Me

LIVE Elezioni Europee: cosa dicono i primi exit poll

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 26 Mag. 2019 alle 23:59 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:58

Elezioni Europee 2019 exit poll | Risultati | 26 maggio | Chi è in vantaggio?

ELEZIONI EUROPEE 2019 EXIT POLL – Tra giovedì 23 e domenica 26 maggio 2019 in tutti i paesi dell’Unione europea si vota per il rinnovo del Parlamento europeo [qui tutte le notizie sulle elezioni europee]. – SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

Di seguito tutti i risultati degli Exit poll delle Elezioni europee 2019. (Aggiornare in continuazione per leggere gli aggiornamenti)

Elezioni Europee 2019 exit poll | Italia

In Italia si vota domenica 26 maggio. All’Italia spettano 76 seggi al Parlamento europeo. Secondo i primi exit poll il primo partito è la Lega dato al 27  -30 per cento, a seguire il Pd dal 21,5 per cento al 24,5 per cento che sfida il M5s che è dato dal 20 al 23 per cento. Forza Italia è dato al 9 e 11 per cento. Qui > Gli exit poll dell’Italia

Quinta proiezione SWG | Lega: 34 per cento Pd: 22.5 M5s: 17.4 Forza Italia: 8.5 Fratelli d’Italia: 6.5 +Europa: 3.2 Europa Verde: 2.4 La Sinistra: 1.7 Altri: 3.8

Quarta Proiezione | SWG Nord Ovest Lega: 41 per cento Partito democratico: 23.4 per cento M5s: 11.5 Forza Italia: 8.4 Fratelli d’Italia: 5.6 +Europa: 3.2 Europa Verde: 24 La Sinistra: 14 Altri: 3.1 Nord-Est Lega: 41.3 per cento Pd: 23 per cento M5s: 10.7 Forza Italia: 5.8 Fratelli d’Italia: 58 +Europa: 3.8 Europa Verde: 3.2 La Sinitra: 1.6 Altri: 4.8

Terze proiezioni | Dato reale (2523 sezioni scrutinate su 61.576): Lega 33,57 | Pd 23,92 | M5S 16,59 | Forza Italia 7,74 | Fratelli d’Italia 5,77 | +Europa 3,44 | Europa Verde 2,62 | La sinistra 1,92

Putin, Gesù, il tapiro e Himmler: cosa c’è nella libreria di Salvini

Di seguito gli exit poll dell’Italia

Swg

Lega: 26.5-29.5 per cento

Forza Italia: 9-11 per cento

Partito Democratico: 21-24 per cento

Movimento Cinque Stelle: 20-23

Fratelli d’Italia: 5-7 per cento

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Più Europa: 2.5-3.5 per cento

Europa Verde: 1.5 per cento

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Quorum YouTrend

Lega: 27-30 per cento

Pd: 21.5-24.5 per cento

M5s: 20-23 per cento

Forza Italia: 9-11 per cento

Fratelli d’Italia: 5-7 per cento

+Europa: 2-4 per cento

La Sinistra: 1.5-3.5 per cento

Altri: 3.5 – 5.5 per cento

Opinio Italia per la Rai

Lega è il primo partito con il 27-31%. Il Pd è al 21-25%, M5s al 18,5-22,5%, Forza Italia all’8-12%, Fratelli d’Italia al 5-7%, Più Europa 2,5-4,5%, Europa Verde 1-3%, La Sinistra 1-3%,
Partito Comunista 0,1-1,5%.

Tecne-Mediaset

In base ai primi intention poll di Tecne per Mediaset, alle Europee la Lega è il primo partito con il 26/30%. Il Pd è al 20,5/24,5%, M5s 18,5/22,5%, Forza Italia
8/12%, Fdi 4/7%%. +Europa è tra 2,5/4,5%, stesso risultato per La Sinistra.

Irlanda

In Irlanda il voto è stato venerdì 24 maggio: alla chiusura dei seggi sono stati diffusi gli exit poll sull’esito della consultazione. Grande successo dei Verdi e degli europeisti di Fine Gael. Nel collegio di Dublino i Verdi sono risultati essere il primo partito. Qui i dettagli degli exit poll dell’Irlanda. A livello nazionale, i risultati migliori li hanno ottenuti Fine Gael, partito del premier Leo Varadkar e il Fianna Fail (Alde) di Michael Martin, entrambi attorno al 23 per cento. Qui> Gli exit poll dell’Irlanda

Olanda

Gli exit poll del voto in Olanda sono stati diffusi nella tarda serata di giovedì 23 maggio, appena sono stati chiusi i seggi elettorali. Secondo quanto emerso, i laburisti del Partito del Lavoro hanno ottenuto un consenso pari al 18 per cento, conquistano 5 dei 26 seggi del Parlamento europeo assegnati all’Olanda. Qui > Gli exit poll dell’Olanda

Austria

In Austria si vota domenica 26 maggio: gli exit poll sono stati diffusi a partire dalla chiusura dei seggi. In testa i popolari del cancelliere Kurz. I seggi austriaci al Parlamento europeo sono 18. Qui > Gli exit poll in Austria

Regno Unito

Nel Regno Unito si è votato giovedì 23 maggio, ma non sono stati diffusi exit poll sull’esito della consultazione. Al Regno Unito spettano 73 seggi al Parlamento europeo. Poco dopo la chiusura dei seggi la premier britannica Theresa May ha annunciato le sue dimissioni, sull’onda del caso legato alla Brexit.

Il nuovo Brexit Party di Nigel Farage ha trionfato con il 32 per cento alle Europee in Gran Bretagna, secondo una prima proiezione nazionale della Bbc, che dà i LibDem filo-Ue secondi al 19 per cento (+11 per cento), il Labour terzo in calo al 16, i Verdi (due punti in più) all’11, e i Tory solo quinti crollati al record negativo storico dell’8 per cento. Qui > Gli exit poll del Regno Unito

Repubblica Ceca

In Repubblica Ceca si vota venerdì 24 maggio, ma la diffusione degli exit poll è prevista a partire dalle 23 di domenica. La Repubblica Ceca conta 21 seggi nel Parlamento europeo. Il partito del premier ceco Andrej Babis, ANO 2011, ha vinto le europee in Repubblica ceca, secondo i dati definitivi pubblicati dall’Europarlamento seggi. Qui > Gli exit poll della Repubblica Ceca

Slovacchia

Alla Slovacchia spettano 13 seggi del Parlamento europeo. In vantaggio con il 20 per cento ci sarebbe la Coalizione della Slovacchia progressista, seguita da Smer data al 15,7 per cento, mentre al terzo posto si posiziona il Partito popolare di Slovacchia nostra con il 12,1 per cento. Al 9 per cento il Movimento dei cristiani democratici, seguiti da Libertà e Solidarietà al 9,6. Qui > Gli exit poll della Slovacchia

Malta

A Malta spettano 6 seggi dell’Europarlamento. Secondo i primi dati non ufficiali il partito Laburista del premier Muscat dovrebbe ottenere il 55 per cento dei consenti, seguito dal Partito Nazionalista al 38 per cento. Qui > Gli exit poll di Malta 

Germania

In Germania si vota domenica 26 maggio: i primi exit poll indicano che il partito di Angela Merkel (Cdu) è in vantaggio con il 27,5 per cento dei voti. Seguono i Verdi con il 20, 5 per cento. Sdp terza con il 15,5 per cento. Poi l’estrema destra Afd, alleata di Salvini, con il 10,5 per cento dei consensi.  Alla Germania spettano 96 seggi al Parlamento europeo. Qui > Gli exit poll della Germania

Francia

In Francia si vota domenica 26 maggio. Secondo i dati relativi all’83 per cento dei seggi scrutinati, diffusi a tarda notte dal ministero francese dell’Interno gli exit poll indicano che il partito Rassemblement national di Marine Le Pen è il primo partito con il 24,7 per cento, a seguire la lista Renaissance del presidente Emmanuel Macron, guidata da Nathalie Loiseau, al 21,62 per cento. Alla Francia spettano 79 seggi all’Europarlamento. Qui > Gli exit poll della Francia

Si conferma l’exploit di Europe Ecologie Les Verts, al terzo posto, con il 12,87 per cento delle preferenze. I Républicains sono all’8,37 per cento mentre la France Insoumise al 6,28 per cento. Al 6,03 la lista Place Publique-partito socialista guidata da Raphael Glucksmann.

Belgio

In Belgio si vota domenica 26 maggio: gli exit poll inizieranno a essere diffusi a partire dalla chiusura dei seggi. Al Belgio spettano 21 seggi al Parlamento europeo. In testa il partito conservatore Nuova Alleanza Fiamminga al 28 per cento.

Al secondo posto il partito di estrema destra Vlaams Belang al 20 per cento. Nella regione francofona della Vallonia (Bruxelles) il partito socialista è al primo posto al 23 per cento. Al 21 per cento il partito dei verdi.

Spagna

In Spagna si vota domenica 26 maggio. Alla Spagna spettano 54 seggi al Parlamento europeo. Secondo gli exit poll, sarebbe in testa il Psoe con 18 seggi, al secondo posto il partito popolare con 11-12 seggi, a Ciudadanos spetterebbero 8 seggi, poi Podemos con  7 seggi e Vox con 4-5 seggi. Qui > Gli exit poll in Spagna

Elezioni Europee 2019 exit poll | Portogallo

In Portogallo si vota domenica 26 maggio: gli exit poll inizieranno a essere diffusi a partire dalla chiusura dei seggi. Al Portogallo spettano 21 seggi all’Europarlamento.

Grecia

In Grecia si vota domenica 26 maggio: gli exit poll indicano che è in testa il partito di centro destra New democracy con il 32-36 per cento. Secondo il partito del premier Tsipras, Syriza con il 25-29 per cento. A seguire, MfC (centro sinistra) con il 7-9 per cento. Alba dorata tra con 5-7 per cento. Partito comunista tra il 5 e il 7 per cento. I seggi greci al Parlamento europeo sono 21. Qui > Gli exit poll in Grecia.

Cipro

A Cipro si vota domenica 26 maggio: gli exit poll indicano che è in vantaggio il partito conservatore e membro del Ppe Disy, col 28-32% dei voti. In crescita anche il partito di estrema destra Elam, che raggiunge il 7,5-9,5%, mentre nel 2014 aveva ottenuto il 2,69%. La formazione di sinistra Akel membro del gruppo europeo Gue/Ngl ottiene tra il 26-30%. I centristi di Diko, ed il movimento dei social democratici Edek che sono affiliati dei Socialisti e democratici a Bruxelles, ottengono rispettivamente 13-15,5% il primo; e 9-11% l’altro. I seggi assegnati a Cipro al Parlamento europeo sono 6. Qui > Gli exit poll di Cipro.

Finlandia

In Finlandia si vota domenica 26 maggio: gli exit poll indicano che il Partito di Coalizione Nazionale è in vantaggio con il 20.9%, seguito dai Socialdemocratici 16.7% e Verdi 14.4%. Al quarto e quinto posto il Partito di centro con il 13.7% e i Veri Finlandesi, con il 13.1%. Alla Finlandia spettano 13 seggi all’Europarlamento. Qui > Gli exit poll in Finlandia.

Svezia

In Svezia si vota domenica 26 maggio: gli exit poll inizieranno a essere diffusi a partire dalla chiusura dei seggi. Alla Svezia spettano 20 seggi all’Europarlamento.

Danimarca

In Danimarca si vota domenica 26 maggio. I seggi danesi al Parlamento europeo sono 13. Gli exit poll sono stati diffusi a partire dalle 20.00: in testa il partito socialdemocratico con il 23,6 per cento. Al secondo posto i liberali di destra del primo ministro Lars Lokke Rasmussen, con il 20,6 per cento. Crollo per gli euroscettici del Partito del popolo. Leggi l’articolo completo sui risultati in Danimarca.

Elezioni Europee 2019 exit poll | Lussemburgo

In Lussemburgo si vota domenica 26 maggio: gli exit poll inizieranno a essere diffusi a partire dalla chiusura dei seggi. Al Lussemburgo spettano 6 seggi all’Europarlamento.

Estonia

In Estonia si vota domenica 26 maggio: gli exit poll inizieranno a essere diffusi a partire dalla chiusura dei seggi. I seggi estoni al Parlamento europeo sono 6.

Lituania

In Lituania si vota domenica 26 maggio: gli exit poll inizieranno a essere diffusi a partire dalla chiusura dei seggi. Alla Lituania spettano 11 seggi all’Europarlamento.

Lettonia

In Lettonia il voto è domenica 26 maggio. Alla Lettonia spettano 8 seggi all’Europarlamento.

Dimezza i propri consensi in Lettonia ma resta primo il partito Unità, dove milita l’attuale vicepresidente della Commissione europea ed ex primo ministro del paese baltico Valdis Dombrovskis.

Se nel 2014 il partito ottenne il 46,2 per cento stavolta si è fermato al 26 per cento, secondo le stime pubblicate dal Parlamento europeo. Non sfonda e arriva secondo con il 17,50 per cento il partito filorusso Armonia (Saskaņa Socialdemokratiska).

Polonia

In Polonia si vota domenica 26 maggio. Alla Polonia spettano 51 seggi all’Europarlamento. Secondo i primi exit poll il partito di governo Diritto e Giustizia, PiS, è in testa con il 42,4. A seguire, la Coalizione europea, al 39,1. A seguire Wiosna 6,6, Konfederacja al 6,1.

Ungheria

In Ungheria si vota domenica 26 maggio: gli exit poll indicano che il partito del premier Orban è in vantaggio con il 56 per cento dei voti. I socialisti Mszp, 10 per cento. La coalizione democratica Dk è al 10 per cento. I seggi ungheresi al Parlamento europeo sono 21. Qui gli exit poll sulle Elezioni Europee in Ungheria.

Romania

In Romania si vota domenica 26 maggio: gli exit poll inizieranno a essere diffusi a partire dalla chiusura dei seggi. I seggi della Romania al Parlamento europeo sono 32.

Elezioni Europee 2019 exit poll | Croazia

In Croazia si vota domenica 26 maggio. Secondo i primi exit poll, in testa vi è il partito conservatore del primo ministro Andrej Plenkovic, Unione democratica, con il 23,4 per cento, seguito dai socialdemocratici con il 18,4 per cento. Terzo posto per il movimento Zivi Zid, alleato del Movimento Cinque stelle, fermo al 6,2 per cento. I seggi della Croazia al Parlamento europeo sono 11. Qui gli exit poll sulle Elezioni Europee in Croazia.

Slovenia

In Slovenia si vota domenica 26 maggio: gli exit poll inizieranno a essere diffusi a partire dalla chiusura dei seggi. I seggi della Slovenia al Parlamento europeo sono 8.

Bulgaria

In Bulgaria si vota domenica 26 maggio. I seggi assegnati alla Bulgaria nel Parlamento europeo sono 17. Secondo gli exit poll è in testa il partito conservatore Gerb del premier Boyko Borissov. Stando alle previsioni della Gallup la forza politica al governo avrebbe ottenuto il 31 per cento dei voti e sette seggi al Parlamento europeo.

Il partito socialista all’opposizione è dato al 23,5 per cento, quindi 5 seggi e il partito della minoranza turca (Dps) è al 14 per cento, quindi 3 seggi. E il partito nazionalista Vmro è dato come quarto 7,2 per cento e un seggio. Qui > Gli exit poll della Bulgaria

Elezioni Europee 2019 exit poll | Chi vota?

Sono chiamati alle consultazioni elettorali tutti i cittadini aventi diritto al voto di tutti gli Stati membri dell’Unione Europea (circa 400 milioni di persone).

Si tratta della nona volta che i cittadini dell’Unione europea si recano alle urne per eleggere i rappresentanti del Parlamento europeo. Le prime elezioni a suffragio universale si sono tenute nel 1979.

In 4 stati (Belgio, Cipro, Grecia, Lussemburgo) è obbligatorio recarsi alle urne mentre in tutti gli altri il voto è facoltativo.

In Italia votare è considerato un “dovere civico”, secondo quanto previsto dall’articolo 48 della Costituzione italiana.