Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus, ultime notizie. Nuovo bollettino: in Italia 28.710 contagi, 2.978 morti, 4.025 guariti. Fontana: “Presto non potremo curare chi si ammala”

Le ultime notizie dell'epidemia di Covid-19 in Italia

Coronavirus in Italia: le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – L’epidemia da Coronavirus, secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile, vede attualmente 28.710 contagiati, 2.978 morti, e 4.025 guariti, per un totale di 35.713 casi totali. La situazione in Lombardia sembra sempre più grave, con Paola Pedrini, segretaria per la Lombardia della Federazione italiana medici di medicina generale, che ha denunciato che i dati sui pazienti contagiati ” sono sottostimati di almeno 5 volte nella provincia di Bergamo”. Qui tutte le ultime notizie sulla pandemia di Covid-19 dal mondo. Di seguito, invece, tutte le ultime notizie sul Coronavirus in Italia, aggiornate in tempo reale.

Ore 23,00 – L’Emilia Romagna vieta le attività all’aperto – In Emilia Romagna nuovo giro di vite per limitare la diffusione del contagio da Coronavirus. Il presidente della Regione Emilia Romagna ha firmato una nuova ordinanza per limitare ulteriormente gli assembramenti. Chiusi tutti i parchi e i giardini. Passeggiate e “corsette” solo in prossimità dell’abitazione, anche con il cane. Le misure sono valide dal 19 marzo al 3 aprile. Ecco i dettagli:
1. Al fine di evitare assembramenti di persone, sono chiusi al pubblico parchi e giardini pubblici. L’uso della bicicletta e lo spostamento a piedi sono consentiti esclusivamente per le motivazioni ammesse per gli spostamenti delle persone fisiche (lavoro, ragioni di salute o altre necessità come gli acquisti di generi alimentari). Nel caso in cui la motivazione sia l’attività motoria (passeggiata per ragioni di salute) o l’uscita con l’animale di compagnia per le sue esigenze fisiologiche, si è obbligati a restare in prossimità della propria abitazione.
2. Al fine di ulteriormente contrastare le forme di assembramento di persone a tutela della salute pubblica sul territorio regionale, l’apertura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, ai sensi del DPCM 11 marzo 2020, posti nelle aree di servizio e di rifornimento carburante:
a) è consentita lungo la rete autostradale (art 2, co. 2, lett. A del codice della strada) e lungo la rete delle strade extraurbane principali (art. 2 co. 2 lettera B del codice della strada);
b) è consentita limitatamente alla fascia oraria che va dalle ore sei alle ore 18 dal lunedì alla domenica, per gli esercizi posti lungo le strade extraurbane secondarie (art. 2 co. 2 lettera C del codice della strada);
c) non è consentita nelle aree di servizio e rifornimento ubicate nei tratti stradali comunque classificati che attraversano centri abitati.
3. Le disposizioni del presente decreto producono effetto a partire dalla data del 19 marzo 2020 e sino al 3 aprile 2020.

Ore 22,30 – Decreto Cura Italia: il centrodestra chiede modifiche e minaccia di bocciare le norme – In un Senato proprio oggi illuminato con i colori del Tricolore per volontà della presidente Casellati, la tregua vacilla e rischia di finire quell’unità politica nazionale che si era compattata attorno all’emergenza Coronavirus. Il centrodestra infatti sale sulle barricate e minaccia di bocciare il decreto Cura Italia con le misure economiche anti-Coronavirus. La Lega punta i piedi e chiede che “Conte venga in Aula”.

Ore 22 –  Positiva una dipendente di Roma Capitale – Una dipendente della Ragioneria di Roma Capitale è risultata positiva al coronavirus Covid-19. Sono state immediatamente disposte la chiusura e la disinfezione degli uffici dove lavora la dipendente e delle stanze contigue, che si trovano in un area separata dal resto della struttura. La dipendente risultata positiva è assente dal lavoro per ragioni di salute dal 6 marzo scorso.

Ore 21,00 – Coronavirus, l’esercito porta 60 bare da Bergamo fuori regione – A causa delle troppe vittime a Bergamo per l’emergenza Coronavirus, una parte delle salme, per la cremazione, vengono trasferite in altri comuni che si sono resi disponibili ad accettarle. Come apprende l’agenzia ANSA da fonti del Comune di Bergamo, nel comune lombardo sono intervenuti uomini dell’esercito per portare una sessantina di bare dal cimitero locale in forni crematori di altre regioni (qui i dettagli). 

Ore 20,20 – Italiani all’estero, Di Maio sblocca voli per il rimpatrio – Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, oggi ha sentito più volte al telefono i vertici di Alitalia e Neos e svolto riunioni con i vertici della Farnesina per ottenere lo sblocco di diversi voli per rimpatriare i connazionali non residenti all’estero e gli studenti Erasmus. Così, sono stati sbloccati alcuni voli dalla Romania, dove ci sono molti studenti di medicina, da Madrid e Malaga in Spagna, dove ci sono circa mille studenti Erasmus e poi da Londra e dal Marocco. I biglietti sono già in vendita. In programmazione ci sono anche voli da Tunisia, Serbia, Polonia e altri Paesi. In Francia invece la tratta Parigi Roma continua ad essere operativa.

Ore 19,45 – Il ministro Boccia: “Restrizioni oltre il 3 aprile? Credo di sì” – Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, è intervenuto questo pomeriggio in diretta a Sky Tg24. A una domanda su una possibile proroga delle restrizioni, attualmente fissate fino al 3 aprile, ha dichiarato: “Nessuno di noi fa delle previsioni, non sarebbe corretto, il consiglio dei ministri valuterà i dati di questa settimana. Penso che sarà inevitabile, ma lo deciderà il consiglio dei ministri”. Boccia ha aperto anche a ipotetiche misure più restrittive: “Come abbiamo detto il Paese al 90 per cento è fermo e il restante 10 per cento ci consente di far funzionare tutto. Però rispetto ai comportamenti la verità è una sola: il vaccino è ognuno di noi, è il nostro comportamento. Il presidente del Consiglio fa più riunioni al giorno con ministri diversi e il governo sta valutando. Se si tratterà di fare una stretta ulteriore che incida sui comportamenti la faremo. Molti italiani stanno facendo delle cose straordinarie, ma se diciamo restate a casa e poi vanno a fare la corsetta non va bene. Su questo potrebbero esserci ulteriori restrizioni”.

Ore 19,10 – Tennis, rinviati anche gli Internazionali di Roma – Dopo il rinvio, stabilito ieri, del Roland Garros, è ufficiale anche quello degli Internazionali di Roma di maggio 2020. Considerando l’emergenza Coronavirus, infatti, Atp e Wta hanno deciso e annunciato in un comunicato ufficiale congiunto che tutti i tornei sulla terra battuta previsti fino al 7 giugno non potranno essere svolti nelle date previste. La lista include gli Atp/Wta combined di Madrid e appunto gli Internazionali di Roma insieme ai WTA di Strasburgo e Rabat, e i tornei ATP di Monaco di Baviera , Estoril, Ginevra e Lione. La stagione del tennis professionistico è quindi sospesa. Dopo il 7 giugno, Atp e Wta pensano a una stagione che proseguirà secondo le date previste. A differenza degli altri due Master 1000 di Indian Wells e Miami che sono stati annullati dai sindaci locali, le parole del comunicato sembrano lasciare aperta la porta a una nuova collocazione in calendario per Roma e Madrid. Il Roland Garros ha invece deciso autonomamente di riprogrammarsi dal 20 settembre al 4 ottobre.

ore 19 – Atterrati a Milano nuovi medici dalla Cina: “La situazione è grave, serve aumentare controllo”. E’ atterrato da poche ore a Milano un nuovo team di medici, infermieri ed esperti provenienti dalla Cina, giunti in Italia per dare il proprio contributo ai colleghi italiani ed offrire il proprio supporto al fine di curare i pazienti affetti da Coronavirus. L’aereo, partito da Shangai, è inoltre carico di 20 tonnellate di materiale sanitario ed è stato donato da alcune province cinesi al nostro Paese. Si tratta, nello specifico, di sette medici e di altre tre persone tra infermieri e tecnici specializzati e pronti a mettersi a disposizione degli ospedali italiani che più hanno a che fare con i contagiati dal Covid-19: qui la notizia completa.

Ore 18 – Il bollettino della Protezione civile di oggi – Ecco i dati aggiornati sull’epidemia di Coronavirus in Italia, forniti come sempre dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa delle ore 18. In Italia, a oggi, ci sono 28.710 contagiati (ieri erano 26.062, +2.648), 2.978 morti (ieri erano 2.503, +475) e 4.025 guariti (ieri 2.941, +1.084). I casi totali, quindi, sono arrivati a 35.713. Il totale dei ricoverati con sintomi è di 14.363 (ieri 12.894), mentre i pazienti in terapia intensiva sono attualmente 2.257 (ieri 2.060). In isolamento domiciliare ci sono invece 12.090 (ieri 11.108). Dunque, se consideriamo che ieri (rispetto all’altroieri) c’erano stati 2.989 contagi, 345 morti e 192 guariti in più, oggi i contagi sono diminuiti (+2.648), i morti sono aumentati (+475) e i guariti sono molti di più (+1.084).

Ore 16,30 – I dati nel Lazio: oggi 117 nuovi casi e 5 morti – Nel corso della consueta videoconferenza regionale sul Coronavirus, sono stati forniti i nuovi dati sull’epidemia nel Lazio. “Il sistema sanitario – ha detto l’assessore D’Amato – sta lavorando a pieno regime e entro 10 giorni il numero delle terapie intensive dedicate all’emergenza COVID nella Regione Lazio salirà a 278. Aumentano i casi ce lo aspettavamo, oggi registriamo un dato di 117 casi di positività e 5 decessi, ma aumentano anche i guariti che arrivano a 42”.

Ore 16 – Il governatore siciliano Musumeci getta via la mascherina in diretta tv – Momenti di nervosismo stamattina a L’Aria che tira, su La7: il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, è intervenuto per lanciare un appello alla Protezione civile. “Da Roma – ha detto – sono arrivate queste mascherine: ma questo in realtà è un panno che si usa con il detersivo per pulire il tavolo. Non può essere una mascherina: non si può andare in guerra con le fionde”. Poi ha gettato via la mascherina in questione. (Leggi la notizia completa e guarda il video).

Ore 14,59 – Fontana: “Contagi non si riducono, presto non più in grado di aiutare chi si ammala”. Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha dichiarato: “Purtroppo i numeri del contagio non si riducono, continuano ad essere alti. Fra poco non saremo più nelle condizioni di dare una risposta a chi si ammala”. Da qui l’invito a restare a casa: “State a casa o saremo più aggressivi”, ha aggiunto Fontana.

Ore 14,32 – Muore sindaco Mezzoldo (Bergamo), cordoglio dell’Anci. “Oggi ci tocca salutare un altro sindaco. Raimondo Balicco, sindaco di Mezzoldo, in provincia di Bergamo, se n’è andato per colpa del Coronavirus”. A dare notizia è Antonio Decaro, presidente dell’Anci e sindaco di Bari che invia un messaggio di cordoglio ai parenti della vittima. “Balicco era, come tutti noi sindaci, innamorato del suo territorio. Un territorio così duramente colpito da questa terribile pandemia. Ci stringiamo alla famiglia di Balicco – scrive in una nota –  ai suoi concittadini, ai suoi amici, a tutti i bergamaschi e a tutti i lombardi in un abbraccio che ci unisce da ogni angolo del nostro Paese”.

Ore 13,54 – Spadafora: “Valutiamo divieto generale attività sportiva all’aperto”. Il ministro dello Sport e delle Politiche giovanili Vincenzo Spadafora, intervistato dal Tg1, ha dichiarato che il governo valuterà se porre un divieto generale di attività sportiva all’aperto. “Nei precedenti provvedimenti abbiamo lasciato questa possibilità su indicazione della comunità scientifica, per permettere a chi avesse altre patologie di fare attività sportiva, ma nelle prossime ore valuteremo un divieto”, ha detto il ministro. Rispondendo a una domanda sulla Serie A, il ministro ha detto: “Penso che potrà ricominciare il 3 maggio” e che si valuterà la possibilità di partite a porte chiuse.

Ore 13,50 – Secondo uno studio in Italia oltre 100mila contagi. I dati ufficiali forniti dalla Protezione civile parlano di 31.506 casi, ma uno studio matematico spiega che in realtà i positivi al Covid-19 in tutto il Paese sono più del triplo: qui la notizia completa.

Ore 12,45 – La snowboarder Michela Moioli: “Tutti a rischio, ieri è morta mia nonna” – Anche la snowboarder Michela Moioli, campionessa olimpica in carica di snowboardcross, ha lanciato un appello affinché non si sottovaluti il pericolo dell’epidemia di Coronavirus in corso in Italia: “Qui ad Alzano Lombardo – ha dichiarato Moioli all’AGI – la situazione è a dir poco terribile, basta guardare sui social quante persone ci lasciano, non solo anziani ma anche giovani: ieri è morta anche mia nonna Camilla”. Il funerale, ha continuato la snowboarder, “si è svolto in cinque minuti: cimitero, benedizione del parroco e tutto finito senza potersi nemmeno raccogliere in famiglia. Adesso speriamo per nonno Antonio”. Moioli ha anche parlato del problema delle bare, che non sono a sufficienza per contenere tutte le vittime del Coronavirus in Lombardia: “Una situazione che nessuno di noi si sarebbe aspettato di vivere e poi ci sono persone come le nonnine che, sprezzanti del pericolo, si mettono in coda tutte vicine e senza mascherine per andare al camioncino che vende cibo”.

Ore 12,00 – Il bollettino dello Spallanzani di Roma – Sono 194 i pazienti positivi al Coronavirus attualmente ricoverati all’ospedale Spallanzani di Roma. Di questi, 19 sono in condizioni più serie e necessitano di supporto respiratorio. I pazienti fino ad ora dimessi perché guariti o risultati negativi sono invece 324, mentre nuove dimissioni di pazienti risultati negativi al primo test e comunque asintomatici verranno effettuate nelle prossime ore. È quanto emerso dal consueto bollettino quotidiano diffuso dall’ospedale romano, specializzato nella cura delle malattie infettive.

Ore 9,30 – De Micheli: “Non escludo proroga misure” – Intervenuta alla trasmissione Agorà, in onda su Raitre, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli non ha escluso un eventuale prolungamento delle misure restrittive oltre il 3 aprile. “Valuteremo sulla base dei numeri e di quello che sta accadendo – ha affermato la De Micheli – visto che stiamo proteggendo anche quella parte di Italia che ha avuto un minor numero di contagi. Decideremo nei prossimi giorni, ma non lo escludo”.

Ore 08,35 –  Dalla Cina 13 specialisti e 17,3 tonnellate di aiuti – Partito da Shanghai il secondo round di specialisti e materiale sanitario cinese destinato all’Italia, alle prese con l’epidemia di Coronavirus. L’arrivo del carico di 17,3 tonnellate di mascherine, respiratori e altro materiale è previsto per la giornata di oggi a Milano, scrive il tabloid cinese Global Times, che mostra immagini della partenza del volo. A bordo dell’aereo si trovano anche tredici medici specialisti.

Ore 07,00 – Latitudine, smog e temperature: il legame tra Wuhan e Milano – Ci sarebbe un legame tra Milano, Wuhan e le altre città colpite dall’epidemia di Coronavirus. È quanto ipotizzato da alcuni ricercatori dell’università del Maryland, che stanno studiando la diffusione del Covid-19 in collaborazione con due atenei iraniani. Tutte le località maggiormente colpite dal virus, infatti, si trovano in una fascia compresa tra 30 e 50 gradi a Nord. Nella maggior parte delle località, quindi, il Coronavirus prolifera nello stesso “clima subtropicale umido” in cui si trova il Nord Italia.

In tutte le località colpite dall’epidemia, inoltre, le temperature medie registrate vanno dai 5 agli 11 grandi centigradi con il virus che fino ad ora non si è diffuso in modo esponenziale in aree più fredde come Canada e Russia. Anche l’umidità potrebbe aver giocato un ruolo decisivo nella diffusione del virus con percentuali che nelle città colpite variano dal 67 all’88 per cento. Inoltre, nelle città maggiormente colpite, il livello di smog e polvere sottili risulta essere particolarmente importante. Il virus, quindi, potrebbe avere vita facile in quelle località dove i polmoni degli uomini sono già messi a dura prova dall'”aria cattiva”.

ore 06,30 – Mattarella firma il decreto “Cura Italia”  – Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto “Cura Italia” (qui il dettaglio dei provvedimenti contenuti nel decreto), con il quale il governo ha disposto una serie di interventi per fronteggiare la crisi economica innescata dal Coronavirus. Nel testo finale del decreto c’è anche il rinvio del referendum per il taglio dei parlamentari, con la possibilità di convocarlo per l’autunno. Il decreto è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale.

Coronavirus, le regole della Polizia da rispettare per non subire sanzioni

Leggi anche: 1. Il paradosso dei tamponi per il Coronavirus: se un calciatore è positivo fanno test a tutta la squadra, ma non ai medici in prima linea /2. Mascherine gratis per tutti: l’azienda italiana tutta al femminile che ha convertito la produzione industriale per il Coronavirus

3. Coronavirus, i ricercatori cinesi in Italia: “Vi abbiamo portato il plasma con gli anticorpi” /4. Coronavirus, Bergamo: così vengono curati i pazienti, sistemati anche nei corridoi

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Si decide per l'obbligo di Green Pass a docenti e ristoratori. Le restrizioni su navi e aerei
Cronaca / Il bambino tetraplegico rimasto senza alimenti per l’attacco hacker alla regione Lazio
Cronaca / Agrigento, l’appello dal letto di ospedale di una no-vax pentita
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Si decide per l'obbligo di Green Pass a docenti e ristoratori. Le restrizioni su navi e aerei
Cronaca / Il bambino tetraplegico rimasto senza alimenti per l’attacco hacker alla regione Lazio
Cronaca / Agrigento, l’appello dal letto di ospedale di una no-vax pentita
Cronaca / Green pass: lo avranno anche vaccinati o guariti all'estero
Cronaca / Immunizzato il 61,8% della popolazione italiana
Cronaca / Il report dell’Aifa sui vaccini: 16 eventi gravi ogni 100mila dosi somministrate
Cronaca / Imola, violenta la figlia 15enne e la mette incinta
Cronaca / 21 morti e 6.596 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 3,05%
Cronaca / Stella di David all’ingresso del bar: la protesta di un gestore contro il Green Pass
Cronaca / Focolaio di Covid a un matrimonio, almeno 40 invitati positivi