Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 10:13
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Chi è l’uomo arrestato per aver sparato alla piccola Noemi a Napoli

Immagine di copertina
Credit: ANSA

Killer Napoli – Due persone sono state fermate la mattina del 10 maggio 2019 in relazione alla sparatoria avvenuta una settimana prima in piazza Nazionale a Napoli e in cui è rimasta gravemente ferita una bambina di 4 anni.

Si tratta di Armando Del Re [qui il suo profilo] e di suo fratello Antonio.

Salvini: “Nessuna tregua contro camorristi e criminali”

Le indagini hanno portato al fermo del presunto responsabile della sparatoria e di un secondo uomo accusato di aver offerto protezione a chi ha aperto il fuoco in centro città.

Come detto, nella sparatoria è rimasta coinvolta anche una bambina di 4 anni che è stata ricoverata in gravi condizioni in ospedale, ma il vero obiettivo era il pregiudicato Salvatore Nurcaro, anche lui in codice rosso. Tra i feriti anche la nonna della bambina.

La conferenza stampa – “Sono stati fermati i fratelli Del Re perché indiziati del tentato omicidio di Nucaro e della piccola Noemi. L’operazione svolta dai Carabinieri e Guardia di Finanza e Questura di Napoli”, ha spiegato il procuratore nel corso della conferenza stampa che ha seguito il fermo.

“Armando Del Re, esecutore materiale della sparatoria, è stato fermato a Siena, Antonio del Re invece a Nola”.

Le indagini – Le forze dell’ordine hanno immediatamente avviato le indagini per risalire all’identità dell’uomo che ha aperto il fuoco a Napoli. L’8 maggio l’uomo era stato identificato già l’8 maggio grazie alle telecamere di videosorveglianza.

Sparatoria Napoli, identificato l’uomo che ha sparato a Noemi | VIDEO

Noemi – Nella sparatoria è rimasta gravemente ferita Noemi, una bambina di 4 anni che si trovava in piazza Nazionale con la nonna quando Del Re ha aperto il fuoco contro Nucaro.

La bambina è stata ricoverata in codice rosso e le sue condizioni continuano ad essere critiche, anche se, come si legge nel bollettino medico pubblicato il 9 maggio, vi è un “lieve e graduale miglioramento della funzione respiratoria” di Noemi. (Qui le ultime news sulle condizioni di Noemi)

La reazione dei cittadini – L’ennesima sparatoria avvenuta in centro e in pieno giorno ha scatenato la reazione dei cittadini di Napoli, stanchi del clima di insicurezza e dello strapotere della mafia in città.

Il 5 maggio sono stati centinaia di cittadini che hanno deciso di manifestare contro la camorra sfilando per le strade di Napoli contro la camorra. A protestate anche Antonio Piccirillo, figlio di un boss della città che ha alzato la voce contro le sparatorie tra clan che continuano a insanguinare il centro storico della città [chi è Antonio Piccirillo].

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il festino, la perquisizione, la droga: così è nata l’inchiesta su Luca Morisi
Cronaca / Covid, via libera del Cts all’aumento della capienza massima di stadi, teatri e cinema
Cronaca / Caso Consip: Tiziano Renzi rinviato a giudizio per traffico d’influenze. Un anno a Verdini per turbativa d’asta
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il festino, la perquisizione, la droga: così è nata l’inchiesta su Luca Morisi
Cronaca / Covid, via libera del Cts all’aumento della capienza massima di stadi, teatri e cinema
Cronaca / Caso Consip: Tiziano Renzi rinviato a giudizio per traffico d’influenze. Un anno a Verdini per turbativa d’asta
Cronaca / Covid, oggi 1.772 casi e 45 morti: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Roma, protesta davanti al dipartimento urbanistica. Patrizia Prestipino: “Solidarietà ai cittadini”
Cronaca / Richard Gere testimonierà contro Salvini nel processo Open Arms, il leghista: “Gli chiederò un autografo”
Cronaca / Lega, l’ex capo della “Bestia” Luca Morisi indagato: avrebbe ceduto droga. Lui: “Chiedo scusa, grave caduta come uomo”
Cronaca / Covid, oggi 3.099 casi e 44 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / Regeni, commissione d’inchiesta in missione a Cambridge
Cronaca / Covid, oggi 3.525 casi e 50 morti: tasso di positività all'1%