Covid, Berlusconi ricoverato al San Raffaele di Milano per accertamenti: “Tracce di polmonite bilaterale”

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 4 Set. 2020 alle 08:17 Aggiornato il 4 Set. 2020 alle 11:20
54
Immagine di copertina

Silvio Berlusconi è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano per accertamenti dopo che è risultato positivo al Coronavirus. “Il presidente Berlusconi – si legge in una nota dello staff – , dopo la comparsa di alcuni sintomi, è stato ricoverato all’ospedale San Raffale di Milano a scopo precauzionale. Il quadro clinico non desta preoccupazioni”.

Il suo medico di fiducia, il professore Alberto Zangrillo, ha deciso di ricoverarlo in ospedale per monitorare le sue condizioni. Nella notte, infatti, le condizioni di salute di Berlusconi sarebbero leggermente peggiorate. Vista l’età, è stato deciso di sottoporlo a un controllo più accurato. E non nella sua villa di Arcore.

Secondo quanto diffuso in un articolo esclusivo del Corriere, i primi risultati della tac confermerebbero tracce di una polmonite bilaterale allo stato precoce. Una carica virale tutt’altro che sottovalutabile. Ricostruiscono al Corriere fonti politiche di Forza Italia che nel bel mezzo della notte, con in mano il risultato della Tac di Silvio Berlusconi appena arrivato dal laboratorio, il dottor Alberto Zangrillo si sia impuntato con l’ex presidente del Consiglio perché rimanesse al San Raffaele e non se ne tornasse a casa. Nessuna situazione di rischio, ovviamente, visto che le tracce della polmonite bilaterale – e soprattutto il suo stato precoce – non impongono (anzi) un ricovero in terapia intensiva.

“Berlusconi ha passato la notte in ospedale, è stato ricoverato ieri sera. C’è stato bisogno di un piccolo ricovero precauzionale per monitorare l’andamento del Covid-19 ma sta bene”, ha rassicurato la senatrice di Forza Italia Licia Ronzulli ad Agorà Rai su Rai3.

Due giorni fa, mercoledì 2 settembre, lo staff del Cavaliere aveva ufficializzato la positività di Berlusconi al Covid: il leader azzurro aveva avuto esito positivo di un tampone effettuato dopo il suo ritorno dalla Sardegna. “No mi fermo mica. Mi sento bene, non ho sintomi”, aveva confidato. Da qui la determinazione ad andare avanti con la campagna elettorale per le regionali che ha già organizzato con un battage mediatico su tv media e social.

Oltre al Cavaliere, sono risultati positivi al Covid anche i figli Luigi e Barbara. Nella giornata di ieri l’ex premier aveva fatto sapere di non avere più i sintomi. Anche Marta Fascina, la fidanzata di Berlusconi, è risultata positiva: a stabilirlo il tampone effettuato nella notte alla donna, parlamentare di Forza Italia e nuova fiamma del leader azzurro dopo la fine della relazione con Francesca Pascale.

“Continuerò a fare campagna elettorale”, ha osservato il Cavaliere che già nei giorni scorsi ha respinto gli ‘assalti’ di quei parlamentari preoccupati per un risultato negativo del partito alle Regionali e intenzionati a chiedere subito dopo il 21 settembre una riorganizzazione interna. Anzi c’è chi tra gli azzurri non esclude che la notizia della positività dell’ex presidente del Consiglio possa – dal punto di vista elettorale – rilanciare l’immagine del Cavaliere combattente.

Leggi anche: Così Berlusconi ha contratto il Covid: l’incubo ha avuto inizio a Ferragosto

54
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.