Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

L’allarme dell’università di Yale: “Si può avere il Coronavirus e non guarire più”

Immagine di copertina
Credits: Ansa

Si può avere il Coronavirus e non guarire più: i casi che diventano cronici

Siamo abituati a identificare i malati di Coronavirus come tutti quei cittadini che sono stati costretti al ricovero in ospedale e, in qualche occasione, in terapia intensiva, tuttavia esiste anche un altro macro-gruppo di pazienti che ha sviluppato forme più lievi e moderate del Covid-19 ma che non per questo è meno in pericolo: anzi, molte tra queste persone rischiano di non guarire più. Il Coronavirus, infatti, in alcune forme può diventare cronico: ciò significa che se anche i pazienti, in questo momento, risultano negativi al tampone, può succedere che il virus non venga mai del tutto smaltito dal loro corpo e vi si “nasconda”. Facendo sì che in futuro, in determinate circostanze, il paziente possa tornare positivo e rischi di innescare nuovi focolai. A spiegare questo preoccupante fenomeno a Il Fatto Quotidiano è Alessandro Santin, oncologo della Yale University, che ha seguito centinaia di pazienti Covid-19.

“Tutto ciò che sappiamo fino ad oggi sul Coronavirus – spiega il professore – deriva dallo studio di quel 20 per cento di pazienti che ha sviluppato la forma severa ed è quindi stata ricoverata in ospedale. Non ci si è concentrati per niente su chi era malato a casa. Ma ora vediamo che c’è un numero di persone enorme fuori dagli ospedali che non guarisce e che non sappiamo ancora se guarirà mai. Lo sappiamo dalle chiamate che da mesi continuano a fare ai pronto soccorso, negli Usa”. In altre parole, ci si è concentrati troppo poco sull’80 per cento dei pazienti malati di Coronavirus, ovvero tutti coloro per cui non è stato necessario il ricovero. Persone giovani, sportive, che arrivano a non potersi muovere con naturalezza o addirittura a non potersi alzare dal letto per lungo tempo.

Una su dieci, tra queste persone, è apparentemente guarita dal Covid-19. Ma poi si è ammalata nuovamente: sono tornati i sintomi, anche se il tampone è negativo e il test sierologico sottolinea la presenza di anticorpi. Sintomi che possono durare anche mesi. Come è possibile? Il professor Santin afferma che sono le conseguenze della tempesta citochinica tipica delle forme severe di Coronavirus, quando cioè il sistema immunitario si attiva contro il virus, uccidendolo ma arrivando anche a distruggere i tessuti degli organi. Ci sono due possibili spiegazioni, continua l’esperto della Yale University: la prima è che il virus non sia più presente nell’organismo, ma il sistema immunitario continua a mantenersi attivato perché vede pezzetti residuali di virus, non più attivi, ma ancora in circolo. La seconda è che il virus ci sia ancora, ma nascosto in alcune cellule dei polmoni dette macrofagi alveolari. I tamponi risultano negativi, ma i sintomi non passano e potrebbero addirittura cronicizzarsi. “Alla prima influenza stagionale che abbassa la risposta del sistema immunitario – conclude il professor Santin – potrebbero tornare positivi, perché il virus rientrerebbe in circolo”.

Leggi anche:

1. “Non si affitta ai settentrionali”: l’assurda storia dell’annuncio della casa al mare in Calabria / 2. Una donna ha contagiato 71 persone dopo un viaggio in ascensore di appena 60 secondi / 3. Usa, 38enne muore di Coronavirus: era convinto che le mascherine non servissero a niente

4. Lombardia, Fontana nomina commissione di saggi: “Se commessi errori, pronti a riconoscerli” / 5. Caso camici in Lombardia, Fontana avrebbe avuto un “ruolo attivo”: le indagini / 6. Lombardia, non è più obbligatorio indossare le mascherine all’aperto: la nuova ordinanza

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 3.099 casi e 44 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / Regeni, commissione d’inchiesta in missione a Cambridge
Cronaca / Covid, oggi 3.525 casi e 50 morti: tasso di positività all'1%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 3.099 casi e 44 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / Regeni, commissione d’inchiesta in missione a Cambridge
Cronaca / Covid, oggi 3.525 casi e 50 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / Rilasciato l’ex presidente catalano Puigdemont: era stato arrestato in Sardegna
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”