Sparatoria Napoli, Salvini: “Nessuna tregua contro camorristi e criminali”

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 10 Mag. 2019 alle 10:35 Aggiornato il 10 Mag. 2019 alle 11:17
0
Immagine di copertina

“Complimenti a forze dell’ordine, inquirenti e magistratura per la cattura del delinquente che ha sparato alla piccola Noemi. Nessuna tregua contro camorristi e criminali, lo Stato e i napoletani vinceranno la sfida. Lo stato risponde con i fatti e non con le parole”.

Chi è Armando del Re, il presunto responsabile della sparatoria di Napoli

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato così la notizia dell’arresto del presunto responsabile della sparatoria avvenuta il 3 maggio in piazza Nazionale, a Napoli.

Il capo del Viminale ha anche colto l’occasione per annunciare che sarà a Napoli per il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Napoli: chi è il presunto responsabile della sparatoria in pieno centro

L’arresto – I fratelli Armando e Antonio Del Re sono stati fermati nella mattina del 10 maggio con l’accusa di essere i responsabili della sparatoria avvenuta il 3 maggio in piazza Nazionale, in pieno centro di Napoli.

Sparatoria a Napoli: arrestato il presunto responsabile

Il procuratore di Napoli, parlando in conferenza stampa, ha specificato che Armando Del Re è accusato di aver aperto il fuoco contro il pregiudicato Salvatore Nurcaro, vero obiettivo della sparatoria, e di aver ferito una bambina di 4 anni e la nonna.

Sparatoria Napoli: stabili le condizioni di Noemi, la bambina ferita

Il fratello invece è stato fermato perché avrebbe offerto protezione e aiutato ad organizzare l’attacco.

Sparatoria Napoli, identificato l’uomo che ha sparato a Noemi | VIDEO

Salvini a Napoli – Il 6 maggio il ministro degli Interni si era recato all’ospedale Santobono per far visita a Noemi.

“Prometto alla famiglia della piccola e a tutti i cittadini che non avrò pace finché i responsabili non saranno arrestati, processati, condannati e sbattuti in galera per il resto dei loro giorni”, era stato il primo commento rilasciato dal vicepremier subito dopo la sparatoria.

Salvini aveva anche specificato che “Solo nell’ultimo anno a Napoli sono arrivati 137 poliziotti in più”, promettendo un potenziamento di 592 unità di forze dell’ordine.

L’applauso dei capi di Stato per Noemi

Fico a Salvini: “Bisogna agire subito per la città”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.