Covid ultime 24h
casi +25.853
deceduti +722
tamponi +230.007
terapie intensive +32

Coronavirus in Italia, ultime notizie. De Luca: “Pronto a chiudere nuovamente la Campania”. Il bollettino: 947 e 9 morti

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 21 Ago. 2020 alle 07:19 Aggiornato il 21 Ago. 2020 alle 17:45
0
Immagine di copertina
Credits: ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Mentre non accennano a placarsi le polemiche sulla riapertura delle scuole e su cosa fare in caso di nuovi contagi in aula, a preoccupare l’Italia è anche l’ultimo bollettino della Protezione civile, il peggiore – in quanto a numero di nuovi infetti – dal 16 maggio scorso: 845 nuovi positivi, 6 morti e 180 guariti. L’epicentro del Covid-19 nel mondo resta tra Stati Uniti e Brasile (qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo). Di seguito le ultime notizie dall’Italia sul Coronavirus di oggi, venerdì 21 agosto 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 17.44 –  De Luca: “Pronto a chiudere nuovamente la Campania” – Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, è pronto a chiudere nuovamente la regione. “A fine agosto vedremo se chiedere o no al governo di ripristinare la limitazione della mobilità infraregionale – ha affermato durante una diretta sul suo profilo Facebook. – Lo decideremo tra 15 giorni con grande determinazione, salvo i casi di motivi di lavoro o di salute. Ci regoleremo anche sui contagi nel resto d’Italia“. Qui la notizia completa

Ore 17.15 – Il bollettino della protezione civile – È di 16.578 (+664) persone attualmente positive, 35.427 (+9) morti, 204.960 (+274) guariti, per un totale di 257.065 (947) casi, il bilancio inerente all’epidemia di Coronavirus in Italia emerso dal consueto bollettino diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 16.578 attualmente postivi, 919 (+36) sono ricoverati in ospedale con sintomi, 69 (+1) necessitano di cure in terapia intensiva, mentre 15.690 si trovano in isolamento domiciliare. Il bollettino della protezione civile.

Ore 16,00 – Le linee guida dell’ISS per la scuola – Diventano ufficiali oggi – venerdì 21 agosto – le linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità in merito alla riapertura della scuola prevista per metà settembre. “In una prospettiva di possibile circolazione del virus a settembre e nei prossimi mesi è stato necessario sviluppare una strategia nazionale di risposta a eventuali casi sospetti e confermati”, spiega il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro (qui l’articolo completo).

Ore 15,30 – Puglia: 35 casi, tra cui un neonato – Sono 35 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Puglia. Tra questi c’è anche un neonato ricoverato all’ospedale Giovanni XXIII di Bari.

Ore 15,00 – Ricciardi: “Possiamo escludere nuovo lockdown ‘duro'” – “Io penso proprio di sì. È una situazione completamente differente per molti motivi”. Risponde così Walter Ricciardi, consulente del ministro della Sanità, a chi gli chiedeva al Meeting di Rimini se si può escludere il ritorno di un lockdown “duro”. “Innanzi tutto – ha spiegato conversando con i giornalisti – perché i casi li intercettiamo molto prima, nel senso che questo sistema di testing e di tracciamento porta a identificare soggetti nella stragrande maggioranza asintomatici. Quello che è successo a gennaio e febbraio è che questi casi non venivano identificati e quindi diventavano gravi”. “La seconda cosa – ha continuato Ricciardi – è che è stato rafforzato enormemente il servizio sanitario nazionale”.

Ore 14,15 – Tre nuovi positivi all’aeroporto Ciampino di Roma – “All’aeroporto di Ciampino 3 nuovi casi positivi: 1 romano e 1 cittadino di della provincia di Salerno in rientro da Madrid e 1 romano di rientro da Atene. Tutti posti in isolamento e attivato il contact tracing internazionale”. È quanto comunica l’Unità di Crisi della Regione Lazio.

Ore 11,30 – Costa Smeralda, 6 positivi al Billionaire di Flavio Briatore – Sono risultati positivi al Coronavirus sei dipendenti del Billionaire di Flavio Briatore. Al momento tutti i lavoratori del famoso locale in Costa Smeralda sono in attesa delle indicazioni dall’unità di crisi sanitaria del Nord Sardegna dopo le direttive del direttore Roberto Pretto, che ha subito allertato camerieri, cuochi, lavapiatti, barman e addetti alla sicurezza. La notizia completa.

Ore 11,00 – Fondazione Gimbe: “Preoccupati per la risalita dei contagi” – Nell’ultimo mese in Italia i contagi da Coronavirus sono aumentati del 141 per cento. Il calcolo è stato fatto dalla Fondazione Gimbe, che per bocca del suo presidente, Nino Cartabellotta, avverte: “La risalita nella curva dei contagi desta non poche preoccupazioni sia perché l’incremento inizia a riflettersi progressivamente sull’aumento delle ospedalizzazioni, sia perché solo negli ultimi due giorni, peraltro non inclusi nella nostra analisi settimanale, sono stati riportati quasi 1.500 nuovi casi”. La notizia completa.

Ore 09,10 – L’infettivologo Vella: “Età media contagio si abbassa perché si fanno più tamponi” – L’età media dei contagiati si sta abbassando perché “il virus finalmente oggi si cerca. Prima c’era questa regola un po’ assurda per cui i tamponi si facevano solo ai sintomatici, mentre in realtà i giovani si infettavano lo stesso: ora in realtà li abbiamo ‘presi'”. Lo ha detto durante il programma tv Agorà Estate, su Raitre, Stefano Vella, infettivologo dell’Università Cattolica di Roma.

Ore 07,15 – Scuola, Azzolina: “In caso di contagio possibile quarantena per tutta la classe” – “Ancora non abbiamo un documento ufficiale che ci dica esattamente che si fa se c’è un caso di Covid in classe: verrà pubblicato ad ore, è in via di confezionamento finale”. Lo ha spiegato la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, ospite ieri sera del programma tv In Onda, su La7. Il documento contenente le linee guida sulle scuole è elaborato da ministero della Salute, ministero dell’Istruzione, Inail e Iss – sottolinea Azzolina – e “non bisogna fare confusione con il Comitato tecnico-scientifico”. “Se un alunno risulta positivo al Coronavirus potrebbe anche andare in quarantena la classe: è una cosa che stiamo valutando in queste ore”, spiega la ministra. Quanto ai possibili conseguenti problemi per le famiglie, “ci sono categorie di lavoro differenti e il governo ha il dovere di pensare a ciascuna di esse”, aggiunge Azzolina. Una precisazione, però: “Non sono ministro dell’Economia o della Famiglia”. E ancora: “Se una classe andasse in quarantena, la didattica a distanza si farebbe per tutte le scuole. Il protocollo si applicherà a tutte le scuole”.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Scuola, non c’è accordo sulle linee guida, Boccia: “Decide il governo” – “Il Cts fa il proprio lavoro, le linee guida vengono messe sul tavolo del ministro della Salute e ci sono delle mediazioni coi ministri competenti. Finché non c’è un accordo non ci sono le linee guida. La decisione definitiva la prende il governo nella sua interezza”. Lo ha detto il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia. Il Comitato tecnico-scientifico ha elaborato un piano che prevede, in caso di positività di un alunno, la messa in quarantena dell’intera classe, ma nel governo c’è chi spinge per un alleggerimento della misura.

Ricciardi: “Se i contagi aumentano ancora elezioni a rischio” – “Se la circolazione del virus riaumenta ci troveremo nelle condizioni in cui sono messe a rischio” sia la riapertura delle scuole il 14 settembre sia le votazioni fissate per il 20 e 21 settembre. Lo ha detto Walter Ricciardi, consigliere del ministero della Salute, ospite ad Agorà su Rai 3. “Dobbiamo mettere sotto controllo questa curva epidemica che si è rialzata – ha spiegato – da noi si è rialzata poco ma in altri Paesi, come la Spagna e la Croazia, si è rialzata moltissimo. Ecco, in quei paesi oggi non si potrebbe votare. In Italia ancora sì”. “E a maggior ragione – ha proseguito – si potrà votare se tutte le fasce di età, specie quella tra i 20 e i 40 anni, rimodificano positivamente i propri comportamenti. Se questo viene fatto sicuramente si potrà riprendere la scuola il 14 settembre e sicuramente si potrà andare a votare. Se invece questo non succede e la circolazione del virus riaumenta – ha sottolineato – ci troveremo nelle condizioni, come in altri Paesi in cui queste attività sono messe a rischio, ma speriamo di no”.

Il bollettino della Protezione civile del 20 agosto – È di 16.014 (+654) persone attualmente positive, 35.418 (+6) morti, 204.686 (+180) guariti, per un totale di 256.118 (+845) casi, il bilancio inerente all’epidemia di Coronavirus in Italia emerso dal bollettino del ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Preoccupa particolarmente il dato dei nuovi contagi, tornati ai livelli del 16 maggio scorso (875), quando però l’Italia era ancora in lockdown. Quasi la metà dei nuovi casi, comunica il ministero, riguarda le attività di screening sulle persone che rientrano da viaggi all’estero. Le regioni che hanno registrato più nuovi contagi oggi sono Veneto (159), Lombardia (154), Lazio (75), Toscana 59, Emilia Romagna (52). Nell’ultimo giorno sono stati realizzati  77.442 tamponi a fronte dei 71.095 test effettuati nella giornata di ieri. Si tratta di un numero di test molto alto, addirittura il secondo più alto da inizio pandemia: soltanto il 17 giugno è stato fatto meglio, con 77.701 tamponi effettuati. Qui il bollettino.

Iss: “Età media dei nuovi contagiati è di 30 anni – Il report settimanale dell’Iss sull’andamento del Coronavirus in Italia afferma che l’età media dei nuovi contagiati si è abbassata dai 35 anni di una settimana fa ai 30 anni. Un dato preoccupante, che fa il paio con un bollettino odierno che si è dimostrato – per quanto riguarda i nuovi casi – il peggiore dallo scorso 16 maggio. Inoltre, spiega ancora l’Iss, il 30 per cento dei nuovi infetti è “importato” dall’estero. Leggi la notizia completa.

Leggi anche: 1. Coronavirus, Ricciardi: “Elezioni e riapertura scuole a rischio se aumentano contagi” / 2. Sardegna, mentre i contagi aumentano Solinas fa lo scaricabarile col governo (in stile Fontana) / 3. Coronavirus, caos sulla riapertura delle scuole a settembre. Dall’uso delle mascherine alle linee guida in caso di contagio: tutti i nodi ancora da sciogliere

4. Coronavirus, 17enne bergamasco ricoverato in terapia intensiva dopo una festa a Ferragosto / 5. Roccella Jonica, il sindaco a TPI: “Ho accolto quei migranti ma non sono il nuovo Mimmo Lucano” / 6. Papa Francesco: “Il vaccino anti Covid deve essere per tutti, non solo per i ricchi. Aiuti pubblici a industrie che si occupano degli ultimi”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.