il Partito democratico, stimato al 17,7 per cento, e Fratelli d’Italia, a quota 4,1, mentre Forza Italia perde punti e non supera il 6,9 per cento.

3 settembre – Sondaggio Piepoli: la Lega sopra il Movimento Cinque Stelle

Dopo Swg, anche l’Istituto Piepoli afferma che la Lega ha superato nei consensi degli italiani il Movimento Cinque Stelle: se si votasse oggi, il partito guidato da Matteo Salvini raccoglierebbe il 30 per cento delle preferenze, a fronte del 29 per cento del movimento. La rilevazione è stata effettuata il 28 agosto.

“In queste ultime settimane sono capitati du eventi negativi, il disastro di Genova e il caso della nave Diciotti. La Lega se n’é avvantaggiata rispetto al Movimento Cinque Stelle perché ha avuto maggiore evidenza mediatica”, ha spiegato Nicola Piepoli ad Affaritaliani.it.

23 agosto – Tecnè smentisce sondaggio diffuso sui social

La società Tecnè sulla propria pagina Facebook ha smentito un sondaggio attribuitole e diffuso sui social network: si tratta infatti – si legge – di “una slide realizzata ad arte e non riconducibile a Tecnè, che non ha mai realizzato alcun sondaggio con tali risultati”

Ecco il post:

15 agosto – Sondaggio Nasi: l’elettorato di centrodestra crede in Salvini 

Secondo un sondaggio condotto dall’istituto Ferrari Nasi pubblicato su Libero il 67 per cento degli elettori di centrodestra crede che Matteo Salvini, nonostante la coalizione di governo con il M5s, stia tutelando gli interessi della coalizione di centrodestra.

L’83 per cento crede che Salvini stia raggiungendo buoni risultati per gli interessi della coalizione. Solo il 12 per cento degli elettori di centrodestra non è soddisfatto.

Il 53 per cento dell’elettorato della Lega vorrebbe formare un governo con le sole forze di centro destra, vale a dire Forza Italia e Fratelli d’Italia.

La rilevazione è stata condotta dall’istituto Ferrari Nasi Consulenze/ AnalisiPolitica per Editoriale LIbero srl

11 agosto – Sondaggio Piepoli: crolla il Pd, sotto il 15 per cento, Lega e M5s appaiati

Secondo un sondaggio effettuato dall’istituto Piepoli, il governo M5s-Lega gode della fiducia di 6 italiani su 10. Un dato in forte crescita rispetto all’inizio della legislatura, quando il tasso di gradimento dell’esecutivo si aggirava tra il 50 e il 52 per cento.

Per quanto riguarda le intenzioni di voto, i due partiti al governo risultano appaiati attorno al 29 per cento. Chi invece sconta il consenso per leghisti e pentastellati è il Partito Democratico, sempre più in caduta libera.

I dem, secondo gli ultimi sondaggi elettorali, sono scesi sotto la soglia del 15 per cento.

ultimi sondaggi elettorali