Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Elezioni europee Polonia 2019 exit poll | Risultati | Chi ha vinto | Proiezioni

Immagine di copertina

Elezioni europee Polonia 2019 exit poll | Risultati | Chi ha vinto | Proiezioni

Elezioni europee Polonia 2019 exit poll | La Polonia è uno dei paesi più popolosi dell’Unione europea e ha diritto a eleggere 51 eurodeputati.

Secondo i primi exit poll il partito di governo Diritto e Giustizia, PiS, è in testa con il 42,4. A seguire, la Coalizione europea, al 39,1. A seguire Wiosna 6,6, Konfederacja al 6,1.

Kukiz, alleato del M5s, non ha superato la soglia di sbarramento.

Elezioni europee Polonia 2019 exit poll | Sondaggi e proiezioni prima del voto

Secondo le proiezioni di Politico, in Polonia era dato per vincitore il partito al governo, PiS, Diritto e Giustizia.

Si tratta del partito politico polacco di destra, di ispirazione conservatrice, moderatamente euroscettico. Il PiS è stato fondato dai gemelli Lech e Jarosław Kaczyński.

Il PiS nella legislatura 2014-2019 faceva parte dell’Ecr, il partito europeo dei Conservatori e riformisti. Guardando alla prossima, che inizierà dopo le elezioni, il PiS si è detto pronto a discutere un’alleanza con la Lega di Matteo Salvini e con il partito di estrema destra spagnolo Vox, ma esclude un’alleanza al Parlamento europeo con Marine Le Pen, che è alleato dello stesso Salvini.

Il partito al governo è stato accusato di violare lo stato di diritto e di aver costruito in Polonia uno regime semi-autoritario. L’anno scorso l’Ue aveva deferito il governo polacco alla Corte di giustizia europea, con l’accusa di non riconoscere il principio di separazione dei poteri.

Come si vede dal grafico qui sopra, al secondo posto troviamo la Coalizione europea, a forte vocazione europeista, nata allo scopo di bloccare l’ondata populista, sovranista ed euroscettica.

Al terzo posto troviamo Wiosna, partito social democratico, mentre al quarto il Movimento di Pawel Kukiz, alleato del Movimento Cinque Stelle, e attestato su posizioni omofobe e populiste.

Elezioni europee Polonia 2019 exit poll | Come ha votato nel 2014

Nel 2014 la Polonia aveva visto un pareggio tra i seggi conquistati da Piattaforma Civica, partito di centro destra europeista, e Diritto e Giustizia, con 19 seggi ciascuno. Al terzo posto l’alleanza di sinistra.

Elezioni europee Polonia 2019 | La popolazione

La Polonia, ufficialmente Repubblica di Polonia, è entrata a far parte dell’Unione europea nel 2004. La Polonia ha una popolazione di 38.485.779 abitanti.

Confina a ovest con la Germania, a sud con la Repubblica Ceca e la Slovacchia, a est con l’Ucraina e la Bielorussia, a nordest con la Lituania e con l’exclave russo di Kaliningrad, e a nord è bagnata dal mar Baltico.

La Polonia presentò la domanda di adesione all’Unione europea nel 1994. Nel 2007 la Polonia aderisce agli accordi di Schengen, gli accordi che regolano la libera circolazione all’interno degli Stati membri.

La Polonia è lo stato che usufruisce maggiormente dei Fondi strutturali assegnati dall’Unione europea ogni 7 anni.

Nel settennio 2007-2013 ha ricevuto 102 miliardi di Euro che nel 2014-2020 sono diventati 106 miliardi.

Questi finanziamenti hanno permesso una forte crescita rispetto agli altri stati dell’Unione europea in termini di aumento delle infrastrutture, calo della disoccupazione, aumento dell’export.

Elezioni europee Polonia 2019 | L’affluenza

Nel 2014 si era recato alle urne solo il 23,8 per cento dei cittadini. Secondo le previsioni, alle Europee 2019 andranno alle urne oltre il 55 per cento degli aventi diritto.

Ti potrebbe interessare
Politica / Chi è Guido Crosetto, il candidato votato da Fratelli d’Italia per il Quirinale
Politica / Renzi: “Il Senato in cambio dei voti alla Casellati? Non faccio scambi. Casini e Draghi restano le scelte migliori”
Politica / La deputata no vax Sara Cunial denuncia Roberto Fico: “Mi impediscono di votare per il Capo dello Stato”
Ti potrebbe interessare
Politica / Chi è Guido Crosetto, il candidato votato da Fratelli d’Italia per il Quirinale
Politica / Renzi: “Il Senato in cambio dei voti alla Casellati? Non faccio scambi. Casini e Draghi restano le scelte migliori”
Politica / La deputata no vax Sara Cunial denuncia Roberto Fico: “Mi impediscono di votare per il Capo dello Stato”
Politica / Salvini spinge la candidatura di Casellati: “Se uno la chiama penso sia a disposizione”
Politica / Quirinale, Salvini: “Casellati non ha bisogno di essere candidata”
Politica / Quirinale, Letta al centrodestra: “Chiudiamoci in una stanza a pane e acqua per trovare una soluzione”
Politica / Elezione presidente della Repubblica 2022. Fumata nera al terzo scrutinio, centrosinistra e centrodestra votano scheda bianca. Fratelli d’Italia vota Crosetto | DIRETTA LIVE
Politica / RETROSCENA TPI – Renzi pronto a far eleggere Casellati in cambio della Presidenza del Senato
Politica / Elezione presidente della Repubblica: chi è Renzo Tondo
Politica / Elezione presidente della Repubblica: chi è Roberto Cassinelli