Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, ultime notizie. AstraZeneca sospeso per le forze dell’ordine. Prima dose di vaccino per Von der Leyen. Speranza in Aula alla Camera sulla campagna vaccinale.

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Covid, le ultime notizie di oggi 15 aprile 2021 in Italia e nel mondo

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Mentre il governo è al lavoro sulle riaperture di maggio, prosegue, non senza difficoltà, la campagna di vaccinazione in Italia. Finora sono state somministrate più di 13 milioni di dosi su oltre 15 milioni di vaccini disponibili. [Qui i dati in tempo reale]. Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid-19 di oggi, giovedì 15 aprile, aggiornate in tempo reale.

Ore 14.30 – Ursula von der Leyen si è vaccinata -qui

COVID IN ITALIA E NEL MONDO: LA DIRETTA

Ore 18.00 – Il bollettino di oggi – In Italia oggi, giovedì 15 aprile 2021, si registrano 16.974 nuovi positivi e 380 morti. Ieri c’erano stati 16.168 nuovi casi e 469 morti. In totale sono stati effettuati 319.633 tamponi (ieri erano stati 334.766). L’indice di positività è al 5,3% (ieri era al 4,8%). (Tutti i dati qui).

Ore 15.30 – AstraZeneca sospeso per militari e forze dell’ordine – Da oggi – giovedì 15 aprile –“è sospesa momentaneamente la vaccinazione con Vaxzevria (AstraZeneca)” per i militari e le forze dell’ordine in Italia “fino a nuova disposizione”. È quanto prevede una comunicazione interna dopo le segnalazioni di rari casi di trombosi (qui l’articolo completo)

Ore 14.30 – Ursula von der Leyen si è vaccinata – La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato di aver fatto la prima dose di vaccino anti-Covid. “Ora che abbiamo passato i 100 milioni di vaccinati in Ue, sono molto grata di aver ricevuto oggi la prima dose. Il piano vaccini sta accelerando in Europa”, ha scritto su Twitter.

Ore 12.15 – Vaccini, Speranza: “Tra aprile e giugno il triplo delle forniture” – Il ministro della Salute Roberto Speranza è in Aula alla Camera per l’informativa urgente sulla campagna vaccinale. “Tra aprile e giugno è atteso il triplo delle forniture” di vaccini, ha detto il ministro, ricordando di aver detto “la verità” sulla pandemia “anche quando era scomoda”. Speranza ha ringraziato Figliuolo e Curcio che hanno messo a punto la campagna vaccinale. “Nel secondo trimestre arriveranno 50 milioni di vaccini e Pfizer anticiperà alcuni milioni di dosi che per l’Italia significano circa 7 milioni”, ha spiegato. “Prudenzialmente il commissario Figliuolo sta lavorando a 45 milioni dosi di vaccini in arrivo entro giugno. Questo ci mette nelle condizioni di completare la vaccinazione nelle fasce più a rischio. Vaccinare i più anziani è giusto e tutte le Regioni devono attenersi a queste indicazioni”, ha aggiunto Speranza. Il ministro di Leu ha detto che le scelte sui vaccini sono “prese sulla base dei dati scientifici” e ha ribadito che AstraZeneca è un vaccino “sicuro ed efficace”. Con l’arrivo di un numero maggiore di dosi, ha aggiunto Speranza, inizierà la vaccinazione nelle aziende.

Ore 11.15 – Decreto sostegni bis: gli aiuti non saranno più legati alla perdita di fatturato ma alle perdite reali – Il governo si appresta a varare oggi il nuovo scostamento di bilancio da circa 40 miliardi per finanziare il dl Sostegni bis. Il via libera è atteso per oggi con l’approvazione del Def (Documento di economia e finanza). La somma si aggiungerebbe ai 32 miliardi già utilizzati per finanziare il primo dl Sostegni, rispetto al quale, secondo quanto annunciato dal ministro dello Sviluppo, Giancarlo Giorgetti, ci sarà una significativa novità: i ristori non avverranno più sulla perdita di fatturato, ma su quella di bilancio. Qui la notizia completa.

Ore 11.10 – Germania, il ministro della Salute: “Servono nuove restrizioni subito” – “I numeri sono troppo alti, e salgono ancora. In terapia intensiva aumentano quotidianamente”. Lo ha detto Il ministro della Salute tedesco Jens Spahn a Berlino in conferenza stampa. “Non si può aspettare fino alla settimana prossima quando si approverà la legge sul freno di emergenza. Il tempo stringe e non possiamo aspettare. Servono nuove misure restrittive”, ha aggiunto. Il presidente del Robert Koch Institut ha affermato che “bisogna ridurre ulteriormente i contatti subito”.

Ore 11.00 – Franceschini al Globe Theatre occupato: “Apprezzo il tono costruttivo della protesta” – Il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini ha incontrato i manifestanti dentro il teatro di Villa Borghese a Roma. “Apprezzo il tono costruttivo della protesta”, ha detto il ministro.

Ore 10.30 – Vaccini, atteso per la prossima settimana il parere di Ema su Johnson & Johnson – L’Agenzia europea del farmaco (Ema) ha fatto sapere che sta “indagando su tutti i casi segnalati relativamente al vaccino di Johnson & Johnson” insieme alla Food and drug administration (Fda) statunitense e ad altri regolatori internazionali. I presunti casi di trombosi correlati hanno però imposto un’accelerazione e dunque è l’Ema “sta accelerando la sua valutazione e prevede di emettere una raccomandazione la prossima settimana”.

Ore 10.25 – Orlando: “Riaperture vanno preparate non annunciate” – “Il nostro compito è preparare le riaperture e non annunciarle per arrivare in modo progressivo a un allentamento”. Lo ha detto il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, intervistato a RaiNews24, secondo il quale un conto è chiedere percorsi per le riaperture, un altro “sparare date a caso” e “annunciare aperture senza averle preparate”. Il ministro ritiene anche che bisogna fare “passi lunghi quanto la gamba”, regolandosi in base all’andamento dei vaccini e dalla curva epidemiologica.

Ore 10.20 – Germania, balzo in avanti dei contagi, mai così tanti da inizio gennaio – Il numero di casi Covid in Germania sono aumentati di 29.426 unità. Si tratta del più grande aumento dall’8 gennaio. Il bilancio delle vittime è di 293 in 24 ore (79.381 in totale) mentre il numero di nuove infezioni ogni 100mila residenti in sette giorni è salito a 160 secondo i dati del Robert Koch Institute. Il governo guidato da Angela Merkel cerca di introdurre controlli più severi a livello nazionale per contenere una terza ondata di epidemia e il ministro della Salute prevede circa 6mila pazienti in terapia intensiva entro la fine di aprile.

Ore 10.00 – Cambio colori Regioni, domani il monitoraggio Iss. La Campania spera nel passaggio in arancione, Sicilia e Basilicata rischiano il rosso. Qui la notizia completa.

Ore 8.50 – Covid: nuovo record casi giornalieri in India, oltre 200mila  – L’India registra anche oggi un record di nuovi casi giornalieri di Covid-19, 200.739 nelle ultime 24 ore; i morti sono stati invece 1.038. Lo rende noto il ministero della Sanità indiano, citato dai media locali. Il Paese dell’Asia meridionale da 1 miliardo e 380 milioni di abitanti ha riportato finora un totale di 14,1 milioni di casi e di 173.123 di decessi. Seconda solo alla Cina per popolosità, l’India è seconda al mondo per numero di contagi (dietro agli Stati Uniti) e quarta per numero di morti (dietro a Usa, Brasile e Messico).

Ore 8.45 – Francia, Macron pagherà dieci sedute dallo psicologo ai bambini turbati dal lockdown – In Francia i giovani di età compresa tra i 3 e i 17 anni potranno beneficiare di dieci sedute gratuite dallo psicologo, per contrastare gli effetti dovuti all’emergenza Covid a livello mentale. Ad annunciare la misura è stato il presidente Emmanuel Macron, durante una visita al reparto di pedopsichiatria dell’ospedale di Reims. Qui la notizia completa.

Ore 8.10 – Riaperture, il calendario del governo: da maggio via libera ai ristoranti all’aperto. Ipotesi coprifuoco alle 23.30 – È prevista per domani, venerdì 16 aprile, la nuova riunione della cabina di regia che dovrà discutere del piano per le riaperture del governo. Al termine della cabina di regia, il presidente del Consiglio Mario Draghi dovrebbe tenere una conferenza stampa e indicare il calendario della ripartenza. Ma esiste già una bozza di cronoprogramma. Qui i vari punti.

Ore 07.00 – Johnson & Johnson, gli Usa rinviano la decisione: il vaccino resta sospeso – Gli advisor dei Centre for Disease Control and Prevention (Cdc) rinvian la decisione sul vaccino Johnson & Johnson contro il coronavirus. Le immunizzazioni con il siero monodose di J&J negli Stati Uniti dovrebbero dunque restare sospese. Durante la riunione d’emergenza, i membri dell’Advisory Committee dei Cdc sulle pratiche per l’immunizzazione hanno segnalato di voler raccogliere più dati prima di decidere se raccomandare o meno la ripresa delle immunizzazioni, dopo i 6 casi di trombosi (su 7 milioni di vaccini). Il panel ha indicato di voler ottenere più dati su possibili categorie a rischio.

LE NOTIZIE DI IERI

Figliuolo: in arrivo 7 milioni dosi Pfizer – In Italia sono in arrivo 7 milioni di dosi del vaccino Pfizer: lo ha annunciato il commissario per le misure anti-Covid, Francesco Figliuolo, il quale ha anche parlato del siero Johnson & Johnson dicendosi fiducioso su “cosa dirà la comunità scientifica”.

AstraZeneca, Ema: “In corso valutazione su uso seconda dose” – “In linea con una richiesta della commissaria Ue per la Salute e a seguito di una riunione dei ministri della Sanità dell’Ue, l’Ema sta intraprendendo una revisione dei dati sulle vaccinazioni” con le dosi AstraZeneca e deciderà “anche se aggiornare le raccomandazioni per una seconda dose del vaccino in coloro che hanno già ricevuto la prima dose”. È quanto si apprende in una nota dell’Agenzia europea per i medicinali.

Danimarca, “stop definitivo a somministrazioni AstraZeneca”. Sospeso J&J – Il piano vaccinale della Danimarca non prevede più la somministrazione del vaccino Vaxzevria contro la Covid-19 sviluppato dalla multinazionale anglo-svedese AstraZeneca, Lo ha reso noto il portale online dell’emittente televisiva pubblica danese TV 2, anticipando così il nuovo calendario delle vaccinazioni, che sarà presentato a breve dalle autorità competenti. Il governo danese ha inoltre comunicato la sospensione provvisoria delle somministrazioni del vaccino prodotto da Johnson&Johnson, dopo lo stop annunciato ieri negli Stati Uniti per la scoperta di 6 casi sospetti di trombosi su circa 6,8 milioni di iniezioni.

Autorità Regno Unito: “Il 55% dei britannici ha anticorpi” – Una persone su due in Inghilterra ha gli anticorpi contro il Covid: è la stima delle autorità sanitarie britanniche su un campione della popolazione nella settimana terminata il 28 marzo. Secondo l’ufficio nazionale di statistica, citato dalla Bbc, si stima che il 54,9% della popolazione sarebbe risultato positivo agli anticorpi in un esame del sangue nella settimana terminata il 28 marzo.

Leggi anche: 1. Riaperture per attività culturali e commerciali e coprifuoco alle 23.30: le ipotesi per maggio / 2. Johnson & Johnson, lo stop può essere pesante per l’Italia: il rischio è la carenza di dosi / 3. Covid, un farmaco per l’asma potrebbe favorire una guarigione più rapida

4. Draghi dì qualcosa: ora abbiamo bisogno di una data (e di una soglia) per sapere quando ne usciremo (di G. Cavalli) / 5. “Così aiutiamo gli italiani a vaccinarsi in Serbia”: parla l’agenzia che organizza i viaggi per Belgrado / 6. Milano, Parigi, Londra, Madrid: lockdown a confronto (visti dall’America)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Due ragazze aggredite sul treno Milano-Varese: fermati i presunti stupratori
Cronaca / Covid, oggi 15.021 casi e 43 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / L'odontoiatra dal braccio in silicone: "Mi avete rovinato la vita"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Due ragazze aggredite sul treno Milano-Varese: fermati i presunti stupratori
Cronaca / Covid, oggi 15.021 casi e 43 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / L'odontoiatra dal braccio in silicone: "Mi avete rovinato la vita"
Cronaca / Da lunedì al via il Super Green Pass: cosa cambia e tutte le regole
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Cronaca / Il conduttore di X Factor Ludovico Tersigni indagato per diffamazione dopo un post su Instagram
Cronaca / Eitan è tornato in Italia, 84 giorni dopo il sequestro: “Felice di essere a casa”
Cronaca / Covid, oggi 17.030 casi e 74 morti: tasso di positività al 2,9%