Coronavirus, a TPI parla passeggera della nave bloccata a Civitavecchia: “Chiusi per ore in attesa di notizie”

La testimonianza di Antonella, che era tra i 6mila passeggeri a bordo della nave Costa Smeralda, ferma nel porto di Civitavecchia per un caso sospetto di coronavirus, poi rivelatosi un falso allarme

Di Anna Ditta
Pubblicato il 30 Gen. 2020 alle 20:56 Aggiornato il 30 Gen. 2020 alle 20:56
20

Coronavirus, a TPI parla passeggera della nave bloccata a Civitavecchia: “Chiusi per ore in attesa di notizie”

La notizia arriva proprio mentre siamo in contatto con Antonella F., 35enne che si trova a bordo della nave Costa Smeralda bloccata da stamattina nel porto di Civitavecchia con 6mila persone a bordo: il test sui passeggeri cinesi sospettati di essere stati contagiati dal coronavirus è negativo. Lei e gli altri crocieristi possono tirare un sospiro di sollievo. Ma non sanno ancora quando potranno scendere.

“Siamo chiusi sulla nave, in attesa di notizie”, aveva scritto poco prima Antonella a TPI, che l’ha contattata su Messenger. “Qui c’è poca connessione”, ha detto la 35enne a TPI, aggiungendo che dalle 17 circa – come altri passeggeri – ha avuto nuovamente accesso alla cabina.

“Le persone a bordo sono tranquille”, conferma Antonella, anche se nelle ore precedenti erano arrivate notizie e post social da passeggeri che lamentavano di essere stati tenuti per ore all’oscuro dei motivi che hanno impedito per tutto il giorno lo sbarco.

“Abbiamo saputo cosa stesse succedendo leggendo le notizie su Facebook stamattina alle 9.30”, racconta Antonella. “All’inizio hanno comunicato solo che si attendevano i sanitari”.

Una volta che è rientrato l’allarme, sottolineano fonti della Guardia Costiera, la nave è sostanzialmente ‘libera’, dunque in teoria potrebbe già lasciare il porto di Civitavecchia. Ma Costa ha già fatto sapere che salperà domani mattina, saltando la tappa della Spezia per fare rotta direttamente su Savona.

Gli oltre mille che dovevano imbarcarsi sono già stati sistemati negli alberghi della zona e domani, dopo la colazione, verranno portati a bordo con i pullman, ma per chi deve sbarcare non è arrivata una decisione definitiva. Al momento l’ipotesi più probabile è che passino la notte a bordo, anche se non è escluso che almeno chi abita in zona venga sbarcato.

“Stanotte non ho intenzione di scendere”, aggiunge Antonella. “Se ne parlerà domattina”.

Pensa che riuscirete a dormire stanotte? “Ma sì…la vita continua”. Quella di oggi sulla nave resterà solo una brutta avventura.

Leggi anche:

Sospetto coronavirus sulla nave da crociera, il Comune di Civitavecchia a TPI: “Non scende nessuno fino al risultato dei test”

Coronavirus, la rabbia dei passeggeri bloccati in nave a Civitavecchia: “Non ci dicono il motivo”

Coronavirus: 170 morti, 1.700 nuovi contagi. Italiani rientrano con volo speciale da Wuhan

Coronavirus: tutto quello che c’è da sapere sul virus cinese ed evitare la psicosi

Coronavirus, l’esperto che svelò la verità sulla SARS: “Entro 10 giorni l’apice dell’epidemia”

Coronavirus | Esclusivo TPI, video dalla Cina: mascherine usate vendute clandestinamente

Alcuni scienziati avevano simulato l’arrivo di un coronavirus e 65 milioni di morti in 18 mesi

Coronavirus: un laboratorio del governo cinese potrebbe aver diffuso il virus

20
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.