Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:26
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

La madre dei fratelli Bianchi: “Se penso alla mamma di Willy sto male, vorrei abbracciarla”

Immagine di copertina
I fratelli Bianchi, Gabriele e Marco

"Se hanno sbagliato devono pagare", dice la donna e assicura: "Non sono i mostri che avete descritto e la piena verità su di loro verrà fuori"

Antonietta Di Tullio, madre dei fratelli Bianchi, Gabriele e Marco, difende i figli accusati di aver ucciso il 21enne Willy Monteiro Duarte a Colleferro. “Mi vergogno per gli assassini di Willy, ma i miei figli non sono i mostri che avete descritto e la piena verità su di loro verrà fuori!”, ha detto la donna in un’intervista al Corriere della Sera. La donna, 55 anni, ha espresso dolore per la morte del ragazzo di origine capoverdiana. “Parlo come mamma di quattro figli, nessun genitore può sopportare un dolore simile”, ha detto. “Se penso alla mamma di Willy sto male. Vorrei darle tutto il mio cordoglio, mandarle un abbraccio, ma a che servono le parole? So che la sua vita è distrutta e niente sarà più come prima”.

“I miei figli devono pagare se hanno sbagliato, qualunque cosa hanno fatto, ma non per quello che non hanno fatto”, ha detto la donna. “La giustizia deve andare fino in fondo. Sono sicura che non sono stati loro a ucciderlo, una mamma certe cose le sa”. A proposito delle descrizioni dei figli come “spacconi” o “picchiatori” circolate in questi giorni, a partire dai coetanei di Colleferro, la donna nega che siano corrispondenti alla realtà. “Li giudicate per come appaiono su Facebook ma quelle sono stupidaggini”, dice. “Non sono così. Gabriele ha aperto un negozio di frutta, Marco aiuta nel ristorante di Alessandro, e dove c’è da dare una mano ci sono sempre”.

“Quella sera erano lì da pacieri, non se la sarebbero mai presa con un ragazzino”, assicura la donna, sposando la difesa dei presunti aggressori durante l’interrogatorio. Una versione sostenuta anche da Alessandro Bianchi, il fratello maggiore di Gabriele e Marco. “I miei figli li ho educati al rispetto, al sacrificio e alla solidarietà”, dice la donna. “Abbiamo fatto tanti sacrifici e oggi siamo distrutti anche noi. Non ci riprenderemo più”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rula Jebreal rifiuta l’invito a Propaganda Live: “Sette ospiti e una sola donna. Come mai?”
Cronaca / Roberto Angelini, il musicista di Propaganda Live multato per lavoro nero: “Sono stato tradito da un’amica”
Cronaca / Gaza, Fedez: “Non mi schiero. Ma qual è la posizione del governo italiano davanti all’uccisione di bambini?”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rula Jebreal rifiuta l’invito a Propaganda Live: “Sette ospiti e una sola donna. Come mai?”
Cronaca / Roberto Angelini, il musicista di Propaganda Live multato per lavoro nero: “Sono stato tradito da un’amica”
Cronaca / Gaza, Fedez: “Non mi schiero. Ma qual è la posizione del governo italiano davanti all’uccisione di bambini?”
Cronaca / “Ce lo chiede l’Europa di mangiare da schifo”: bufera sul servizio anti-Ue di Rai2
Costume / La Treccani elimina “cagna” e “zoccola” dai sinonimi di donna: il vero dramma è che finora li erano
Cronaca / Roma, branco di cinghiali aggredisce una signora e le ruba la spesa | VIDEO
Cronaca / Il curriculum dello studente “favorisce le disuguaglianze”: lo sostiene anche il presidente della Corte costituzionale
Cronaca / Firenze, prof all'alunna in Dad per infortunio: "Fatti portare a scuola o ti spezzo l’altra gamba"
Cronaca / Umbria, parroco e viceparroco lasciano la Chiesa: si sono innamorati di due donne
Cronaca / Sicilia e Sardegna verso il giallo. Valle d'Aosta in bilico