Covid ultime 24h
casi +20.884
deceduti +347
tamponi +358.884
terapie intensive +84

Covid, ultime notizie. Brescia zona arancione rafforzata. Fonti Ue: “AstraZeneca dimezza fornitura prevista a Ue”

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 23 Feb. 2021 alle 06:34 Aggiornato il 23 Feb. 2021 alle 20:47
1
Immagine di copertina

Covid, le ultime notizie di oggi (23 febbraio 2021) in Italia e nel mondo

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Dopo aver prorogato il divieto di spostamento tra Regioni fino al 27 marzo, il governo ora è a lavoro per il nuovo decreto Covid, che dovrà sostituire quello attuale in scadenza il 5 marzo. Intanto sono più di tre milioni e mezzo gli italiani ai quali è stato somministrato il vaccino, con più di un milione di persone che hanno già ricevuto la doppia dose (qui i dati in tempo reale). Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid 19 in Italia e nel mondo di oggi, martedì 23 febbraio 2021, aggiornate in tempo reale.

COVID, ULTIME NOTIZIE: LA DIRETTA

Ore 20,15 – Fonti Ue: “AstraZeneca dimezza fornitura prevista a Ue” – L’azienda farmaceutica AstraZeneca fornirà meno della metà delle dosi di vaccino anti-Covid ordinate dall’Ue per il secondo trimestre. Lo rende noto Reuters che cita fonti Ue. Secondo il contratto reso pubblico nei giorni scorsi, AstraZeneca dovrebbe fornire all’Unione 180 milioni di dosi entro giungo, ne arriveranno invece meno di 90 milioni.

Ore 20,00 – Michel: “Accelerare produzione e autorizzazione in Ue” – “La nostra priorità continua ad essere quella di accelerare le vaccinazioni in tutta l’Ue. Ciò significa accelerare il processo di autorizzazione dei vaccini, nonché la loro produzione e consegna. Richiederà, ad esempio, le ricerca di soluzioni per riunire i produttori attraverso le catene di approvvigionamento al fine di aumentare la produzione in Ue. Comprende anche la garanzia che le consegne dei vaccini siano prevedibili e che le aziende farmaceutiche rispettino i loro impegni”. Lo scrive il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, nelle lettere di invito mandata ai Capi di Stato e di governo dell’Unione per il summit Ue di giovedì e venerdì.

Ore 19,00 – Mattarella ha firmato decreto varato da Cdm – Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato questo pomeriggio il decreto recante “ulteriori disposizioni urgenti in materia di spostamenti sul territorio nazionali per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19” varato ieri mattina dal Consiglio dei ministri.

Ore 18.30 – Zona rossa in provincia Palermo – Zona rossa a San Cipirello e San Giuseppe Jato, in provincia di Palermo in Sicilia, da giovedì 25 febbraio. È quanto deciso da un’ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. Il provvedimento, preso d’intesa con l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, viste le note dei Comuni e le relazioni del dipartimento di Prevenzione dell’Asp, “serve a salvaguardare la salute pubblica e contrastare la diffusione del Coronavirus nei due centri”. Le misure restrittive resteranno in vigore fino a giovedì 11 marzo.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Ore 17.30 – Il bollettino di oggi della Protezione civile – Secondo il bollettino di oggi, martedì 23 febbraio, sul Coronavirus in Italia pubblicato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, sono 13.314 i nuovi casi, contro i 9.630 di ieri, e 356 i morti (ieri erano stati 274), a fronte di 303.850 tamponi effettuati (ieri erano stati 170.672). Il tasso di positività è del 4,4% (ieri era stato del 5,6%). Qui il bollettino

Ore 17.10 – Alle 19 riunione operativa Draghi con ministri – Stasera alle 19 è convocata una riunione operativa sulla situazione della pandemia con il presidente del Consiglio, Mario Draghi e i ministri interessati. Lo rende noto palazzo Chigi.     Parteciperanno anche il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro e il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Agostino Miozzo

Ore 15.30 – Videoconferenza tra Michel, von der Leyen, Draghi, Merkel – Si è tenuta una videoconferenza tra il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, il premier italiano Mario Draghi, la cancelliera tedesca Angela Merkel, il primo ministro portoghese Antonio Costa, e il leader greco Kiriakos Mitsotakis, in vista del Consiglio straordinario del 25 e 26 febbraio. Lo confermano dal Consiglio Ue. Tra i temi, il coordinamento per le misure anti-Covid.

Ore 13.40 – Brescia zona arancione rafforzata, Bertolaso: “Terza ondata Covid” – “Oggi il presidente Fontana firmerà un’ordinanza per l’istituzione in tutta la Provincia di Brescia e nei comuni di Viadanica, Predore San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Caleppio, Credaro e Gandosso in provincia di Bergamo e Soncino, in provincia di Cremona, una zona arancione rafforzata, che preveda oltre alle normali misure della zona arancione, anche la chiusura delle scuole d’infanzia, elementari e medie, il divieto di recarsi nelle seconde case, l’utilizzo dello smart working dove possibile e la chiusura della attività in presenza”. La ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti. “A Brescia evidentemente ci troviamo di fronte alla terza ondata”, ha commentato Guido Bertolaso. L’articolo integrale.

Ore 13.00 – Fontana insiste per riaprire: “Meglio 4 al ristorante di 24 in casa” – Il governatore Attilio Fontana, intervistato da Repubblica, utilizza parole di elogio per l’approccio dei ministri sul tema delle restrizioni anti-Covid. L’unico punto su cui insiste sono le riaperture: “Lo ripeto da mesi. Rischiamo di essere sempre più vittime del virus. Continuiamo ad inseguirlo invece di cercare di anticiparlo. Ci sono alcuni comportamenti inaccettabili che ormai abbiamo capito che favoriscono il contagio. E giusto porre dei limiti generalizzati su quei comportamenti. Mentre si devono prendere provvedimenti mirati solo per circoscrivere alcuni focolai particolari”, afferma Fontana. L’articolo integrale

Ore 11.50 – Salvini: “Parlato di riaperture con Draghi” – “Abbiano parlato di riaperture. Sarebbe banale parlare di sottosegretari”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, uscendo da Palazzo Chigi dopo un incontro con il premier Mario Draghi.

Ore 11.00 – Sanremo e Ventimiglia saranno zona semi-rossa fino al 5 marzo – I comuni di Ventimiglia e Sanremo e i distretti sanitari 1 e 2 della Liguria saranno zona semi-rossa da mercoledì 24 febbraio a venerdì 5 marzo: lo ha annunciato il presidente della regione Liguria, Giovanni Toti, nel punto stampa di fine giornata di lunedì 22 febbraio, anticipando i contenuti dell’ordinanza per contenere il Covid che firmerà oggi.

Da mercoledì le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse, e per Ventimiglia e comuni limitrofi è previsto, inoltre, il divieto di asporto dopo le 18 con la sola possibilità di consegna a domicilio, il divieto di vendita di alcolici dopo le 18, il divieto assoluto di assembramento e il divieto spostamento dal comune, anche se la Liguria dovesse tornare in zona gialla. L’articolo integrale.

Ore 10.40 – Vaccini, circolare Ministero: ok Astrazeneca fino a 65 anni – È stata pubblicata la circolare del Ministero della Salute che innalza da 55 a 65 anni l’età di chi potrà ricevere il vaccino anti-Covid di AstraZeneca. La decisione e’ stata presa dopo il parere della Commissione dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e, come precisa la circolare, arriva “da nuove evidenze scientifiche che riportano stime di efficacia del vaccino superiori a quelle precedentemente riportate”.

Ore 09.00 – Lombardia, Fontana: avremmo bisogno di più dosi – Rispetto alla possibilità di mettere la provincia di Brescia in zona arancione, Fontana spiega: “La decisione la prenderò quando riceverò la risposta dei tecnici da Roma. Stiamo affrontando una fase nuova. Ed è necessario avere la massima condivisione. Stiamo valutando quale decisione prendere in base all’andamento delle varianti e su dati sostanziali”. Nella Regione, con la campagna vaccinale “stiamo procedendo a scartamento ridotto perché avremmo bisogno di più dosi. Comunque continuano a dirci che ad aprile i vaccini arriveranno”. Visto che “stanno emergendo delle varianti mi auguro che anche le imprese farmaceutiche lombarde producano il vaccino. Serve che il governo le sostenga”. Anche in Lombardia, come in Veneto, per l’acquisto delle dosi “si è fatto vivo un mediatore, ma mi sono comportato come Zaia e ho avvertito Arcuri”.

Ore 08.30 – Covid Messico, 180 mila morti, oltre 2 milioni i contagi – Ha superato quota 180 mila il numero dei decessi legati al Covid-19 registrati in Messico da inizio pandemia, secondo i dati dell’università americana Johns Hopkins. Il Paese nordamericano da 126 milioni di abitanti ha riportato un totale di oltre 2 milioni di casi di contagio, di cui quasi 1,6 milioni guariti.

Ore 07.00 – Usa, Biden commemora le vittime del Covid: “Bilancio straziante” – Joe Biden commemora le vittime del coronavirus mentre il bilancio negli Stati Uniti si è aggravato a oltre mezzo milione di morti. Il presidente, durante un intervento nella National Cathedral di Washington, ha definito il dato “straziante”.

Covid ultime notizie in Italia e nel mondo: cosa è successo ieri

Il bollettino – Secondo il bollettino del 22 febbraio, sul Coronavirus in Italia pubblicato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, sono 9.630 i nuovi casi, contro i 13.452 di ieri, e 274 i morti (ieri erano stati 232), a fronte di 170.672 tamponi effettuati (ieri erano stati 250.986). Il tasso di positività sale al 5,6 per cento rispetto al 5,4% di ieri. Le persone attualmente positive al Covid sono 387.903 (-992). Il bilancio delle vittime ammonta a 95.992 (+274) decessi. I guariti invece sono 2.334.968 (+10.335), per un totale di 2.818.863 (+9.630) casi: questi i dati completi resi noti oggi nel bilancio sull’epidemia di Covid in Italia. Degli attualmente positivi, 18.155 (+351) sono ricoverati in ospedale, 2.118 (+24) necessitano di terapia intensiva, mentre 367.630 si trovano in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda le Regioni, quella che registra il maggior incremento di casi è l’Emilia-Romagna con 1.847 nuovi contagi, seguita dalla Lombardia con 1.491 e dalla Campania con 1.202 nuovi casi.

Studio scozzese, AstraZeneca efficace all’81% su over80 – Uno studio pre-print condotto in Scozia su una platea di 1,1 milioni di persone ha dimostrato che il vaccino di AstraZeneca-Oxford-Irbm è efficace all’81% sopra gli 80 anni. Inoltre, la metà dei pazienti avevano comorbilità. I risultati, che non sono stati ancora sottoposti a revisione paritaria, si aggiungono a un crescente corpo di prove internazionali che i vaccini hanno un effetto significativo sulla gravità della malattia.

Boom di contagi a Brescia: è oltre la soglia della zona rossa – C’è preoccupazione a Brescia e provincia per il fortissimo aumento di contagi che si è registrato negli ultimi giorni. Solo ieri sono risultati positivi 704 tamponi, circa un terzo di quelli dell’intera Lombardia (2.514). L’indice di contagio Rt nel Bresciano ha raggiunto il valore di 1,20. Attualmente l’incidenza dei casi è di circa 300 ogni 100mila abitanti (con 250 dovrebbero scattare restrizioni da zona rossa, quindi siamo oltre questo valore). A causare l’aumento dei contagi è soprattutto la variante inglese, riscontrata in un alto numero di positivi.

Leggi anche: 1. Il Consiglio dei ministri ha approvato la proroga dello stop a spostamenti tra regioni fino al 27 marzo. In zona rossa niente visite a parenti e amici / 2. Covid, le varianti in Italia: dove sono e quali le province più a rischio / 3. Burioni: “Se volete preoccuparvi per le varianti, fatelo: non le cerchiamo, come il virus l’anno scorso”

4. Negli Usa i morti per Covid sono più di quelli delle guerre mondiali e del Vietnam messe insieme / 5. Quelle mascherine cinesi vendute come Ffp2 che “filtrano solo il 36 per cento” / 6. Covid, il G7 stanzia 7,5 miliardi di dollari per i vaccini ai Paesi poveri

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.