Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:30
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Crisi di governo, ultime news. Il M5S: “Da Draghi rassicurazioni su Recovery e Mes”. Salvini: “Ho fiducia, spero non ci ostacolino”. Zingaretti: “Noi alternativi alla Lega. Ma decide il premier”. Leu apre, Meloni conferma il No. Berlusconi: “Mettiamo da parte i calcoli”

Governo Draghi, le ultime notizie

GOVERNO NEWS – Si è concluso il secondo giro di consultazioni con i partiti del premier incaricato Mario Draghi in vista della formazione del nuovo governo. Il nuovo giro di incontri è iniziato alle 11 con i senatori del Maie, la delegazione di Leu, Italia Viva e Fratelli d’Italia, è proseguito nel primo pomeriggio con Partito Democratico e Forza Italia ed è terminato intorno alle 18 con Lega e Movimento 5 Stelle.

Proprio sulla posizione dei Cinque Stelle si registra una certa irritazione in Quirinale per la scelta di affidare alla votazione degli iscritti su Rousseau la decisione se appoggiare o meno i Governo Draghi. I vertici del M5S sono favorevoli, ma non arretra l’ala ortodossa guidata da Alessandro Di Battista, che proprio su questo giornale ieri ha ribadito la sua contrarietà.

Il vero nodo per la formazione della nuova maggioranza è però quello sull’ingresso della Lega – confermato anche dal deputato Claudio Borghi a TPI – che sta creando più di un malumore nel centrosinistra: “Di Salvini non ci si può fidare”, attacca l’europarlamentare Pierfrancesco Majorino.

Chiuso il secondo giro di consultazioni, Draghi domani incontrerà i sindacati, Confindustria e altre associazioni di categoria e si concentrerà poi sulla formazione della squadra di governo (di cui non dovrebbero far parte i leader di partito). Nel pomeriggio di giovedì – quando, dopo il voto su Rousseau, sarà nota la posizione definitiva del M5S – Draghi dovrebbe salire al Colle per sciogliere la riserva e annunciare la lista dei ministri. Di seguito le ultime notizie di oggi, aggiornate in tempo reale.

Governo Draghi, news in diretta

Ore 21,57 – Grillo al popolo M5S: “Un attimo di pazienza” – “Io aspetterei un attimo, per fare delle domande cui voi dovete dare delle risposte. Sarete voi a decidere cosa dovremo fare: andare, non andare, mandare affanculo questo o quell’altro. Vediamo un attimo. Vi chiedo un attimo di pazienza”. Beppe Grillo chiede così un time out al popolo M5S prima di decidere cosa fare sul governo al quale sta lavorando Draghi. E Grillo mette in pausa Rousseau: non si voterà domani per dire sì o no al coinvolgimento di M5s nel governo Draghi. A chiarirlo è lo stesso Garante del Movimento che chiede di attendere la conclusione ufficiale delle consultazioni prima di decidere.

Ore 20,35 – Salvini: “Io ministro? Non mi tirerei indietro” – “Io ministro? Se mi si chiede di far parte di una squadra, io per carattere la partita me la gioco, non sto in panchina a guardare gli altri e a criticare. Se mi venisse chiesto di dare un contributo, in base alle mie competenze, sicuramente non mi tirerei indietro”. Lo ha dichiarato il leader della Lega, Matteo Salvini, nel corso di un’intervista a Fuori dal Coro, in onda stasera su Rete 4.

Ore 20,00 – Domani Draghi incontra associazioni e organizzazioni – Terminate le consultazioni con le forze politiche, domani il premier incaricato, Mario Draghi, continuerà il suo giro di incontri con associazioni e organizzazioni, tra cui Confindustria e Cgil, Cisl e Uil. Qui il calendario completo degli incontri.

Ore 18,55 – Crimi: “Rassicurazioni su ambiente e investimenti e sul no al Mes” – “Abbiamo avuto rassicurazioni sul no al Mes e sul fatto che verranno fatti investimenti attraverso il Recovery Plan, a partire dal lavoro già fatto dal precedente esecutivo. Un altro punto cardine su cui abbiamo avuto rassicurazioni è quello dell’ambiente”. Lo ha dichiarato il reggente del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi. Qui la parole di Vito Crimi.

Ore 18,10 – Di Battista: “Domani voterò no a quesito M5S” – “Voterò No al quesito del M5S sull’eventuale appoggio a un governo Draghi”. Lo ha dichiarato Alessandro Di Battista nel corso di una diretta Facebook con il giornalista Andrea Scanzi. L’ex deputato del Movimento 5 Stelle ha aggiunto che “l’opzione della possibile astensione, qualora fosse inserita nel quesito, possa essere una soluzione ragionevole. A me la cosa che più darebbe fastidio è l’accozzaglia parlamentare”. Leggi l’articolo completo.

Ore 17,30 – Salvini: “Abbiamo fiducia in Draghi” – “La Lega ha fiducia in Mario Draghi”: lo dichiara al termine delle consultazioni il leader del Carroccio, Matteo Salvini, che ha definito l’incontro con il presidente del Consiglio incaricato “molto intenso, utile e stimolante”. Salvini ha dichiarato che la Lega non è contro l’Europa, ma che l’obiettivo del suo partito è quello di “tornare protagonisti in Europa”. Qui le parole di Salvini.

Ore 17,15 – Iniziato il colloquio tra M5S e Draghi – È iniziato nella Sala della Lupa a Montecitorio il faccia a faccia tra il presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, e la delegazione del Movimento 5 Stelle, composta dal garante Beppe Grillo, il reggente Vito Crimi e dai capigruppo di Camera e Senato, Davide Crippa ed Ettore Licheri. Segui qui la diretta dell’incontro.

governo draghi

Ore 16,45 – In corso colloquio tra Lega e Draghi – È in corso nella Sala della Lupa a Montecitorio il colloquio tra la delegazione della Lega, composta dal leader Matteo Salvini e dai capigruppo di Camera e Senato, Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo, e il premier incaricato, Mario Draghi. Segui qui la diretta dell’incontro.

governo draghi

Ore 16,40 – Berlusconi: “Confermato sostegno a Draghi”- “Ho confermato il sostegno di Forza Italia al governo Draghi con la sollecitazioni di adottare scelte di alto profilo tenendo conto delle indicazioni dei partiti. Quello che nasce è un governo che si fonda sull’unità del Paese. L’esecutivo durerà per il tempo necessario per superare questa drammatica fase. Noi faremo la nostra parte con lealtà e spirito costruttivo. La gravità della situazione impone a tutti di mettere da parte interessi elettorali e calcoli per il bene del Paese”. Così Silvio Berlusconi dopo le consultazioni con Mario Draghi. Leggi le parole di Berlusconi.

Ore 16,30 – Le proposte del Pd a Mario Draghi – Nel corso delle consultazioni con il premier incaricato, Mario Draghi, il Partito Democratico ha consegnato un documento con diverse proposte per il programma di governo (consultabile qui). Leggi l’articolo completo.

Ore 16,25 – Breve scambio saluti Zingaretti-Grillo – Breve scambio di saluti tra il presidente del Pd, Nicola Zingaretti, e Beppe Grillo nei corridoi di Montecitorio dove si stanno svolgendo le consultazioni del premier incaricato per la formazione del nuovo governo.

Ore 16,15 – La delegazione della Lega arrivata a Montecitorio – La delegazione della Lega è arrivata a Montecitorio per le consultazioni con il premer incaricato, Mario Draghi. Segui qui la diretta dell’incontro.

Ore 16,02 – M5s: “Da Draghi senza pregiudizi per capire se stare in governo”- “Ascolteremo Draghi con attenzione e senza pregiudizi, cercando di raccogliere ogni elemento utile per formarci un’opinione chiara e consapevole, basata su cose concrete, che ci consenta di comprendere se davvero il Movimento può prendere parte in modo incisivo a un nuovo governo”. Lo spiega il Movimento 5 stelle, in un post pubblicato su Facebook, in vista del colloquio con il premier incaricato Mario Draghi, nell’ambito del secondo giro di consultazioni.

Ore 15,50 – Iniziato il colloquio tra Draghi e Forza Italia – È iniziato nella Sala della Lupa a Montecitorio il colloquio tra il premier incaricato Mario Draghi e la delegazione di Forza Italia composta dal presidente Silvio Berlusconi, dal vicepresidente Antonio Tajani e dalle capigruppo Bernini e Gelmini. Segui qui la diretta dell’incontro.

governo draghi

Ore 15,45 – Zingaretti: “Pd e Lega sono forze alternative. Decide Draghi i perimetri della maggioranza” – “Ottima scelta della collocazione europeista del nuovo governo, ci ritroviamo molto nella prospettiva di un ulteriore passo in avanti in Europa. Governo di stampo europeista che noi non possiamo non condividere. Anche sul lavoro condividiamo le idee su investimenti e impegno sul Recovery”, ha detto Nicola Zingaretti dopo l’incontro tra Draghi e il PD. Qui le parole di Nicola Zingaretti

Ore 15,40 – Berlusconi arrivato alla Camera per le consultazioni – La delegazione di Forza Italia composta Tajani, Berlusconi, Bernini, Gelmini è arrivata a Montecitorio per l’incontro con Draghi. Segui qui la diretta dell’incontro.

Ore 15,30 – Iniziato il confronto tra Draghi e il Pd – Proseguono gli incontri del secondo giro di consultazioni del presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, con le forze politiche. È iniziato il colloquio con i Gruppi del Partito Democratico di Camera e Senato, la cui delegazione è composta da Nicola Zingaretti, Andrea Orlando, Valentina Cuppi, Graziano Delrio e Andrea Marcucci. Segui qui la diretta dell’incontro.

Ore 15,20 – Meloni: “A Draghi fatto domande ma non ha replicato” – “Draghi ci ha tratteggiato le questioni principali del governo e noi gli abbiamo risposto. Abbiamo fatto domande a cui lui non ha replicato, non abbiamo avuto risposte. Sicuramente abbiamo toccato molti contenuti, noi facciamo politica così”. Lo dice Giorgia Meloni, leader di Fdi, dopo le consultazioni con il premier incaricato Mario Draghi. La leader di FdI aggiunge: “Il presidente non ci ha detto come intende comportarsi sui dpcm in scadenza, noi abbiamo posto il problema di quelli in scadenza e il presidente ci ha tenuto a dire che quello è ancora materia del governo in carica, com’è corretto che sia: non ci piace, ma un governo in carica c’è”. Qui le parole di Giorgia Meloni

Ore 14,30 – Meloni: “Non voteremo fiducia, ma saremo utili al Paese” – Al termine delle consultazioni con il premier incaricato, Mario Draghi, la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha ribadito che il suo partito non voterà la fiducia al nuovo esecutivo, sottolineando che Fdi sarà comunque “utile al Paese”. L’incontro tra le due parti è stato definito dalla Meloni come “interessante” e il fatto che il premier incaricato abbia preso in considerazioni alcune delle proposte di Fratelli d’Italia è stato giudicato “un bel cambio di passo rispetto al governo Conte”. Qui le parole di Giorgia Meloni.

Ore 14,25 – Le parole di Giorgia Meloni dopo le consultazioni – La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, prende la parola dopo il colloquio con il premier incaricato Mario Draghi. Segui qui la diretta del discorso della Meloni.

Ore 13,15 – Iniziato confronto tra Draghi e Fratelli d’Italia – È iniziato nella Sala della Lupa di Montecitorio il colloquio tra il premier incaricato, Mario Draghi, e la delegazione di Fratelli d’Italia composta dalla leader Giorgia Meloni e dai capigruppo di Camera e Senato, Francesco Lollobrigida e Luca Ciriani. Segui qui la diretta dell’incontro.

governo draghi

Ore 13,10 – Italia Viva: “Totale sostegno a Draghi” – “Italia Viva condivide il programma presentato dal premier incaricato. Si tratta di un programma fortemente europeista sul quale abbiamo garantito il totale sostegno di Italia Viva. Sostegno che avverrà sul programma e anche sulle scelte che il presidente vorrà portare avanti”. Lo ha dichiarato Teresa Bellanova al termine delle consultazioni con il premier incaricato, Mario Draghi. Qui le parole di Teresa Bellanova.

Ore 12,45 – Iniziato confronto tra Draghi e Italia Viva – È iniziato nella Sala della Lupa di Montecitorio il confronto tra la delegazione di Italia Viva, composta dal leader Matteo Renzi, dall’ex ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova, e dai capigruppo di Camera e Senato, Maria Elena Boschi e Davide Faraone, e il premier incaricato Mario Draghi nell’ambito delle consultazioni. Segui qui la diretta dell’incontro.

governo draghi

Ore 12,30 – Bonomi (Confindustria) convocato da Draghi – Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, incontrerà domani, mercoledì 10 febbraio, il presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, alle 11,45 nell’ambito delle consultazioni. Sempre domani sarà anche la volta di Coldiretti alle 15, Conferscenti alle 15,45 e Alleanza Coop alle 17,15.

Ore 12,25 – Leu: “Confermata disponibilità, ci riserviamo di valutare il programma” – “Abbiamo confermato al premier incaricato Draghi la nostra disponibilità ad accogliere l’appello del presidente Mattarella. Il presidente incaricato ha illustrato le linee. L’obiettivo da perseguire continua a essere il principio di precauzione, ovvero mettere la sanità al primo posto. E su questo c’è grande convergenza. Siamo tornati su un aspetto fondamentale, ovvero che occorre proteggere i più deboli, quelli che sono in difficoltà. Per noi rimane quindi fondamentale la proroga del blocco dei licenziamenti. Il confronto è stato ancoratissimo sul piano programmatico. Ci riserviamo comunque di fare le nostre scelte nel momento in cui verrà presentato il programma e il profilo del governo”. Lo hanno dichiarato i capigruppo di Leu, Federico Fornaro e Loredana De Petris, al termine delle consultazioni con il presidente incaricato Draghi.

Ore 12,00 – Draghi riceve Leu – Prosegue il secondo giro di consultazioni del presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, con le forze politiche. Nella Sala della Lupa di Montecitorio Draghi sta ricevendo il Gruppo Liberi e Uguali Camera e la Componente Liberi e Uguali Senato, rappresentati da Federico Fornaro e Loredana De Petris.

governo draghi

Ore 11,30 – Maie: “Condividiamo obiettivi Draghi” – “Condividiamo gli obiettivi certamente europeisti del governo che vogliamo davvero raggiunga il risultato. Siamo nati da un appello di Mattarella ai costruttori. Siamo davvero lieti che il 90% del Parlamento è diventato europeista e costruttore…”. Lo ha detto Ricardo Merlo del Maie al termine della consultazione con il presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi. “Abbiamo parlato con Draghi delle politiche per gli italiani all’estero”, ha concluso.

Ore 11,20 – Berlusconi atterrato a Roma: guiderà la delegazione di FI alle consultazioni – Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, è atterrato pochi minuti fa a Roma. Il Cavaliere ha ricevuto il via libera dei medici: sarà lui a guidare la delegazione azzurra alle consultazioni con il premier incaricato Draghi. L’incontro è previsto per le ore 15,45.

Ore 11,00 – Consultazioni, arrivata alla Camera la delegazione di Maie-Centro Democratico – Arrivata alla Camera per le consultazioni con il premier incaricato Draghi la delegazione dei senatori del Gruppo Europeisti-Maie-Centro Democratico Senato.

Ore 09,00 – Il Quirinale infastidito per la votazione M5S su Rousseau – Il retroscena di Marco Antonellis su TPI: leggi l’articolo.

CONSULTAZIONI, SECONDO GIRO: IL CALENDARIO COMPLETO

Leggi anche: 1. La moltiplicazione dei pani, dei pesci e dei titoli derivati: Mario Draghi santo subito (di Alessandro Di Battista) / 2. La rosa di Mario Draghi: ai partiti chiederà politici soft e non divisivi (di Marco Antonellis) / 3. Il progetto di Beppe Grillo: un partito nuovo guidato da Giuseppe Conte / 4. Borghi (Lega) a TPI: “Sostegno a Draghi è la scelta più sovranista che possiamo fare”

Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi figlio di papà, non capisce un ca**o”: polemica per le parole di Travaglio
Politica / Giustizia, Di Maio e Letta obbediscono a Draghi: Conte avrà un contentino e darà l'ok alla riforma
Politica / Giorgia Meloni si è vaccinata: prima dose allo Spallanzani di Roma
Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi figlio di papà, non capisce un ca**o”: polemica per le parole di Travaglio
Politica / Giustizia, Di Maio e Letta obbediscono a Draghi: Conte avrà un contentino e darà l'ok alla riforma
Politica / Giorgia Meloni si è vaccinata: prima dose allo Spallanzani di Roma
Politica / Milano, Gino Strada sul candidato sindaco con la pistola: “Arma in ospedale? Chiamerei guardia psichiatrica”
Politica / Rai, il centrodestra diviso ha consegnato Viale Mazzini al Pd: ora Draghi è costretto a mediare
Politica / Mille euro di bonus vacanze per chi si vaccina: la proposta di un deputato di Forza Italia
Politica / L’ex sottosegretario di Prodi in piazza contro il Green Pass: “Sono complottologo”
Politica / Brunetta: “Vorrei il vaccino obbligatorio per i dipendenti pubblici”
Politica / A settembre si rischia ancora la Dad: dai vaccini ai trasporti, i nodi irrisolti. "È già tardi"
Politica / Sulla giustizia nessuno sfiducerà Draghi. “Al massimo 15 contrari nel M5S”