Coronavirus, l’esercito porta 60 bare da Bergamo fuori regione

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 18 Mar. 2020 alle 20:50 Aggiornato il 18 Mar. 2020 alle 23:57
4.1k

A causa delle troppe vittime a Bergamo per l’emergenza Coronavirus, una parte delle salme, per la cremazione, vengono trasferite in altri comuni che si sono resi disponibili ad accettarle. Come apprende l’agenzia ANSA da fonti del Comune di Bergamo, nel comune lombardo sono intervenuti uomini dell’esercito per portare una sessantina di bare dal cimitero locale in forni crematori di altre regioni.

In particolare nella notte è previsto l’arrivo nel cimitero modenese di San Cataldo di 31 salme da Bergamo. Queste saranno avviate già nella giornata di giovedì 19 marzo all’impianto di cremazione. Il Comune di Modena ha dato la disponibilità all’utilizzo dell’impianto di cremazione in accordo con laPrefettura e le autorità sanitarie.

Come ha scritto oggi su TPI Luca Telese, c’è solo una immagine, in questa crisi, che non ha bisogno di essere spiegata: le bare di Bergamo. In ogni tempo e in ogni storia, il corpo dei defunti è il segnale di confine, la pietra miliare che separa in ogni società ciò che si può tollerare e ciò che non si può tollerare.

Leggi anche: 1. Il paradosso dei tamponi per il Coronavirus: se un calciatore è positivo fanno test a tutta la squadra, ma non ai medici in prima linea /2. Mascherine gratis per tutti: l’azienda italiana tutta al femminile che ha convertito la produzione industriale per il Coronavirus

3. Coronavirus, i ricercatori cinesi in Italia: “Vi abbiamo portato il plasma con gli anticorpi” /4. Coronavirus, Bergamo: così vengono curati i pazienti, sistemati anche nei corridoi

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

4.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.