Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:03
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sondaggi

Sondaggi politici: per gli italiani il governo non può andare avanti così

Immagine di copertina
Luigi Di Maio e Matteo Salvini

Sondaggi politici 6 giugno | Sondaggi elettorali oggi | Governo | Lega | M5s

Sondaggi politici 6 giugno – Secondo un sondaggio realizzato dall’istituto Demopolis, la maggioranza degli italiani non vuole che il governo M5s-Lega vada avanti nella composizione attuale (qui tutti gli ultimi sondaggi).

Un dato sorprendente, che mostra qualche primo segnale di crepa tra gli italiani e l’esecutivo gialloverde.

Il 42 per cento degli intervistati ritiene che si debba tornare a votare. Un numero elevato, che comprende anche una fetta dell’elettorato del Movimento Cinque Stelle (10 per cento) e della Lega (35 per cento).

Sondaggi politici 6 giugno – Emerge quindi come l’elettorato del Carroccio sia più propenso al ritorno alle urne di quello grillino. È probabile che gli elettori della Lega siano tentati da una futura alleanza di governo tutta di centrodestra, comprendente Forza Italia e Fratelli d’Italia.

Il 31 per cento del campione intervistato da Demopolis ritiene che il governo debba andare avanti nella conformazione attuale. Per un consistente 20 per cento, invece, il governo non deve cadere, ma è necessario un rimpasto.

Il 7 per cento invece non ha risposto al quesito.

Se si somma la percentuale di chi vuole tornare al voto e di chi vuole un rimpasto, emerge come il 62 per cento del campione non creda che il governo M5s-Lega possa continuare nella composizione attuale.

Sondaggi politici 6 giugno | Ultimi sondaggi | Il discorso del premier Conte

Demopolis ha chiesto agli italiani anche un giudizio sul discorso pronunciato da Giuseppe Conte lo scorso 3 giugno, quando il premier ha in sostanza chiesto ai due alleati di governo, i cui equilibri si sono ribaltati dopo le elezioni europee, di decidere se vogliono continuare a lavorare insieme (qui il discorso integrale).

Il 48 per cento degli intervistati ha dato un giudizio positivo sul discorso del presidente del Consiglio, il 33 per cento è rimasto insoddisfatto dalle parole del premier.

Il 19 per cento del campione non ha risposto al quesito.

Sondaggi politici 6 giugno | Lega al 36,5 per cento

Questo sondaggio segue quello realizzato da SWG per La7 due giorni fa, secondo cui la Lega, nelle intenzioni di voto degli italiani, è salita al 36,5 per cento, tre punti in più rispetto alle scorse elezioni europee (qui il sondaggio completo).

Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Se si votasse oggi, il centrodestra avrebbe vittoria assicurata
Sondaggi / Fdi vola nei consensi e stacca tutti gli altri partiti
Sondaggi / Italiani divisi sull'ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato
Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Se si votasse oggi, il centrodestra avrebbe vittoria assicurata
Sondaggi / Fdi vola nei consensi e stacca tutti gli altri partiti
Sondaggi / Italiani divisi sull'ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato
Sondaggi / Fdi e Pd volano nei consensi e distanziano Lega e M5S
Sondaggi / Fratelli d'Italia stacca il Pd, Lega in discesa
Sondaggi / Sondaggi politici elettorali oggi 16 maggio 2022: referendum giustizia, solo il 30% andrà a votare: lontano il quorum
Sondaggi / Invio delle armi in Ucraina, contraria la maggioranza degli italiani: “È sbagliato e va interrotto”
Sondaggi / Sondaggi politici elettorali oggi 14 maggio 2022: ancora in crescita Fratelli d’Italia, frena il Pd
Sondaggi / Continua il testa a testa tra Fdi e Pd, risalgono Lega e M5S, boom di Azione
Sondaggi / Troppo filoamericano e sottomesso a Biden: un italiano su quattro boccia Draghi sulla guerra in Ucraina