Covid ultime 24h
casi +24.991
deceduti +205
tamponi +198.952
terapie intensive +125

Coronavirus in Italia, ultime notizie. Il bollettino: calano i morti e anche i ricoveri. Mascherine obbligatorie in Lombardia e Toscana. Scontro tra Sala e Fontana

Le ultime notizie dell'epidemia di Covid-19 in Italia

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 5 Apr. 2020 alle 07:41 Aggiornato il 5 Apr. 2020 alle 20:13
161

Coronavirus in Italia: le ultime notizie di oggi in tempo reale

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – L’Italia combatte contro il Coronavirus e inizia a vedere i primi segnali di controllo del contagio, ma Governo e autorità sanitarie insistono perché i cittadini continuino a rispettare le limitazioni. Secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile, il bilancio nel nostro paese è di 91.246 contagiati, 15.887 morti e 21.815 guariti per un totale di 128.948 casi registrati. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito le ultime notizie di oggi sul Coronavirus in Italia, aggiornate in tempo reale.

Ore 20,00 – In Lombardia 4.183 operatori sanitari malati – Salgono senza sosta i contagiati tra infermieri, operatori socio sanitari e medici impegnati nelle corsie degli ospedali lombardi. Secondo il report regionale ad esempio nella sola Asst di Cremona aggiornato a fine marzo erano 278 gli operatori contagiati da Covid. In lista anche l’Asst Spedali Civili di Brescia, con 448 contagiati, l’Asst di Bergamo est con 435, l’altra Asst di Bergamo Papa Giovanni e l’Asst di Lecco. Secondo i dati regionali sarebbero 4.183 gli infermieri e operatori sanitari che risultano malati Covid-19. Così a livello regionale sono le donne a registrare la quota più consistente dei contagiati: il 76% contro i 24% dei colleghi maschi. Nella dirigenza medica il 60% dei contagiati è maschio mentre il 40% femmina. La fascia d’età più colpita tra i lavoratori sanitari è quella tra i 25 e i 49 anni con 2.973 casi registrati in 5 settimane. Segue quella tra i 50 e i 64 anni con 2.585, quella tra i 65 e i 74 con 138, quella tra i 18 e i 24 anni con 41 casi. Tra i malati prevalgono i casi di sintomi lievi (1730), seguiti da pochi sintomi (796), da quelli che hanno sintomi gravi (208) e dagli asintomatici (186). Un fotografia statistica che fa capire la gravità della situazione e le difficoltà che si stanno vivendo in ogni singolo reparto ospedaliero della Lombardia.

Ore 19,00 – Elezioni amministrative di maggio rinviate in autunno: domani l’ufficialità – La decisione era nell’aria da tempo: il governo ha deciso di rinviare al prossimo autunno (a ottobre) tutte le elezioni amministrative previste in Italia nel mese di maggio. Domani, durante il Consiglio dei ministri, dovrebbe arrivare l’ufficialità. La bozza del nuovo decreto contiene anche la norma sul golden power e l’estensione della sospensione dei termini per il processo civile. Rinviate le regionali in Liguria, Veneto, Marche, Toscana, Campania e Puglia e tutte le comunali.

Ore 18,20 – Iss: “Curva scende. Se trend confermato, si inizia con la Fase 2” – “La curva ha iniziato la discesa e inizia a scendere anche il numero dei morti. Iniziamo a pensare alla fase 2 se i dati si confermano, ovvero a riflettere su come mantenere bassa la diffusione della malattia”. Lo ha detto il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, ​in conferenza stampa in Protezione civile.

Ore 18,00 – Il bollettino di oggi della Protezione civile – Il consueto bollettino della Protezione civile, presentato da Angelo Borrelli nella conferenza stampa di oggi, attesta che in Italia ci sono 91.246 contagiati (ieri erano 88.274 contagiati, +2.972), 15.887 morti (erano 15.362, +525) e 21.815 guariti (erano 20.996, +819), per un totale di 128.948 casi totali (ieri 124.632, +4.316). Il totale dei ricoverati con sintomi è di 28.949 (ieri 29.010), mentre i pazienti in terapia intensiva sono attualmente 3.977 (ieri 3.994). In isolamento domiciliare ci sono invece 58.320 persone (ieri 55.270). I tamponi effettuati oggi sono stati 34.237 (ieri 37.375). I morti, invece, ieri erano aumentati di 681, mentre oggi di 525. I guariti erano aumentati di 1.238, oggi di 819. Per il secondo giorno di fila calano i ricoverati in terapia intensiva. Per la prima volta, calano anche i ricoverati con sintomi, mentre aumentano i pazienti in isolamento domiciliare.

Coronavirus Italia | Ore 17,00 – Conte: “Non possiamo dire quando il lockdown finirà” – “In questo momento non posso dire quando il lockdown finirà. Noi stiamo seguendo le indicazioni del comitato scientifico, ma l’Italia è stata la prima nazione ad affrontare l’emergenza. La nostra risposta può non essere stata perfetta, ma abbiamo fatto il massimo sulla base delle nostre conoscenze”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante una intervista all’emittente statunitense Nbc News. “La validità delle nostre misure è riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e i risultati indicano che siamo sulla buona strada”.

Ore 15,45 – Rossi: “Mascherine obbligatorie anche in Toscana” – Dopo la Regione Lombardi, anche la Toscana va verso un’ordinanza che renda obbligatorio l’uso delle mascherine, ma solo quando ogni comune avrà terminato la distribuzione dei dispositivi di protezione. Lo annuncia su Facebook il governatore Enrico Rossi. “Abbiamo deciso di distribuire tramite i comuni 10 milioni di mascherine gratuitamente ai cittadini della Toscana, si tratta quasi di tre mascherine a testa. E ne abbiamo ordinato altre 10 milioni. Vogliamo dare continuità a questa iniziativa di prevenzione primaria, in linea con le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità”, ha spiegato Rossi. “Oggi stesso voglio fare un’ordinanza che rende obbligatorio l’uso della mascherina all’esterno delle abitazioni: la mia intenzione è che l’ordinanza diventi esecutiva comune per comune a partire dalla data nella quale il comune stesso ci comunicherà di avere effettuato la consegna a domicilio”.

Ore 15,15 – Trieste, positivo al Covid-19 fermato per strada: è il primario di Geriatria – A Trieste la Polizia locale ha fermato e sanzionato un cittadino positivo al Coronavirus uscito di casa e per giunta sprovvisto di mascherina. Si tratta del primario del reparto di Geriatria del locale ospedale. “Ero sceso a buttare la spazzatura”, si è giustificato l’uomo, che ora è stato denunciato per procurata epidemia colposa. La vicenda è riportata dal quotidiano triestino Il Piccolo.

Ore 13,15 – Controlli, ieri oltre 9mila sanzioni – Le forze di polizia impegnate nelle verifiche sul rispetto delle norme di contenimento del contagio da Coronavirus nella giornata di ieri hanno controllato 229.104 persone e 87.364 tra attività ed esercizi commerciali. Secondo l’aggiornamento diffuso dal Viminale, le persone sanzionate amministrativamente per non aver rispettato le misure sugli spostamenti sono state 9.284, quelle denunciate per avere attestato il falso nell’autodichiarazione 54, quelle denunciate per aver violato la quarantena 10. I titolari di attività o esercenti sanzionati sono stati 173, le attività chiuse 27.

Coronavirus Italia | Ore 12,20 – Sala contro Fontana: “Mascherine obbligatorie? Scelta che disorienta” – Il sindaco di Milano, Beppe Sala, boccia la nuova ordinanza della Regione Lombardia, che da oggi ha introdotto l’obbligo di mascherine sul territorio regionale. “È un po’ disorientante questa ordinanza, se il capo della Protezione civile Borrelli dice che non la metterà”, dice Sala. “Ma le ordinanze vanno rispettate e quindi vi dico applichiamola, certo che è chi è responsabile della sanità deve fornire le mascherine e deve regolamentare il prezzo nelle farmacie”.

Ore 11,20 – Spallanzani: “Per la prima volta più pazienti dimessi che ricoverati” – “Per la prima volta si inverte il rapporto pazienti ricoverati Covid-19 positivi / pazienti dimessi, più numerosi”. Lo si legge nel bollettino diramato oggi dall’Ospedale Spallanzani di Roma. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 207.  Il nosocomio precisa che “in giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici”.

Ore 09,40 – Raccolte fondi, scoperte due frodi – La Polizia postale è intervenuta per bloccare due campagne di raccolta fondi sospette che su Internet sollecitavano donazioni a ospedali in prima linea contro il Coronavirus. Denunciati un pensionato romano e la figlia. La prima delle iniziative riguarda una raccolta fondi in favore della terapia intensiva dell’Ospedale Spallanzani di Roma, pubblicizzata sulla nota piattaforma internazionale per la raccolta fondi Gofundme (che è assolutamente estranea agli illeciti accertati). La seconda campagna fraudolenta scoperta simulava invece una raccolta fondi per l’Ospedale San Camillo di Roma

Ore 09,00 – Speranza: “Dovremo convivere col virus, ci aspettano ancora mesi difficili” – “Il nostro compito è creare le condizioni per convivere con questo virus. Ecco, il verbo giusto è convivere. Almeno fino a quando non avremo il vaccino o una cura”. Lo dice il ministro della Salute, Roberto Speranza, in un’intervista a La Repubblica. “La situazione resta drammatica, ci aspettano mesi ancora difficili”, ha sottolineato Speranza. L’obiettivo è un ritorno alla normalità “il prima possibile”: “Non posso dare una data. Non voglio fare annunci. L’annuncite è stata per troppo tempo il male della politica italiana. In ogni caso, si farà tutto per gradi. Nessuno pensi che ci sarà un solo giorno in cui si potrà dire ‘è tutto finito'”.

Coronavirus Italia | Ore 07,30 – I Carabinieri consegneranno la pensione a casa agli over 75 – Finché ci sarà l’emergenza Coronavirus, alle persone con più di 75 anni la pensione verrà consegnata direttamente a casa dai Carabinieri. Lo ha annunciato il comandante dell’Arma, il generale Giovanni Nistri sul sito infodifesa.it. “Il pensionato chiamerà il numero verde o la stazione CC e i Carabinieri, in un servizio appositamente comandato per le esigenze COVID19, procederanno a recapitare l’importo. I titolari di pensione dovranno firmare solo una delega che sarà dunque consegnata a Poste Italiane dai Carabinieri operanti”.

Ore 07,00 – Sileri: “Entro 10 giorni avremo calo contagi, possibile un passaporto sanitario ma servono i tamponi” –“Possibile pensare ad un passaporto sanitario per la risposta immunologica ma oggi servono i tamponi”. Lo ha dichiarato il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri, intervistato nella serata di ieri durante il programma tv Petrolio, in onda su Rai2. “Mi sono battuto molto perché i tamponi vengano fatti ed è uscita anche una circolare del Ministero in merito”, ha detto ancora Sileri. “Tra una settimana, 10 giorni al massimo, il Paese vedrà un calo dei casi positivi”, ha aggiunto il viceministro. “Purtroppo questo non corrisponderà al calo del numero dei morti perché chi muore ora e morirà domani è chi ha contratto il virus diversi giorni o diverse settimane fa. Quindi prima avremo un calo dei positivi e poi della mortalità. In base all’andamento di questo calo, che sarà diverso tra la Lombardia e il resto dell’Italia, sarà possibile programmare un ritorno progressivo e lento alla normalità”.

Ore 07,00 – Tunisia, poteri speciali al premier Fakhfakh – Dopo quello ungherese, anche il Parlamento tunisino ha adottato un testo che rafforza i poteri del primo ministro, Elyes Fakhfakh, che sarà in grado di legiferare direttamente per due mesi, al fine di accelerare l’adozione di misure per affrontare la pandemia di Coronavirus.

CORONAVIRUS, COSA È SUCCESSO IERI IN ITALIA

Il bollettino della Protezione civile – Secondo i dati della Protezione civile, al 4 aprile in Italia ci sono 88.274 contagiati (+2.886 rispetto al giorno precedente), 15.362 morti (+681 rispetto al giorno precedente) e 20.996 guariti (+1.238 rispetto al giorno precedente), per un totale di 124.632 casi totali. Il totale dei ricoverati con sintomi è di 29.010 (ieri 28.741), mentre i pazienti in terapia intensiva sono attualmente 3.994 (ieri 4.068). In isolamento domiciliare ci sono invece 55.270 persone (ieri 52.579). I tamponi effettuati ieri sono stati 37.375 (+38.617 rispetto al giorno precedente). Qui il bollettino completo.

Coronavirus Italia | Lombardia, nuova ordinanza: obbligo di girare in mascherina – Il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, ha firmato una nuova ordinanza in vigore da domenica 5 aprile fino al 13 aprile: in regione sarà possibile uscire di casa solo se si indossa la mascherina o una protezione su naso e bocca come una sciarpa. Confermata la chiusura degli alberghi, degli studi professionali, dei mercati e tutte le attività non essenziali. I supermercati saranno obbligati a fornire ai clienti guanti monouso e soluzioni per igienizzare le mani, mentre la vendita di fiori e piante sarà possibile solo con consegna a domicilio.

La gente è tornata in strada ed è un grave problema: 15mila multe in 48 ore – Tra giovedì 2 e venerdì 3 aprile le forze dell’ordine hanno fatto quasi 15mila multe in Italia per violazioni delle restrizioni imposte per l’emergenza Coronavirus. In otto giorni sono stati 43.558 i multati e 354 denunciati per epidemia. Clamorose le immagini che arrivano da Napoli e Genova. E il sindaco di Milano, Beppe Sala, bacchetta i suoi concittadini: “Troppa gente in giro, ho chiesto più controlli”. Leggi anche: Coronavirus, la gente è tornata in strada ed è un grave problema: 15mila multe in 48 ore

Arcuri: “Non stiamo vincendo, presto per pensare ai calendari” – “La nostra battaglia contro questo nemico sconosciuto e invisibile prosegue senza sosta, ma evitiamo di cominciare a pensare che stiamo vincendo, che stiamo per avere il sopravvento”. Lo ha detto il commissario straordinario per l’emergenza Domenico Arcuri in un punto stampa nella sede della Protezione Civile. “Gli indicatori dicono solo che stiamo cominciando a contenerne la portata, ma la sua dimensione e la sua diffusione, seppure non uniforme territorialmente, è ancora rilevante”, ha spiegato Arcuri. “Non è il momento di pensare alla normalizzazione e ai calendari, continuiamo come fatto finora. Ognuno deve fare la sua parte con lo stesso civismo che abbiamo dimostrato di avere. Alcune immagini diffuse sui social non vanno prese ad esempio, vanno deplorate. Dobbiamo fare di tutto per evitare che i sacrifici di tutti noi vengano vanificati”. Arcuri ha anche assicurato che nelle prossime 48 ore mascherine Ffp2 saranno distribuite all’Ordine dei medici.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. Borrelli dà i numeri (e sbaglia). Meglio tacere (di L. Telese) / 2. Gente che muore aspettando i tamponi, assessori che minimizzano: il disastro Basilicata nella lotta al virus (di S. Lucarelli) / 3. Perché Alzano Lombardo e Nembro non sono state chiuse il 2 marzo? (di G. Gambino)

4. ESCLUSIVO TPI: Una nota riservata dell’Iss rivela che il 2 marzo era stata chiesta la chiusura di Alzano Lombardo e Nembro. Cronaca di un’epidemia annunciata / 5. Caos tamponi al Sant’Andrea di Roma, la denuncia dei medici a TPI: “Alcuni vanno persi e la risposta è lentissima. E intanto continuano i contagi” / 6. “Cari italiani non illudetevi, la solidarietà della Cina è solo propaganda per esercitare un’influenza politica”. Parla Joshua Wong, leader delle proteste di Hong Kong

7. Coronavirus, il Governo lavora alla Fase 2: ecco come e quando usciremo di casa / 8. La gente è tornata in strada ed è un grave problema: 15mila multe in 48 ore / 9. “In Basilicata va tutto bene”: surreale intervista al portavoce del governatore Bardi (di Selvaggia Lucarelli)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

161
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.