Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Coronavirus in Italia, ultime notizie. Il bollettino: 1.733 contagi e 11 morti, record di tamponi. Berlusconi al San Raffaele con tracce di polmonite. Cts, pubblicati i verbali sulle zone rosse

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 4 Set. 2020 alle 06:44 Aggiornato il 4 Set. 2020 alle 18:10
3
Immagine di copertina
Controlli in stazione Credits: ANSA

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono 30.099 le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito le ultime notizie dall’Italia sul Coronavirus di oggi, venerdì 4 settembre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 18.10 – Il bollettino del 4 settembre – Le persone attualmente positive al Coronavirus in italia sono 30.099 (+1.184 rispetto ieri). Nelle ultime 24 ore si sono registrati  1.733 nuovi casi, portando così il totale dei contagi da inizio pandemia a quota 274.644. Tra ieri e oggi si contano 11 morti: il totale delle vittime in Italia sale quindi a 35.518. I guariti sono 209.027 (+537 rispetto a ieri). I pazienti in isolamento domiciliare sono 28.371 (+1.081),i ricoverati con sintomi sono 1.607 (+102) e quelli in terapia intensiva sono 121 (+1). Nell’ultimo giorno sono stati effettuati 113.085  tamponi (dato record), a fronte dei 92.790 di ieri. Leggi il bollettino completo.

Ore 17.10 – Veneto, il candidato del Pd Lorenzoni positivo al tampone – Il candidato presidente del centrosinistra della regione Veneto Arturo Lorenzoni è positivo al Coronavirus. A riferirlo è lui stesso: “Ho fatto il tampone questa mattina – ha detto – Sto bene, continuerò la campagna elettorale da remoto con incontri in teleconferenza. Cautelativamente devo stare a casa. Come richiesto dalle autorità sanitarie, invito tutte le persone che mi hanno incontrato nell’arco degli ultimi 5 giorni a rivolgersi agli uffici delle rispettive aziende sanitarie per sottoporsi a tampone”. Leggi la notizia.

Ore 16.30 – Zangrillo: “Berlusconi paziente a rischio ma quadro confortante. Virus morto? Io stonato” – Alberto Zangrillo, primario del reparto di terapia intensiva del San Raffaele, fa il punto sulle condizioni di salute di Silvio Berlusconi, ricoverato per contagio da Covid, e dice che – pur trattandosi di un “paziente a rischio per l’età e le condizioni pregresse” – la situazione è “confortante”. C’è un “blando coinvolgimento polmonare”, spiega il professore, che conferma di aver trovato nei polmoni di Berlusconi tracce di una polmonite bilaterale precoce. Zangrillo fa anche una parziale autocritica rispetto alla sua contestatissima affermazione per cui il Covid è un virus “clinicamente morto”. “Non nego di avere usato un tono forte e stonato quando il 21 maggio dissi che il virus era clinicamente morto”, dice. Leggi la notizia.

Ore 16.00 – Pubblicati verbali Cts su zona rossa ad Alzano e Nembro – I verbali delle riunioni del Comitato tecnico scientifico sull’emergenza Coronavirus sono stati pubblicati  sul sito del dipartimento della Protezione civile. Quei documenti che noi di TPI chiediamo da mesi di poter vedere perché tra questi atti ci sono anche quelli della settimana che va dal 1 marzo all’8 marzo, periodo cruciale per la mancata chiusura dei due comuni della Bergamasca Alzano Lombardo e Nembro, diventati poi il peggiore focolaio d’Europa. Leggi la notizia.

Ore 14.20 – Spallanzani, 60 positivi ricoverati, finora 636 dimessi – In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 60 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. Quattro pazienti necessitano di Terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono fino a questa mattina 636. E’ quanto emerge dal bollettino di oggi dell’Istituto.

Ore 11.35 – Per gli asintomatici in quarantena niente smart working – Migliaia di persone nel nostro Paese sono “asintomatiche”, vale a dire che riescono a convivere con il virus senza problemi per la salute. Ma nonostante la buona forma fisica, questi soggetti non possono lavorare in nessuna forma, neanche da casa secondo quanto riportato nei decreti Cura Italia e Rilancio, poi convertiti in legge.

Ore 10.20 – Positivo magistrato Milano stato in udienza – Un magistrato che ha partecipato a un’udienza minorile in Corte d’Appello a Milano l’1 settembre è positivo al Covid. Lo apprende l’AGI. In una mail inviata dal presidente della Corte d’Appello, Giuseppe Ondei, alle toghe e al personale amministrativo si chiede di “segnalare se ci sono stati contatti stretti” con il magistrato “e a quando risalgono”. Le segnalazioni dovranno essere inviate all’Ufficio Affari generale della Corte d’Appello. E’ il primo caso di magistrato positivo ufficiale dopo la ‘riapertura’ del palazzo di giustizia.

Ore 09.20 – Donazioni di sangue in calo con il Covid. E saltano gli interventi programmati – L’estate e il Covid hanno messo in crisi la donazione del sangue. Le scorte scarseggiano e quotidianamente molte Regioni chiedono aiuto per avere le sacche necessarie al loro sistema sanitario, senza successo. Tra tutte, ne mancano tra le 600 e le 700 al giorno e così in certi ospedali si rinviano gli interventi programmati, non urgenti. Gli stessi che già durante il lockdown vennero messi in attesa. Il Coronavirus non ha solo rallentato la donazione perché molte persone per lungo tempo non sono uscite di casa o perché le associazioni di volontariato non hanno più potuto fare campagne “porta a porta” (presso circoli, scuole, sagre, manifestazioni varie e altro) ma anche, più banalmente, perché la raccolta deve avvenire con maggiori precauzioni legate ai rischi di affollamento. Come nelle sale di attesa di qualunque ambulatorio, anche nei centri sangue gli appuntamenti vanno ben scaglionati per evitare che troppe persone si incontrino mentre aspettano di donare.

Ore 08.00 – Berlusconi ricoverato al San Raffaele per accertamenti – Berlusconi è arrivato nella notte all’ospedale, accompagnato in macchina della sua scorta. È apparso stare abbastanza bene, camminava senza fatica. Attualmente, secondo quanto si apprende da fonti qualificate, è ricoverato in isolamento presso il settore Diamante dell’ospedale, che è lo stesso dove è stato ricoverato anche in altre occasioni. Qui l’articolo completo.

Ore 06.30 – Trento, focolaio in ditta di lavorazione carni: 98 positivi – Aumenta il numero di positivi legati al focolaio scoppiato in una ditta di lavorazione delle carni a Trento. Negli ultimi giorni i casi registrati erano stati 26, ma ieri se ne sono aggiunti altri 72, portando il totale a 98. Sempre nella giornata di ieri sono stati effettuati altri tamponi di cui si attende ancora l’esito, e che potrebbero far salire ulteriormente i casi accertati di positività al Covid-19. In corso anche il tracciamento tra i contatti dei positivi per isolare il focolaio. La maggior parte dei positivi è asintomatica: si tratta in moltissimi casi di lavoratori stranieri della ditta. Molti dei positivi, al fine di essere isolati, dovrebbero essere sistemati per la quarantena nel centro delle Viote sul Monte Badone: così ha annunciato il Sindaco di Trento.

Ore 06.00 – Scuola, Arcuri: “Se studente viene contagiato, classe in quarantena” – “Abbiamo il dovere di aprire le scuole con massimo livello di sicurezza ma è bene che si capisca tutti: qualche ragazzo contagiato ci sarà, ma non sarà la fine del mondo, dovremo individuarlo e rintracciarlo subito. Se c’è un contagiato la classe, e non la scuola,  va in  quarantena si fa il tampone, due settimane di didattica in distanza e poi si torna nel plesso scolastico”: lo ha spiegato il commissario straordinario per l’emergenza coronavirus Domenico Arcuri, spiegando che sarà praticamente impossibile che nelle scuole scuole nell’ arco dell’anno non ci siano ragazzi contagiati. “Il comitato tecnico scientifico di cui io e il governo ci avvaliamo ha disposto che la febbre debba essere misurata a casa e non a scuola in parte questa decisione è comprensibile – ha concluso Arcuri – perché anche col termoscanner a scuola si produrrebbero ritardi e assembramenti. Si presume che i genitori siamo responsabili e la misurino prima”.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Il bollettino della Protezione civile – È di 28.915 persone attualmente positive (+1.098), 35.507 morti (+10), 208.490 guariti (+289), per un totale di 272.912 casi (+1.397), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 28.915 pazienti attualmente positivi, 1.505 sono in isolamento domiciliare (+68), 120 sono in terapia intensiva (+11) e 27.290 sono invece in isolamento domiciliare (+1.019). Nell’ultimo giorno sono stati realizzati 92.790 tamponi a fronte dei 102.959 di ieri e degli 81.050 dell’altroieri. Tra i nuovi contagi, sono 228 quelli in Lombardia, 193 in Campania, 154 nel Lazio, 118 in Emilia-Romagna, 115 in Veneto, 113 in Toscana. Nessuna Regione ha registrato zero nuovi contagi. I nuovi positivi da Coronavirus continuano a crescere in Italia, attestandosi a 1.397 (ieri erano stati 1.326). Ieri, tuttavia, erano stati effettuati circa 10mila tamponi in più, quindi oggi la percentuale di test positivi sul totale di quelli fatti è più alta. Aumentano, invece, i ricoveri in terapia intensiva: 11 in più di ieri e totale che arriva a 120. Qui il bollettino.

Bergamo, età media dei contagi a 36 anni – Età media dei contagiati che si è abbassata e aggressività moderata del virus. Il Servizio epidemiologico aziendale (Sea) di Ats Bergamo ha presentato uno studio statistico che racconta come il Covid sia cambiato da marzo ad agosto nell’impatto sull’età delle persone risultate positive al tampone. Lo studio, condotto sui dati raccolti in questi mesi di pandemia dal servizio di prevenzione, ha evidenziato come nella prima fase acuta dell’epidemia tra fine febbraio e metà aprile l’età media dei malati fosse intorno a 65 anni. Un cambiamento si è visto da metà aprile a metà maggio quando ci si è concentrati soprattutto tra gli ospiti delle Rsa con l’età media si è innalzata a 66 anni, con una fase centrale di picco sui 72 anni. Da metà maggio a metà luglio invece l’età media dei positivi è scesa a 53 anni risalendo a 58 dalla metà di luglio alla metà di agosto.Alla fine di agosto l’età media è calata a 36 anni con i tamponi ai turisti di rientro dai paesi a rischio.

Berlusconi positivo al Coronavirus, contagiata anche la fidanzata Marta Fascina – Dopo la notizia della positività di Silvio Berlusconi al Covid-19, è arrivato anche l’esito del tampone effettuato sulla fidanzata Marta Fascina. La deputata di Forza Italia è stata contagiata: è rimasta al fianco dell’ex premier dall’inizio della pandemia, prima in Provenza nella villa della figlia del Cavaliere e poi in Sardegna. Qui tutti i dettagli.

Gimbe: “In 7 giorni i ricoveri in terapia intensiva sono aumentati del 62,1%” – Secondo l’ultimo report Gimbe, i  reparti di terapia intensiva stanno tornando a riempirsi. Contestualmente a questo dato c’è anche quello dei ricoveri con sintomi presso gli ospedali e, quello evidente nel quotidiano, la crescita della curva epidemiologica, anche dopo l’aumento dello screening (mercoledì, per esempio, sono stati pubblicati i risultati di oltre 103mila).

Le linee guida per viaggiare sui mezzi pubblici – Le indicazioni del Mit per evitare il contagio da coronavirus su bus, metropolitana e tram. Prevista una capienza massima dell’80% che potrà essere aumentata solo in presenza di separatori rimovibili. Necessari anche dispenser per l’igienizzazione delle mani, sanificazioni e un corretto ricambio d’aria. Resta l’obbligo della mascherina.

Leggi anche: 1. “Tutti sapevano”, ma nessuno si è fermato: così la Sardegna è diventata il nuovo focolaio d’Italia (di S. Lucarelli) / 2. Scuola, dalla mascherina all’autocertificazione: il Cts approva le nuove linee guida / 3. Coronavirus, lo studio: quando c’è doppio danno al polmone, mortalità più alta in terapia intensiva / 4. Piemonte, insegnante positiva al Coronavirus in una scuola di Verbania: istituto chiuso, 6 studenti in isolamento

5. Norme anti-Covid: chiuso locale a luci rosse a Roma. Gli scambisti: “Come rispettiamo il distanziamento?” / 6. Non solo la scuola: anche l’Università deve ripartire, o l’Italia non avrà più futuro / 7. Crisanti: “Ecco il mio piano per aumentare il 400mila il numero di tamponi in Italia. Bisogna trovare gli asintomatici, i numeri di oggi diversi da quelli di marzo” / 8. Covid, uno studio consegnato al Governo il 12 febbraio prevedeva fino a 60mila morti in Italia

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

3
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.