Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, ultime notizie. Vaccino Johnson & Johnson, Speranza: “Va utilizzato”. Aifa: “Benefici superiori ai rischi”

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Covid, le ultime notizie di oggi 13 aprile 2021 in Italia e nel mondo

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Prosegue la campagna di vaccinazione in Italia. Finora sono state somministrate più di 13 milioni di dosi [Qui i dati in tempo reale]. Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid-19 di oggi, martedì 13 aprile, aggiornate in tempo reale.

COVID IN ITALIA E NEL MONDO: LA DIRETTA

Ore 21,30 – Vaccino J&J, Aifa: “Benefici superiori ai rischi” – “Il vaccino J&J è altamente sicuro con rapporto rischio beneficio chiaramente favorevole come è stato dimostrato dagli studi” ma “ci sono molte similitudini con il vaccino Astrazeneca, le limitazioni sono quindi possibili e ragionevoli e sarà probabilmente la direzione verso la quale ci si muoverà tutti assieme”, ha confermato il direttore generale dell’Aifa al Tg1, Nicola Magrini. “I dati parlano di rarissimi eventi, 6 casi su 7 milioni di vaccini, non modifica il rapporto beneficio-rischio di questo farmaco è una pausa di grande cautela, forse eccessiva in fase pandemica”.

Ore 19,00 – Vaccino J&J, Speranza: “Valuteremo nei prossimi giorni, ma da usare” – Sul vaccino anti-Covid di Johnson & Johnson bloccato negli Usa per alcuni casi sospetti di trombosi “abbiamo fatto una riunione oggi pomeriggio con i nostri scienziati, con l’Agenzia italiana del farmaco, chiaramente siamo in collegamento con l’agenzia europea e valuteremo nei prossimi giorni appena Ema e gli americani ci daranno notizie più formali e definitive quale sarà la strada migliore”. Lo ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza a Porta a Porta. “Ma io penso che anche questo vaccino dovrà essere utilizzato perché è un vaccino importante”.

Ore 18,25 – De Rossi dimesso dallo Spallanzani – L’ex calciatore della Roma Daniele De Rossi, ora nello staff tecnico della nazionale italiana, è stato dimesso dall’ospedale Spallanzani di Roma dove era stato ricoverato perché contagiato dal Covid. De Rossi, che era stato ricoverato lo scorso 9 aprile, continuerà le cure a casa.

Ore 18,00 – Johnson & Johnson: in corso vertice ministero Salute – Aifa – È iniziato alle 16,30 ed è ancora in corso il vertice convocato al ministero della salute da Roberto Speranza sulla sospensione del vaccino Johnson & Johnson negli Usa e la conseguente decisione dell’azienda di rinviare la consegna delle dosi. Alla riunione partecipano anche i vertici dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa).

Ore 17,30 – Il bollettino di oggi – In Italia oggi, martedì 13 aprile 2021, si registrano 13.447 nuovi positivi e 476 morti. Ieri c’erano stati 9.789 nuovi casi e 358 morti. In totale sono stati effettuati 304.990 tamponi (ieri erano stati 190.635). L’indice di positività è al 4,4%, rispetto al 5,1 per cento di ieri. Le persone attualmente positive al Covid sono 519.220 (-5.197). Il bilancio delle vittime ammonta a 115.088 (+476). I guariti invece sono 3.158.725 (+18.160), per un totale di 3.793.033 casi: questi i dati completi resi noti oggi nel bollettino sull’epidemia di Covid in Italia. Degli attualmente positivi, 26.952 (-377) sono ricoverati in ospedale, 3.526 (-67) necessitano di terapia intensiva, mentre 488.742 si trovano in isolamento domiciliare. Il bollettino.

Ore 16.50 – Usa, ‘con J&J problemi simili a quelli di AstraZeneca’ – “Quello che vediamo per i vaccini Johnson&Johnson è simile a quanto osservato con AstraZeneca”. Lo affermano le autorità sanitarie americane nel corso di un incontro per spiegare perché hanno raccomandato una pausa nella somministrazione del vaccino per il Covid di J&J. I problemi con il vaccino Johnson&Johnson si hanno in media nove giorni dopo la somministrazione.

Ore 15.45 – Vaccino: J&J rinvia distribuzione dosi in Europa – Johnson & Johnson “rinvia la distribuzione” del suo vaccino anti Covid in Europa in seguito alla decisione di una “pausa” presa dalle autorità sanitarie Usa per sei casi di trombosi segnalati.

Ore 15.40 – Italia-Usa: Di Maio, importante collaborazione contro Covid – “Vorrei enfatizzare l’importanza della collaborazione Italia-Usa nella lotta contro il Covid-19”. Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio durante le celebrazioni per i 160 anni delle relazioni tra Italia e Stati Uniti. “La nostra relazione spazia dalle apparecchiature protettive ai test, dalle terapie ai vaccini. Dal primo giorno in cui la pandemia ha colpito l’Italia – osserva il titolare della Farnesina – gli Stati Uniti sono stati in stretto contatto con noi e hanno sostenuto il nostro sforzo per contenere i contagi e salvare la popolazione”.

Ore 15.30 – Vaccini: Gelmini, inflessibili su regole fissate da governo – Le regole fissate dal governo sulla campagna vaccinale “devono essere seguite da tutti. Su questo saremo inflessibili. C’è bisogno di unità e di chiarezza”. Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali, Mariastella Gelmini, a TgCom24. “Dobbiamo mettere in sicurezza le persone fragili, gli over 80, le persone con patologie gravi, i disabili, gli operatori sanitari, la scuola: poi si procede per fasce di età. Queste regole – ha ribadito – devono essere rispettate da tutti, e devo dire che sta accadendo perché la stragrande maggioranza delle Regioni sta lavorando in maniera sinergica con la struttura commissariale e si stanno cominciando a produrre risultati”. “Serve un atteggiamento costruttivo lasciando fuori dal campo le polemiche che non ci fanno fare passi avanti”, ha concluso.

Ore 15.00 – Nuova protesta a Circo Massimo – Alcune centinaia di ristoratori, commercianti e imprenditori del comitato Io apro sono tornati in piazza a Roma, a Circo Massimo, per protestare chiedendo le riaperture.

Ore 14.00 – Vaccini: ora Pfizer alza da 12 a 19,5 euro il costo per ogni dose – Il prezzo per ogni dose del vaccino Pfizer/BioNTech è destinato a salire di oltre il 60%. A dare la notizia è stato il primo ministro bulgaro, Boyko Borissov, mentre commentava le trattative in corso tra l’Unione europea e i rappresentanti delle due imprese, la statunitense Pfizer e la tedesca BioNTech. Qui la notizia completa.

Ore 13.30 – Vaccino, Usa sospende J&J per timore trombi – Gli Stati Uniti hanno deciso di sospendere l’uso del vaccino Johnson&Johnson per timore di trombi dopo 6 casi. Qui la notizia completa.

Ore 12.16 – Vaccini Covid, Figliuolo: “Entro giugno avremo 45 milioni di dosi” – L’Italia avrà 45 milioni di dosi di vaccini entro giugno. È quanto assicurato al Corriere della Sera dal generale Francesco Paolo Figliuolo, Commissario per l’emergenza Coronavirus. “A fine maggio saremo in grado di passare alle categorie produttive per far ripartire il Paese”.

Ore 11.59 – Genazzani (Ema) non esclude richiamo per vaccino Johnson & Johnson – “Non metterei troppo l’accento sul fatto che quello di Johnson & Johnson sia un vaccino monodose. Al momento è stato studiato come vaccino di cui si dà una singola dose e sappiamo che dà una protezione 14 giorni dopo la somministrazione, non sappiamo quanto duri, potrebbe benissimo servire un richiamo in seguito, ci sono degli studi che lo stanno valutando. Intanto possiamo cominciare a vaccinare però”. Lo ha affermato oggi Armando Genazzani, membro del Committee for Medicinal Products for Human Use dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema), intervenendo alla trasmissione Buongiorno su Sky TG24.

Ore 11.24 – Spallanzani firma accordo con Gamaleya per test su Sputnik – Un memorandum di collaborazione scientifica tra la regione Lazio, l’Ospedale Spallanzani, l’Istituto Gamaleya e il Fondo russo degli investimenti diretti è stato firmato oggi a Roma. Lo ha annunciato il direttore sanitario dell’ospedale romano, Francesco Vaia. “Lo Spallanzani e la Regione sottoscrivono questo accordo tecnico- scientifico che darà il via alle sperimentazioni con Sputnik”, ha rivelato Vaia. “Seguiremo due direttrici. In primis, verificare se Sputnik sia in grado di produrre anticorpi neutralizzanti contro le varianti che preoccupano l’Italia. Quindi avverrà uno scambio di materiale biologico con i colleghi russi che verranno qui e lavoreranno insieme con i nostri in laboratorio”. Secondo il direttore sanitario dello Spallanzani, “i ricercatori russi dovrebbero arrivate in settimana”.

Ore 11.07 – Genazzani (Ema): immunità di gregge entro settembre se arrivano i vaccini – Tra giugno e settembre l’Italia potrebbe raggiungere l’immunità di gregge, se le case farmaceutiche “riusciranno a mantenere le quote e le dosi che sostengono di poter produrre”. È quanto affermato oggi alla trasmissione Buongiorno su Sky TG24 da Armando Genazzani, membro del Committee for Medicinal Products for Human Use dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema).

Ore 10.53 – Spallanzani sperimenta altri vaccini dopo dose AstraZeneca, anche Sputnik – L’Ospedale Spallanzani di Roma intende avviare una sperimentazione in merito alla seconda dose del vaccino contro la Covid-19, dopo la prima somministrazione con AstraZeneca, usando altri vaccini come lo Sputnik. Lo hanno annunciato il direttore sanitario dell’ospedale romano, Francesco Vaia, e l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato. Ad almeno 600 volontari a cui è già stata somministrata la prima dose di AstraZeneca sarà iniettata una seconda di Pfizer, Moderna e dello Sputnik. Lo Spallanzani attende solo il via libera dell’Aifa per cominciare la sperimentazione.

Ore 07.00 – Italia-Usa, Di Maio: “Con Blinken accordo per accelerare la campagna vaccinale” –
Con il segretario di Stato americano Antony Blinken “abbiamo concordato sulla necessità di accelerare insieme la campagna vaccinale. Dobbiamo organizzarci meglio come occidente anche per  fronteggiare la geopolitica dei vaccini  del quadrante orientale”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio dopo l’incontro al dipartimento di Stato.

LE NOTIZIE DI IERI

Turismo: De Luca, continueremo vaccini per fragili e over 80 – Affida a una nota la sua ‘precisazione’ “al comunicato n.17 del Commissario Figliuolo”, Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania intenzionato ad affiancare al piano vaccinale con le indicazioni governative uno linea regionale che contempla le categorie economiche, quella turistica su tutte. “Si precisa che per quello che riguarda la Campania, tale comunicazione è scontata”, scrive De Luca. “La campagna di vaccinazione segue le priorità indicate per gli ultraottantenni e le categorie fragili – spiega – la categoria degli ultraottantenni in piattaforma sarà completata al 100% entro questa settimana, e per i non deambulanti entro le due settimane successive. Le Asl impegneranno task force specifiche per le categorie fragili. “Il dato reale che va segnalato è la drammatica carenza di vaccini Pfizer e Moderna, che rappresenta un ostacolo al raggiungimento dell’obiettivo”, aggiunge. E poi altri rilievi. “Altro dato della realtà concreta, al di là degli schemi nazionali, è l’accumulo di Astrazeneca non utilizzato per varie indisponibilità. E’ per questo vaccino che si procederà a una utilizzazione anche per categorie economiche”, spiega De Luca.

IL BOLLETTINO di ieri In Italia ieri, lunedì 12 aprile 2021, ci sono stati 9.789 nuovi casi e 358 decessi. Il giorno prima c’erano stati 15.746 i nuovi casi e 331 i morti. Salgono a 352 i medici morti in Italia durante la pandemia. Ancora in calo la curva epidemica in Italia. Pochi i tamponi, come sempre il lunedì: 190.635, 63mila meno di ieri, ma il tasso di positività è comunque in discesa al 5,1% (ieri 6,2%). In lieve aumento invece i ricoveri (anche in questo caso influisce anche l’effetto weekend, che fa registrare meno dimissioni): le terapie intensive sono 8 in più (ieri -3) con 167 ingressi del giorno, e sono 3.593 in tutto, mentre i ricoveri ordinari aumentano di 78 unità (ieri -316), e salgono a 27.329. (Qui l’articolo completo)

Roma, i ristoratori in piazza contro le misure anti-Covid: tensione con la polizia – Esercenti e ristoratori del movimento “IoApro” si sono riuniti in piazza a Montecitorio, a Roma, per la seconda volta in una settimana, con l’obiettivo di protestare contro le misure del governo, ritenute insufficienti a risarcire i danni provocati dalle chiusure. La manifestazione è stata organizzata nonostante la questura non l’avesse autorizzata. Diversi i momenti di tensione con la polizia, che non ha permesso ai manifestanti di raggiungere la piazza. La diretta di TPI

Vaccini, Figliuolo risponde a De Luca: “Mettere al sicuro i fragili” –  “L’obiettivo è quello di mettere al sicuro le persone fragili e le classi di età più anziane, che sono le più vulnerabili all’infezione. Più celermente si concluderà questa fase, prima si potrà procedere a vaccinare le categorie produttive”, lo ha detto il generale Francesco Paolo Figliuolo, rispondendo alle dichiarazioni del governatore Vincenzo De Luca.

Vaccini, De Luca contro Draghi: “In Campania non procederemo per fasce d’età” – “Basta, non procederemo per fasce di età, altrimenti l’economia muore”. Così il presidente della Campania Vincenzo De Luca a proposito della nuova indicazione del governo di somministrare i vaccini per fasce di età. “Ho appena finito di parlare con il commissario Figliuolo – dice De Luca – al quale ho detto che una volta completati gli ultra ottantenni e i fragili noi non intendiamo procedere per fasce di età. Dedicheremo la struttura pubblica a curare i fragili e le persone anziane ma lavoreremo anche sui settori economici  perché se decidiamo di andare avanti solo per fasce di età, quando avremo finito le fasce di età l’economia italiana sarà morta”. Leggi l’articolo completo.

Vaccino: uffici Figliuolo: “Non ci saranno isole Covid free” –  Non ci saranno isole Covid free. L’ipotesi che ci possano essere località turistiche privilegiate non esiste, secondo quanto apprende l’AGI, perché vale l’ultima ordinanza di Francesco Paolo Figliuolo che prevede come categorie prioritarie da vaccinare quelle degli over 80 e dei fragili. La Struttura commissariale per l’emergenza Covid conferma all’AGI che l’ordinanza numero 6 – firmata da Figliuolo venerdì scorso, 9 aprile, in coordinamento con il ministero della Salute – ha valenza nazionale e deriva dalle direttive politiche del presidente del consiglio, Mario Draghi.    Significa, in pratica, che non ci saranno eccezioni nonostante le ‘lamentele’ di isole, piccoli Comuni o di presidenti di Regione. La priorità resta quella di vaccinare prioritariamente gli anziani e le categorie fragili: è questa, viene ricordato, la linea politica indicata dal premier Draghi e messa nero su bianca, con l’ordinanza, dal commissario Figliuolo.

Vaccini, 4,2 milioni di dosi alle Regioni tra il 15 e il 22 aprile – Sono oltre 4,2 milioni i vaccini che verranno complessivamente consegnati tra il 15 e il 22 di aprile alle strutture sanitarie delle Regioni. Oltre alle linee Pfizer, Moderna e Vaxzevria, le consegne riguarderanno anche Janssen (Johnson & Johnson). Per quest’ultimo vaccino – somministrabile in un’unica soluzione – si tratta del primo approvvigionamento in assoluto per l’Italia. Lo rende noto la struttura del commissario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo. (AGI)

Salvini: “Obiettivo riapertura generale il 2 giugno” – La data del due giugno “va bene per la riapertura generale. Io penso che, come dice lo stesso Draghi, già dai prossimi giorni dove la situazione sanitaria è sotto controllo non sia un diritto ma sia un dovere riaprire attività economiche, sociali, sportive, culturali”. A dirlo è il segretario della Lega, Matteo Salvini, a margine di una visita a Mind, nell’ex area dove si svolse Expo 2015.     “Che si possa riaprire tutto a giugno – sottolinea Salvini – è un obiettivo e un auspicio comune. Però siamo ad aprile, laddove la situazione è sotto controllo non puoi chiedere mesi di chiusure e di sacrifici, quando altri Paesi europei sono già aperti da tempo”.

Record di contagi da Covid-19 in India, ma a migliaia di bagnano nel gange – L’India ha superato i 150mila casi e gli 800 morti in un solo giorno. Nonostante i dati preoccupanti, i pellegrini fanno il bagno tutti insieme nel fiume Gange. Il tutto senza distanziamento né mascherine in occasione della tradizionale festività di Kumbh Mela, una delle più importanti celebrazioni induiste che si svolge ogni tre anni a rotazione tra le quatto città sante. Milioni di fedeli pregano insieme e si immergono nel fiume sacro per lavare i propri peccati.

Vaccini, Speranza: “Stiamo lavorando a un green pass. Errori dell’Europa nel negoziare i contratti” – Sotto le festività pasquali è stato possibile fare viaggi all’estero perché “abbiamo sempre mantenuto livello di reciprocità con gli altri Paesi impegnandoci a livello europeo a non troncare le relazioni internazionali e stabilendo, a Natale come a Pasqua, che ci fosse una forma di quarantena, anche se breve come elemento di deterrenza. Purtroppo in questa fase il messaggio che diamo ai nostri cittadini è di evitare viaggi fuori il più possibile”. Così il ministro della Salute Roberto Speranza, ospite di ‘Che tempo che fa. “Stiamo lavorando al green pass che sarà una specie di certificato verde che consentirà ai paesi europei una più facile mobilità”, ha aggiunto Speranza.

“Non c’è dubbio che in tema di vaccini sarebbero stati auspicabili tempi più rapidi e veloci, ma continuo a pensare che non abbiamo affatto sbagliato a comprarli a livello europeo. Avremmo forse dovuto farci la guerra, un Paese contro l’altro, e invece abbiamo deciso di acquistarli insieme. Forse i contratti potevano essere costruiti con maggiore accortezza, forse la Commissione europea poteva essere più veloce”, ha ammesso Speranza.

Leggi anche: 1. Roma, i ristoratori tornano in piazza: tensione con la polizia | DIRETTA; // 2. Vaccini, De Luca contro Draghi: “In Campania non procederemo per fasce d’età”; // 3. Il ministro Garavaglia (Lega): “L’Italia deve riaprire entro il 2 giugno”; // 4. Speranza: “Over 60 vaccinati entro giugno. Salvini raccatta voti sulla difficoltà delle persone”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 8.292 casi e 139 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Francesca Pascale coltiverà cannabis light: “Darò lavoro alle ex detenute”
Cronaca / Il programma politico di Giuseppe Conte per il M5S: ecco le 5 stelle nel suo manifesto
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 8.292 casi e 139 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Francesca Pascale coltiverà cannabis light: “Darò lavoro alle ex detenute”
Cronaca / Il programma politico di Giuseppe Conte per il M5S: ecco le 5 stelle nel suo manifesto
Cronaca / Il Cavalier Condorelli, il Cavalier Berlusconi e l'omertà istituzionale (di A. Di Battista)
Cronaca / Treviso, non riesce a legarsi al deltaplano e precipita nel vuoto: muore pilota 51enne
Cronaca / Coprifuoco, Governo pronto a decidere: ecco quando e come cambia l’orario
Cronaca / “Ai giovani dico: fate come Peppino, scegliete legalità e antifascismo”. Parla Giovanni Impastato
Cronaca / Totò Cuffaro: “Oggi vendo fichi d’india e voglio rifondare la Democrazia Cristiana”
Cronaca / L'Ue non rinnova il contratto con AstraZeneca
Cronaca / Scudetto Inter, in 3.000 per la festa al San Siro: rispettato uso mascherina | VIDEO