Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Coronavirus, ok della Camera alla risoluzione sul nuovo Dpcm. Scampia: 17enne incinta positiva in un campo rom, si teme focolaio. 162 nuovi casi nell’ultimo giorno

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 15 Lug. 2020 alle 07:06 Aggiornato il 15 Lug. 2020 alle 18:21
5
Immagine di copertina
Credit: Ansa

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono 12.493 le persone attualmente positive al Covid-19 nel nostro Paese, nel quale sono stati raggiunti i 243.506 casi totali. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito le ultime notizie dall’Italia sul Coronavirus di oggi, mercoledì 15 luglio 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 17,00 – Il bollettino di oggi – È di 12.493 (-426) persone attualmente positive, 34.997 (+13) morti e 196.016 (+575) guariti, per un totale di 243.506 (+162) casi, il bilancio odierno inerente all’epidemia di Coronavirus in Italia emerso dal consueto bollettino quotidiano diffuso dalla Protezione Civile e dal ministero della Sanità. Dei attualmente 12.493 positivi, 797 (+20) sono ricoverati in ospedale, 57 (-3) necessitano di cure in terapia intensiva, mentre 11.639 (-443) si trovano in isolamento domiciliare. Continua anche oggi il decremento degli attuali positivi (-426 contro i -238 di ieri), mentre oggi si registrano altri 13 decessi (ieri erano stati 17), con il totale che arriva a sfiorare quota 35mila. Per quanto riguarda i nuovi casi, oggi si registra un nuovo aumento con 162 nuovi casi registrati a fronte dei 114 casi totali di ieri. Continuano a crescere i ricoverati in ospedale (il dato di oggi è di +20, mentre ieri era di +9), mentre cala il numero dei ricoverati in terapia intensiva (-3 contro i -5 di ieri). Per quanto riguarda i tamponi, invece, oggi sono stati effettuati più di 48mila test a fronte degli oltre 41mila tamponi effettuati ieri. Il bollettino di oggi.

coronavirus italia

Ore 16,30 – Lazio: oggi 20 casi, 10 di importazione – “Oggi registriamo un dato di 20 casi. Di questi 10 sono casi di importazione: 7 casi hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già attenzionati, un caso di rientro dal Pakistan, uno dal Portogallo e uno dal Messico. Assistiamo ad un abbassamento dell’età media dei contagi e questo è un segnale preoccupante soprattutto per i più giovani che rischiano di contagiarsi per il non rispetto delle regole minime”. Lo afferma l’assessore alla Sanità della regione Lazio Alessio D’Amato nel corso del consueto briefing sull’emergenza Coronavirus.

Ore 16,00 – Tre positivi nel campo rom di Scampia – Una 17enne al settimo mese di gravidanza è risultata positiva al test del Coronavirus nel campo rom di Scampia. La giovane è asintomatica e il contagio è emerso durante un normale controllo. Dopo la positività della ragazza, nel campo rom sono scattati subito i controlli e i tamponi a tappeto: 11 persone sono state poste in isolamento fiduciario all’interno dei prefabbricati dove vivono, mentre 2 familiari della giovane sono risultati positivi. Attualmente l’Asl è a lavoro per ricostruire la rete di contatti ed evitare lo scoppio di un nuovo focolaio.

Ore 14,00 – Padova: funerale di un camerunense, 200 tamponi – Sabato scorso si è svolta all’aperto a Padova una commemorazione funebre promossa dalla comunità del Camerun a cui hanno partecipato all’incirca 200 persone. Tra di loro il Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 6 Euganea ha identificato ad oggi 8 casi positivi per ognuno dei quali è stato disposto l’isolamento. Da qui la decisione di comunicare al Prefetto e al presidente della Conferenza dei Sindaci di richiedere a tutti di sottoporsi al tampone.

Ore 12,00 – Bergamo, bambino di 7 anni positivo al Covid: frequentava centro estivo – Un bambino di 7 anni residente a Nembro, in provincia di Bergamo, è risultato positivo al Coronavirus: la sua condizione ora fa paura dal momento che il minore frequentava un centro estivo dell’oratorio. Secondo quanto ricostruito da La Repubblica, la vicenda risale a due giorni fa quando il piccolo si è rotto il braccio giocando. Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo, è stato sottoposto a tampone ed è risultato positivo al Covid-19. Il piccolo, che sarebbe asintomatico, ha frequentato per circa due settimane il Centro ricreativo estivo di Nembro, dislocato presso due sedi: l’oratorio del paese e le scuole del quartiere Nembro-Viana, frequentato da circa 250 bambini. Ora i sanitari dell’Ats dovranno fare controlli e tamponi sui bambini per verificare che il virus non sia diffuso.

Ore 11,30 – Conte: “Illusione tornare a piccolo mondo antico” – “La crisi da Covid-19 dimostra che ai cittadini dobbiamo offrire soluzioni o rimedi, e non nuove paure o l’illusione di un anacronistico ritorno a un piccolo mondo antico, dominato da egoismo, da chiusura identitarie, un mondo tutt’altro che sicuro, tutt’altro che protetto, anzi molto più esposto al rischio di un inesorabile declino”.

Ore 09.45 – Catania, un’intera famiglia positiva: isolamento per la coppia e i due figli – Un’intera famiglia è risultata positiva al Coronavirus in un quartiere popolare di Catania, in Sicilia. Si tratta di moglie, marito e di due figli, entrambi minorenni. I quattro componenti della famiglia sono gli unici nuovi positivi sull’isola nelle ultime 24 ore, ad eccezione degli 11 migranti sbarcati a Pozzallo. Al momento non è chiaro come abbiamo contratto il virus, ma le autorità sanitarie sono in allerta perché la famiglia in questione aveva una ampia rete di contatti. In queste ore la Asp di Catania è al lavoro per individuare tutti i soggetti da sottoporre a tampone. Moglie, marito e i due figli nel frattempo sono stati posti in isolamento.

Ore 07.00 – Vicenza, bambina positiva al Covid: chiuso in centro estivo – A Sandrigo (Vicenza) una bambina che frequentava il centro estivo dell’Istituto “Tonolli” è risultata positiva al Coronavirus. Le autorità sanitarie hanno quindi disposto la chiusura dell’istituto per alcuni giorni: dovranno essere sanificati gli ambienti e sottoposti a tampone tutti i contatti stretti della bambina.

Ore 06.30 – Ok della Camera alla risoluzione di maggioranza sul nuovo Dpcm – L’Aula di Montecitorio ha approvato la risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni del ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha illustrato le misure anti contagio da Covid-19, in scadenza oggi, e che saranno prorogate fino al 31 luglio, attraverso un nuovo Dpcm. I voti favorevoli sono 266, i contrari 205 e 1 astenuto. E’ invece stata respinta la risoluzione delle opposizioni.

Ore 06.00 – Scuola, Azzolina: “Arcuri gestirà il bando per 2 milioni di test sierologici” – “È già partito il bando per 2 milioni di test sierologici”, annuncia Lucia Azzolina a TGtg su Tv2000, precisando che “saranno assolutamente su base volontaria” e che “il test sarà fatto solo al personale scolastico che intenderà farlo”. “Sarà il commissario Arcuri – prosegue il ministro dell’Istruzione – a gestire i bandi di gara per i test sierologici e per i banchi. Questo ci permetterà di velocizzare le procedure. Così si rientrerà a scuola con maggiore sicurezza e con una tranquillità psicologica”. Quanto al bando di gara per i banchi “stiamo aspettando – osserva – che il decreto Semplificazione venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale e poi opereremo anche su questo”. “Il Comitato tecnico-scientifico del ministero della Salute – conferma Azzolina – ci ha messo nero su bianco che la misurazione della temperatura verrà fatta a casa dalle famiglie. Questo nasce da un principio di responsabilizzazione: le famiglie responsabilizzate misureranno la temperatura ai propri figli e, chiaramente, se avranno 37,5 non potranno essere portati a scuola”.

CORONAVIRUS ITALIA – COSA È SUCCESSO IERI

Il bollettino di oggi – È di 12.919 (-238) persone attualmente positive, 34.984 (+17) morti e 195.441 (+335) guariti, per un totale di 243.344 (+114) casi totali, l’ultimo bilancio inerente all’epidemia di Coronavirus in Italia emerso nel consueto bollettino quotidiano diramato da Protezione Civile e ministero della Salute. Dei 12.919 attualmente positivi, 777 (+9) sono ricoverati in ospedale, 60 (-5) necessitano di cure in terapia intensiva, mentre 12.082 (-242) si trovano in isolamento domiciliare. Rispetto alla giornata di ieri, diminuisce ancora il numero degli attualmente positivi (-238 oggi, ieri il dato era di -22), mentre aumenta nuovamente il numero dei morti (+17 oggi contro i +13 di ieri). Aumenta anche il numero dei guariti (+335 contro i 178 di ieri), mentre diminuisce il numero dei nuovi casi registrati a livello nazionale: +114 contro i +169 di ieri. Aumentano di 9 unità rispetto alla giornata di ieri i ricoverati con sintomi, mentre scendono di cinque quelle ricoverate in terapia intensiva. Delle 60 persone ricoverate in terapia intensiva, 27 si trovano in reparti della regione Lombardia. Oggi, infine, sono stati realizzati più di 40mila tamponi a fronte dei poco meno dei 24mila test effettuati ieri. Il bollettino di oggi.

Scuola: dal 1 settembre test sierologici a personale e insegnanti – I test sierologici al personale scolastico e agli insegnanti partiranno dal 1 settembre. È emerso, secondo quanto si apprende, nel vertice tenutosi oggi nella sede della Protezione Civile, alla presenza del ministro degli Affari regionali Francesco Boccia, del capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, del commissario Domenico Arcuri, dei ministri della salute e dell’Istruzione Roberto Speranza e Lucia Azzolina, in videoconferenza con le Regioni.

Oggi 18 casi nel Lazio di cui 14 di importazione – “Oggi registriamo un dato di 18 casi. Di questi 14 casi (78%) hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già attenzionati. Stiamo ricostruendo tutti i contatti grazie ad un lavoro titanico del servizio sanitario regionale. Ad oggi sono stati tracciati e posti in isolamento 184 casi positivi al tampone grazie all’attività di contact tracing al drive-in del Santa Caterina delle Rose (Asl Roma 2) per la comunità del Bangladesh: ad oggi già effettuati circa 6 mila tamponi”. Lo afferma l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato nel corso del consueto briefing sulla situazione sanitaria nella Regione.

Speranza: “Virus non sparito, non abbassare la guardia” – “Il nemico non è ancora sconfitto e continua ad espandersi”: lo ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza mentre riferiva sulle norme di contenimento del Covid-19 al Senato. Speranza ha poi sottolineato: “Non possiamo abbassare la guardia” sottolineando che “in quaranta giorni nel mondo il numero dei contagiati è raddoppiato, raggiungendo i 13 milioni con oltre mezzo milione di morti”. il ministro, inoltre, ha affermato che sulla proroga dello stato di emergenza non è stata “presa ancora nessuna decisione”, mentre ha informato il Senato del fatto che “le misure di contenimento del Covid-19 saranno prorogate con un Dpcm al 31 luglio”.

‘Ndrangheta, contributi per l’emergenza Covid nelle mani delle cosche – Una frode fiscale nel settore del commercio di acciaio, con società produttrici di fatture false e prestanome, che ha portato all’arresto di otto persone legate alla ‘ndrangheta, e sequestri per 7,5 milioni di euro. Con uno degli affiliati alle cosche calabresi che ha presentato e ottenuto 45mila euro per tre società che hanno partecipato alla frode di contributi a fondo perduto per l’emergenza Coronavirus del decreto legge 34 del 19 maggio 2020. È quanto ha ricostruito la Direzione distrettuale di Milano, guidata dalla procuratrice aggiunta Alessandra Dolci, in un’inchiesta condotta dalla Guardia di finanza, nella quale sono state arrestate 8 persone, su ordine del giudice per le indagini preliminari Alessandra Simion, e risultano indagati in 27.

Le accuse, a vario titolo, sono di associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale aggravata dal metodo mafioso e dalla disponibilità di armi, autoriciclaggio, intestazione fittizia di beni e bancarotta. Quattro persone sono finite in carcere e quattro ai domiciliari e sono stati sequestrati beni, tra cui aziende e disponibilità finanziarie, per 7,5 milioni di euro. Perquisizioni sono state effettuate in Lombardia, Veneto, Toscana, Umbria, Lazio, Calabria e Sicilia.

Vaia (Spallanzani), appello ai giovani: “Vi prego, non assembratevi” – “Molti amici mi chiedono di fare un appello ai giovani. Lo faccio più che volentieri, considerando che l’età media dei contagiati si è abbassata. Carissimi giovani, dimostrate di essere la parte migliore di questa società: mai più assembramenti, vi prego!”. Lo scrive su Facebook il direttore sanitario dell’Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia.

Il direttore sanitario dell’Istituto Nazionale di Malattie Infettive ‘Lazzaro Spallanzani’ ha rivolto un appello ai ragazzi e ha chiesto loro di evitare assolutamente gli assembramenti. Questo anche in considerazione del fatto che, ha ricordato, “l’età media dei contagiati si è abbassata”. Qui la notizia

Ragusa, 11 migranti positivi dopo lo sbarco a Pozzallo: Sono 11 i migranti risultati positivi al coronavirus dopo il test del tampone condotto dal personale sanitario dell’Asp di Ragusa. Si tratta del gruppo di oltre 60 asiatici approdato ieri a Pozzallo. Gli immigrati risultati positivi, tutti asintomatici, sono stati già isolati presso una struttura individuata dalla prefettura di Ragusa. I medici e i sanitari dell’Asp hanno dapprima eseguito i test sierologici sull’intero gruppo individuando 19 soggetti positivi, sui quali si è poi proceduto con il tampone che ha confermato la positività per 11 di loro.

Coronavirus, l’Aeronautica militare omaggia i “Covid Fighters”

Leggi anche: 1. Coronavirus, gli anticorpi non proteggono da re-infezioni: l’ipotesi dei ricercatori italiani / 2. L’allarme dell’università di Yale: “Si può avere il Coronavirus e non guarire più” / 3. “Il vaccino c’è già e funziona”. L’Europa vuole distribuirlo senza sperimentazione

4. Coronavirus, secondo Zangrillo: “L’emergenza Covid è finita da due mesi” / 5. Vaia (Spallanzani), appello ai giovani: “Vi prego, non assembratevi. Età dei contagiati più bassa” / 6. Coronavirus, Zaia: “Isolato ceppo virus serbo, è più aggressivo”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

5
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.