Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Coronavirus in Italia, ultime notizie. Nuovo Dpcm in arrivo domani, diminuiscono i nuovi casi (+ 29.907) con meno tamponi, 208 i morti nell’ultimo giorno

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 1 Nov. 2020 alle 07:39 Aggiornato il 1 Nov. 2020 alle 20:39
0
Immagine di copertina

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono oltre 31mila i nuovi contagi da Coronavirus in Italia registrati ieri, mentre i morti sono 199. Il monitoraggio settimanale diffuso dal ministero della Salute e dall’Istituto superiore di sanità ha evidenziato un “rischio elevato” in 11 regioni a causa della pandemia. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito tutte le ultime notizie sul Coronavirus in Italia di oggi, domenica 1 novembre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 20,30 – Terminata riunione Conte, capidelegazione, capigruppo – È terminata la riunione convocata dal premier Giuseppe Conte con i capidelegazione del governo e i capigruppo della maggioranza sulle nuove misure restrittive per contrastare il Coronavirus.

Ore 19,00 – Dpcm: governo e Regioni trattano su coprifuoco e zone rosse – Si tratta ancora sul nuovo Dpcm che dovrebbe essere emanato nella giornata di lunedì 2 novembre. Al momento l’ostacolo più grande è rappresentato da coprifuoco e zone rosse. Il governo, infatti, vorrebbe attuare dei lockdown locali in base all’indice Rt, mentre le Regioni hanno proposto di attuare un coprifuoco nazionale a partire dalle ore 18. Leggi l’articolo completo.

Ore 17,00 – Il bollettino di oggi – È di 378.129 persone attualmente positive (+26.743), 38.826 morti (+208), 292.380 guariti (+2.954), per un totale di 709.335 casi (+29.907), il bilancio inerente all’epidemia di Coronavirus in Italia emerso dal consueto bollettino quotidiano diffuso dalla Protezione Civile e dal ministero della Sanità. Dei 378.129 attualmente positivi, 18.902 (+936) sono ricoverati in ospedale, 1.939 (+96) necessitano di terapia intensiva, mentre 357.288 (+25.711) si trovano in isolamento domiciliare. Diminuiscono rispetto a ieri sia i nuovi casi (oggi 29.907, ieri 31.758), che i morti (oggi 209, ieri 297). Un decremento influenzato anche dal numero minore di tamponi effettuati nell’ultimo giorno: 183.457 contro i 215.886 di ieri. Più o meno stabili gli incrementi dei ricoveri ospedalieri: i ricoveri ordinari aumentano di 936 unità (ieri erano stati 972), mentre le terapie intensive di 96 unità (ieri erano state 97). Per quanto riguarda le Regioni, invece, quella che registra il maggior incremento è sempre la Lombardia con 8.607 nuovi casi, seguita dalla Campania con 3.860, dalla Toscana con 2.379 e dal Lazio con 2.351. Sopra i 2mila nuovi contagi anche Veneto e Piemonte, mentre in Sicilia si registrano 1.095 casi. Il bollettino.

coronavirus italia

Ore 15,25 – Emilia-Romagna, positivo il governatore Bonaccini – Il presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini è positivo al Coronavirus: ad annunciarlo una nota della Regione, che spiega che il governatore ha effettuato il tampone in mattinata in via precauzionale in vista di appuntamenti istituzionali già in agenda. “Asintomatico, Bonaccini è ora in isolamento domiciliare da dove porterà avanti regolarmente l’attività di governo regionale nei prossimi giorni”, conclude la nota. Qui tutti i dettagli.

Ore 14,35 – Festa halloween a Roma, sanzioni in arrivo per 26 persone – Una festa con 26 partecipanti nella notte di halloween, nonostante le restrizioni del Dpcm per il contenimento dell’epidemia da Covid-19, è stata scoperta dai carabinieri. È avvenuto in un appartamento di via Cassia, a Roma, dove sono intervenuti i militari della Stazione di Roma Tomba di Nerone dopo la segnalazione di rumori molesti e musica ad alto volume arrivata dai cittadini. Alle 26 persone, appartenenti a nuclei familiari diversi che si erano riuniti in un’abitazione privata senza mascherine, sono contestate le sanzioni amministrative previste dalle norme per il contrasto delle infezioni da coronavirus.

Ore 13,30 – Terminata riunione con Regioni, Fontana: “Servono misure uniformi” – È terminata la Riunione dei ministri Boccia e Speranza con Regioni, Comuni e Province. Una nuova riunione è stata convocata per la giornata di domani, lunedì 2 novembre, alle 0re 9. Nel corso dell’incontro si è discusso delle nuove norme da adottare nel Dpcm che dovrebbe essere varato entro domani sera. Gli enti locali, e in particolar modo i governatori di Lombardia e Liguria, Fontana e Toti, hanno chiesto che vengano intraprese misure “uniformi” per tutto il Paese. Leggi l’articolo completo.

Ore 11,55 – Mattarella: “Un pensiero ai tanti morti in solitudine – “In questi giorni dedicati al loro ricordo, sono venuto qui per rivolgere il pensiero a tutti i defunti e, tra di loro, alle vittime del coronavirus, ai tanti morti in solitudine”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella dopo aver deposto una corona di fiori nel cimitero di Castegnato, nel bresciano, in memoria delle vittime Covid. “Ho scelto di farlo in questo cimitero – ha continuato il capo dello Stato – dove è avvenuto il furto ignobile della Croce posta a memoria delle vittime della pandemia”.

Ore 11,30 – La mappa del contagio a Roma: ecco i quartieri più colpiti – A Roma sono quello dell’Appia Antica e dell’Università i quartieri più colpiti dal coronavirus, in proporzione alla popolazione residente. L’Aventino e il Testaccio, invece, sono quelli meno coinvolti dall’epidemia. E’ quanto emerge dalla mappa interattiva basata sui dati del Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario della Regione Lazio e del Servizio Regionale per la Sorveglianza delle Malattie Infettive (Seresmi), aggiornati al 29 ottobre scorso. Qui tutti i dettagli.

Ore 10,20 – Iniziata riunione ministri con Regioni, comuni e province su nuovo Dpcm – 

Ore 09,00 – Salerno, donna muore di Covid in ospedale: parenti aggrediscono medico – Un medico dell’ospedale di Salerno è stato aggredito verbalmente dai familiari di una paziente deceduta. L’anziana è risultata positiva al Covid. I sanitari hanno comunicato la notizia ai familiari che avrebbero voluto restare accanto al proprio caro. Ma la positività della donna non lo avrebbe reso possibile. Diniego che ha scatenato la rabbia dei familiari. Intervenuti anche i carabinieri.

Ore 07,30 – Nuovo Dpcm, Conte lunedì alla Camera e al Senato – Il premier Giuseppe Conte dovrebbe fare comunicazioni sulle nuove misure contro il Covid lunedì: a quanto si apprende, si sta cercando di far svolgere le comunicazioni alla Camera alle 12 e al Senato alle 17.

Ore 07,00 – Toti: “Chiusura scuole o centri urbani al momento ipotesi” – La possibile chiusura delle scuole o dei grandi centri urbani sono al momento alcune ipotesi su cui Regioni e governo stanno ragionando per invertire la curva del contagio da coronavirus. Lo ha detto il governatore ligure, Giovanni Toti, in una diretta Facebook, alla vigilia della riunione che si terrà domani mattina con i ministri Boccia e Speranza. Sulla “deadline” per intervenire, “il governo non ci ha dato una tempistica esatta – ha detto Toti – noi abbiamo chiesto di partecipare alla decisione delle misure che riguardano le nostre città e i nostri territori, di poter riflettere bene sul da farsi”. Tra le ipotesi al vaglio, c’è quella “della chiusura delle scuole, come alcune Regioni stanno già facendo: la Campania lo ha fatto per tutti e il Piemonte lo ha fatto per i più grandi. E’ una misura che, secondo gli esperti, porterebbe ad un abbattimento del 15% della curva del contagio nelle nostre città e questo potrebbe ridare fiato ai nostri ospedali. Ma i ragazzi hanno diritto ad andare a scuola, quindi è una decisione non facile su cui si sta ragionando ma non è stato detto nulla di definitivo. Abbiamo ragionato – ha detto Toti – anche su chiusure mirate dei grandi centri urbani e delle città più colpite”: tra queste c’è anche Genova. Ma anche su questa ipotesi, al momento, non è stato ancora deciso nulla.

CORONAVIRUS, COSA È SUCCESSO IERI IN ITALIA

Il bollettino – È di 351.386 persone attualmente positive (+25.600), 38.618 morti (+297), 289.426 guariti (+5.859), per un totale di 679.430 casi (+31.758), il bilancio inerente all’epidemia di Coronavirus in Italia emerso dal consueto bollettino quotidiano diffuso dalla Protezione Civile e dal ministero della Sanità. Dei 351.386 attualmente positivi, 17.966 (+972) sono ricoverati in ospedale, 1.843 (+97) necessitano di terapia intensiva, mentre 331.577 (+24.531) si trovano in isolamento domiciliare. Il bollettino.

Conte, stiamo valutando se intervenire ancora – “Abbiamo adottato un quadro misure restrittive e a livello regionale ci sono dei governatori che stanno adottando misure ancora più restrittive”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervistato in occasione della festa del ‘Foglio’. “Ieri è uscito un aggiornamento stiamo lavorando, ci stiamo confrontando con gli esperti e valutando se intervenire ancora”, ha continuato.

Coronavirus in Italia, verso lockdown locali – Mentre a Palazzo Chigi si litiga sulla scuola, l’esecutivo si prepara a favorire nel week end chiusure mirate sul territorio, in accordo con sindaci e governatori orientati a una nuova stretta. Il criterio, già messo nero su bianco in un precedente dpcm, è quello di valutare l’Rt, stabilire dove è fuori controllo, varare dei mini-lockdown. Dove l’indice di trasmissibilità si attesta oltre il 2, scatta l’intervento. Soprattutto se si affianca alla perdita di controllo del tracciamento e a segnali di sofferenza delle strutture sanitarie. Ci sono due Regioni sopra questo livello, Lombardia e Piemonte. E ci sono diverse grandi città e capoluoghi a ballare attorno a questo dato, tra cui Milano e Napoli, Caserta, Varese e Genova, Como, forse Torino e alcune realtà del Centro e del Sud (per la debolezza della sanità si osservano con preoccupazione Calabria e Sicilia). (Qui tutti i dettagli).

Positivo arcivescovo di Milano Delpini – “Nel pomeriggio di ieri, l’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, si è sottoposto alla verifica di infezione da Covid-19. La prova del tampone ha dato esito positivo”. Lo comunica l’Arcidiocesi in una nota nella quale si precisa che il monsignore “non presenta alcuna sintomatologia”. Delpini ha iniziato il periodo di quarantena previsto dai protocolli. Contestualmente sono stati avviati gli accertamenti previsti per il tracciamento e le verifiche dei contatti. Nelle principali celebrazioni che dovevano essere da lui presiedute nei prossimi giorni, l’Arcivescovo sarà sostituito dai suoi Vicari. Gli altri appuntamenti pubblici previsti in agenda per il periodo di quarantena sono invece rinviati.

Leggi anche: 1. Covid, in una sola settimana: + 108% dei morti e + 60% in terapia intensiva /2.“In 11 regioni rischio elevato. Tutte in difficoltà, tranne una”: il monitoraggio dell’Iss /3. Calabria, sindaco chiude la scuola ma non c’è nessun contagio: “Tutela psicofisica dei bambini”

4. Covid-19, in Rete aumenta la paura: solo l’8,8% degli italiani ha un sentimento positivo per Conte. L’analisi di Identità Digitale / 5. Il virologo Silvestri: “Niente panico né lockdown, la cavalleria degli anticorpi sta arrivando” /6. L’inganno dei tamponi: 5 milioni di euro al giorno per 200mila test, c’è a chi conviene tutto questo. Intervista a Crisanti (di L. Telese)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.