Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Coronavirus in Italia, ultime notizie. Il bollettino: 2.578 casi e 18 morti. Speranza: “Pronti tamponi veloci anche a scuola”

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 4 Ott. 2020 alle 07:20 Aggiornato il 4 Ott. 2020 alle 17:53
25
Immagine di copertina

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – È di 57.429 persone attualmente positive il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia secondo l’ultimo bollettino diffuso dalla Protezione Civile e dal ministero della Salute. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito tutte le ultime notizie di oggi, domenica 4 ottobre 2020, legate al Coronavirus in Italia, aggiornate in tempo reale.

Ore 17,50 – Leu, proroga emergenza sanitaria passo obbligato – “La proroga dell’emergenza sanitaria è un passaggio obbligato per tutelare la salute degli italiani e poter avere a disposizione gli strumenti per contenere la curva dei contagi del Covid 19. Evocare fantasiosi stati di polizia e annunciare prossime derive autoritarie è utile solo per la propaganda a buon mercato.In questa fase delicata e complessa della lotta contro il Covid 19 ci sarebbe, invece, bisogno invece della massima unità istituzionale e di responsabilità a tutti i livelli”. Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro.

Ore 17,05 – Il bollettino di oggi: 2.578 casi e 18 morti. È di 57.429 persone attualmente positive (+1.863), 35.986 morti (+18), 231.914 guariti (+697), per un totale di 325.329 casi (+2.578), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 57.429 pazienti attualmente positivi, 3.287 sono ricoverati con sintomi (+82), 303 sono in terapia intensiva (+6) e 53.839 sono invece in isolamento domiciliare (+1.775). Cala leggermente dunque la curva dei contagi in Italia, a fronte però di un calo decision dei tamponi, 92.714 oggi, circa 26mila in meno rispetto a ieri.

coronavirus bollettino oggi

Ore 16,30 – Serie A, per protocollo Juve-Napoli si può giocare – La partita Juventus-Napoli si può giocare. A spiegarlo è la Lega serie A che in una nota sottolinea come il protocollo adottato in questi casi preveda “regole certe e non derogabili, che consentono la disputa delle partite di campionato pur in caso di positività, schierando i calciatori risultati negativi agli esami effettuati e refertati nei tempi previsti dalle autorità sanitarie”.

Ore 16,20 – Roma,13 locali sanzionati per violazioni anti Covid – Ieri sera, nel primo giorno di applicazione della nuova normativa regionale sull’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto, in 13 locali pubblici la Polizia locale ha riscontrato violazioni delle misure anti-Covid. Tra i principali illeciti, distanziamento dei tavoli non a norma e mancato uso dei dispositivi di protezione da parte dei dipendenti, anche nei locali cucina. Oltre alla sanzione, per i gestori è scattata la diffida che, in caso di inadempienza ad adeguarsi alle prescrizioni, potrebbe portare al successivo provvedimento di chiusura.

Ore 16,00 –  Speranza, pronti tamponi veloci anche a scuola  – “Siamo arrivati a 120 mila tamponi al giorno, un dato significativo e in grande crescita rispetto alle settimane precedenti. Abbiamo utilizzato anche i tamponi antigenici che ora possono essere utilizzati anche nelle scuole per avere risultati entro 15 minuti”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a In mezz’ora in più, su Rai 3. “Ma non siamo in una fase normale, siamo dentro a una epidemia, vogliamo tenere le scuole aperte e c’è bisogno dell’aiuto di tutti. Stiamo investendo risorse come mai è avvenuto nella storia recente, ma abbiamo bisogno di un grande patto in cui ognuno faccia la propria parte”, ha aggiunto.

Ore 13,35 – In Comune Nuorese ‘semi-lockdown’ e scuole chiuse – Confermato il semi-lockdown a Orune, in provincia di Nuoro, dove sinora sono stati diagnosticati 109 casi di Covid-19, in una popolazione di 2300 abitanti. Nella serata di ieri è stato confermato con un’ordinanza del sindaco, Pietro Deiana, lo slittamento ulteriore dell’avvio dell’attività didattica nelle scuole, che in Sardegna è iniziata il 22 settembre. Chiusi ancora bar, circoli e pizzerie. Regole ferree nel provvedimento municipale anche per la gestione dei luoghi di culto, dove gli ingressi devono essere contingentati e al termine di ogni funzione religiosa vanno sanificate chiesa e sacrestia. L’uso delle mascherine è obbligatorio anche all’aperto. Nei giorni scorsi la popolazione è stata sottoposta a uno screening a tappeto, da parte dell’Ats, l’azienda regionale per la tutela della salute. Mille i tamponi eseguiti, che hanno evidenziato altri casi di positività al virus.

Ore 13,20 – Da ieri ‘mini lockdown’ in 2 Comuni del Potentino – Da ieri a Marsicovetere e a  Tramutola, due comuni del Potentino, è scattato un ‘mini  lockdown’. Il sindaco di Marsicotevere, con un’apposita ordinanza, ha previsto la sospensione fino al 13 di ottobre dell’amministrazione del sacramento della prima comunione in età scolare ai bambini. Nei due comuni, da ieri, i bar sono chiusi dalle ore 18 alle 6 del giorno successivo e c’è la sospensione delle attività di barbieri e parrucchieri. La misura è stata disposta fino al 13 ottobre dal presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, che ha emesso  una nuova ordinanza . Nel frattempo a Marsicovetere, prosegue il trasferimento in altre stutture sanitarie di Potenza  degli ospiti  di una Rsa, posta sotto sequestro dopo la morte, per via del coronavirus, di 4 persone nel giro di due giorni.

Ore 11, 50 – Irpinia, bimbi e maestre positivi: timore focolaio – Otto bambini di 8 e 9 anni contagiati assieme alle due insegnanti in una terza classe elementare di Mirabella Eclano. L’esito dei tamponi effettuati nei giorni scorsi è stato comunicato nella tarda serata di ieri al sindaco Giancarlo Ruggiero, che da ieri è in isolamento con tutta la famiglia, poiché tra i bimbi risultati positivi al Coronavirus c’è anche il figlio. Tutte le famiglie coinvolte sono già in isolamento. “Da domani ci attiveremo – scrive il sindaco Ruggiero sulla sui social – per estendere ulteriormente i tamponi ad altre classi e alle famiglie delle persone risultate contagiate”. Sono in totale 13 i positivi comunicati ieri dall’Asl di Avellino. Altri tre infatti avrebbero contratto il virus durante un pellegrinaggio in autobus il data 16 settembre scorso a San Giovanni Rotondo. “Siamo in un momento di difficoltà – dice il sindaco – in cui serve la collaborazione di tutti”.

Ore 11,15 – Spallanzani: 149 pazienti; 15 in terapia intensiva – “In questo momento sono ricoverati presso il nostro istituto 149 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2”. Così si legge nel bollettino medico diramato oggi dallo Spallanzani. Ieri il numero di pazienti positivi ricoverati era 143 (quindi +6 nelle ultime 24 ore). L’ospedale romano precisa che “15 pazienti necessitano di terapia intensiva” (-1 rispetto a ieri) e che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 782”.

Ore 9,40 – Complicazioni polmonari, muore il vescovo di Caserta. È morto nella notte il vescovo di Caserta, Giovanni D’Alise, ricoverato dal 30 settembre scorso dopo essere risultato positivo al Covid- 19. Monsignor D’Alise è deceduto all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano per complicazioni polmonari. Il vescovo era stato sottoposto al tampone dopo aver avuto per alcuni giorni decimi di febbre: risultato positivo, era stato ricoverato per difficoltà respiratorie. Nella notte la situazione è peggiorata fino al decesso. D’Alise, 74 anni, era stato nominato vescovo della diocesi di Caserta 6 anni fa.

Ore 7,00 – Controlli per strada – Mascherine all’aperto e coprifuoco per bar e ristoranti, con l’esercito in strada a impedire assembramenti da movida. Eccoci, ci risiamo. Il picco di contagi del giorno, 2.844, ci riporta alla seconda decade di aprile, quand’eravamo ancora in pieno lockdown. La forza crescente del virus ha spinto il Viminale a autorizzare i prefetti a mettere in campo l’esercito per tenere a bada la movida impedendo assembramenti: in “specifici quadranti territoriali e in determinate fasce orarie, in cui risulti maggiore il rischio di assembramenti”, potranno affiancare le polizie locali “con l’eventuale ausilio del personale militare appartenente al dispositivo Strade Sicure”. Ricollocando dunque i militari sulla nuova emergenza, senza aumentare il contingente usato per scopi civili.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Juventus-Napoli non si giocherà – Non per un provvedimento del mondo del calcio, ma per una decisione della Asl di Napoli, che ha bloccato gli azzurri mentre si recavano all’areoporto per partire alla volta di Torino. La squadra allenata da Gattuso, che ha registrato la positività al Covid di Zielinki e Elmas, è stata posta in stato di quarantena fiduciaria (Qui la notizia completa). La Juventus annuncia in comunicato che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, “è emersa la positività al Covid 19 di due membri dello staff. Non si tratta né di calciatori né di membri dello staff tecnico o medico, tuttavia in ossequio alla normativa e al protocollo tutto il gruppo squadra allargato entra da questo momento in isolamento fiduciario. Questa procedura permetterà a tutti i soggetti negativi ai controlli di svolgere la regolare attività di allenamento e di partita, ma non consentirà contatti con l’esterno del gruppo”.

Bollettino: +2844 nuovi contagi e 27 morti. È di 55.566 persone attualmente positive (+1.569), 35.968 morti (+27), 231.217 guariti (+1.247), per un totale di 322.751 casi (+2.844), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 55.566 pazienti attualmente positivi, 3.205 sono ricoverati con sintomi (+63), 297 sono in terapia intensiva (+3) e 52.064 sono invece in isolamento domiciliare (+1.503). Si impenna dunque ancora la curva epidemica in Italia, per di più a fronte di un leggero calo dei tamponi, 118.932 oggi, circa 1.400 meno. Qui il bollettino di oggi.

Covid a Le Iene, Giulio Golia positivo – “Sono positivo al Covid”. Pochi minuti fa la ‘iena’ Giulio Golia ha annunciato con un video sui suoi social l’esito del tampone dopo essere entrato in contatto con una persona contagiata dal Coronavirus. Al momento è in quarantena. Nel video, pubblicato su Facebook e Instagram, Golia ha spiegato di essere entrato in contatto con un positivo e di aver immediatamente avvisato il medico che gli ha prescritto un tampone, risultato poi positivo.

Atalanta, un positivo nel club – Un caso di positività al Covid 19 è stato registrato oggi all’interno della club di calcio dell’Atalanta. La conferenza stampa dell’allenatore Gian Piero Gasperini è stata annullata.

Boccia: “Possibili lockdown mirati” – “Non siamo al semaforo rosso. Ma, insomma, è scattato il giallo” e “se si dovessero riempire gli ospedali potrebbero tornare le limitazioni alla libertà personale, magari in zone ben determinate e non generalizzando”. In un’intervista a la Repubblica il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia avverte che “l’epidemia non è un numero, né un algoritmo ma una tendenza. Il trend è al rialzo costante in ogni parte del mondo e adesso sta accelerando anche da noi. Siamo all’ondata di autunno”. Pertanto va affrontata “senza panico ma con serietà e determinazione”, tuttavia “è in gioco la sicurezza nazionale in due degli aspetti più rilevanti: la salute dei cittadini con la tenuta del sistema sanitario e la sopravvivenza dell’apparato produttivo”. “Non mi sembrano cose da poco”, aggiunge Boccia.

Leggi anche: 1. Garattini a TPI: “Il vaccino antinfluenzale può essere utile anche contro il Covid, ma non c’è per tutti” / 2. Covid, “Gli infetti sono 5. No, 8”. Corre la paura nelle chat WhatsApp dopo la notizia dei due senatori positivi / 3. Coronavirus, isolati due super anticorpi in grado di bloccarlo: lo studio

4. Recovery Fund, Conte si affida a Merkel per mediare con Orban. Mes rinviato a dicembre / 5. Pregliasco a TPI: “Vaccinare contro l’influenza i bambini può ridurre la mortalità negli adulti” / 6. Coronavirus, in Italia si riduce la letalità, ma preoccupano i contagi al Sud: lo studio

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

25
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.