Ascoli Piceno, otto anziani uccisi in una RSA: arrestato un infermiere

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 15 Giu. 2020 alle 11:22 Aggiornato il 15 Giu. 2020 alle 12:08
67
Immagine di copertina

Avrebbe ucciso otto anziani e tentato l’omicidio di altri quattro pazienti in una RSA: questa l’accusa con cui questa mattina all’alba è stato arrestato un infermiere ad Ascoli Piceno. Nei confronti dell’uomo, un 57enne, è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere dopo mesi di indagini, scattate nel 2018 a seguito della segnalazione di una operatrice socio sanitaria della struttura assistenziale di Offida. L’infermiere – che era già stato trasferito ad altri incarichi dopo le prime scoperte nel nucleo investigativo dei Carabinieri – è quindi ora indagato per otto omicidi volontari premeditati e quattro tentati omicidi di anziani avvenuti tra il gennaio 2017 e il febbraio 2019. Attualmente l’ipotesi formulata dai militari è che i decessi siano stati provocati tramite la somministrazione di farmaci non previsti, o comunque in dosi eccessive, agli anziani.

All’uomo verranno contestate “le ulteriori aggravanti dell’aver commesso i fatti con mezzi insidiosi (ripetute somministrazioni indebite di farmaci, promazina, insulina, anticoagulanti, per dosi e/o tipologia non previsti e controindicati, al fine di causare i decessi), e con abuso dei poteri e violazione dei doveri inerenti la funzione di infermiere che espletava”, ha spiegato il procuratore Umberto Monti. Le manette sono scattate a seguito dell’acquisizione di “gravi indizi di colpevolezza” e dal momento che “sono state ravvisate esigenze cautelari”. Dopo la segnalazione della donna, i carabinieri di Offida hanno avuto i primi riscontri quando dalle preliminari analisi sul sangue di alcuni pazienti deceduti nella struttura si sono scoperte concentrazioni di promazina (farmaco neurolettico); concentrazioni a livelli tossici e, soprattutto, incompatibili con le terapie prescritte agli anziani. Ad un altro paziente non diabetico, invece, era stata somministrata dell’insulina. Tantissime le cartelle cliniche acquisite per questa complessa indagine che ha coinvolto diversi militari della Compagnia di San Benedetto del Tronto e della stazione di Offida.

Leggi anche: 1. Roma, nuovo focolaio di Coronavirus: 17 positivi in un palazzo occupato alla Garbatella / 2. Coronavirus, il governatore Fontana: “Sta emergendo la verità sul buon operato della regione Lombardia” / 3. Coronavirus, il sindaco di Bergamo Giorgio Gori: “Sulla mancata zona rossa molti errori e ritardi”

4. Mancata zona rossa, Conte: “Rifarei tutto”. Ma per i pm lui e Fontana diedero retta agli imprenditori / 5. Il Centro europeo per le malattie: “Pandemia non è finita, probabile aumento casi nelle prossime settimane” / 6. Uno studio rivela: “Alcune forme di raffreddore possono proteggere dal Coronavirus”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

67
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.