Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Il ministro Garavaglia (Lega): “L’Italia deve riaprire entro il 2 giugno”

Immagine di copertina

Riaperture, Garavaglia (Lega): “Entro il 2 giugno”

L’Italia pronta a ripartire il 2 giugno? Secondo quanto dichiarato dal ministro del Turismo Massimo Garavaglia, il primo a parlare di questo orizzonte temporale per le riaperture di negozi, bar, ristoranti e attività commerciali, quella della festa della Repubblica sarebbe “una data finale” entro la quale si augura sia aperto tutto o quasi tutto.

In un’intervista al quotidiano La Stampa, il Ministro in quota Lega ha chiarito di aver parlato proprio del 2 giugno per “far riferimento alla più importante festa nazionale, ossia quella della Repubblica”. “In Francia ad esempio hanno indicato il 14 luglio. Mi riferivo a una data finale entro la quale mi auguro sia aperto tutto o quasi tutto”, ha spiegato. Garavaglia assicura che nei prossimi giorni la cabina di regia comincerà a programmare alcune aperture, sempre tenendo conto dei dati scientifici e dell’andamento dei contagi.

“Ogni settimana che passa perdiamo pezzi di Pil e non ce lo possiamo permettere”, ha detto il Ministro, che a maggio vorrebbe permettere di riaprire “almeno le spiagge”, ma “con protocolli rafforzati all’inizio”. “Ovvio che sarei più contento se le spiagge, come l’anno scorso, aprissero a metà maggio”, ha aggiunto. Ma molto, come prevedibile, dipenderà dal piano vaccinale.

“Da tempo diciamo che dobbiamo programmare. Sappiamo che, finché i numeri non lo consentono, bisogna essere molto prudenti. Ciò non vuol dire che non si deve programmare. Ci sono attività che puoi aprire il giorno dopo: per esempio domani una Regione è in arancione e allora i parrucchieri possono riaprono. Ci sono invece delle attività che hanno bisogno di settimane se non di mesi di anticipo per programmare l’apertura. Ogni settore ha una storia a sé”, ha osservato ancora il leghista.

E per viaggiare in sicurezza, per Garavaglia è essenziale dotarsi di un “green pass” il prima possibile, anticipando i tempi fissati dall’Europa. “Si parla di 15 giugno. Secondo noi bisogna anticipare un po’ per garantire la circolazione nei tempi giusti e per programmare la stagione estiva. Isole free covid? Si può fare ed è anche opportuno farlo perché se lo faranno gli altri e noi no, lo svantaggio diventerà enorme”, ha concluso il Ministro.

Leggi anche: 1. Come cambia il colore delle regioni: in 6 passano all’arancione, la Sardegna diventa rossa; // 2. No dell’Ue alla diffusione degli atti sulla preparazione dell’Italia alla pandemia: “Mina la sicurezza pubblica”; // 3.  Se i governi europei guardano alla paura e non alle statistiche (di L. Telese); // 4. La rabbia delle piazze nasce dalle incongruenze di questo esecutivo: chi governa dovrebbe saperlo (di Marco Revelli); // 5. Chi fa da sé fa male all’Europa: il caso AstraZeneca mostra l’incapacità degli Stati di agire con una voce sola (di Marta Vigneri)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Politica / Chi è Roberto Gualtieri, il nuovo sindaco di Roma
Politica / Ballottaggio Torino, gli exit poll: le proiezioni dei risultati delle comunali
Politica / Ballottaggio Roma, gli exit poll: le proiezioni dei risultati delle comunali
Ti potrebbe interessare
Politica / Chi è Roberto Gualtieri, il nuovo sindaco di Roma
Politica / Ballottaggio Torino, gli exit poll: le proiezioni dei risultati delle comunali
Politica / Ballottaggio Roma, gli exit poll: le proiezioni dei risultati delle comunali
Politica / Chi è Stefano Lo Russo, il nuovo sindaco di Torino
Politica / Berlusconi attacca i no vax: “Eroe è chi blocca un treno per Auschwitz, non un porto per il green pass”
Politica / Ballottaggi: il centrosinistra vince a Roma e Torino. Letta: "È un trionfo", Salvini minimizza. Il centrodestra conquista Trieste
Cronaca / Alla chiusura dei seggi ieri aveva votato solo il 33,32% degli aventi diritto
Politica / Il grande flop del Partito Gay: alle amministrative percentuali da prefisso telefonico
Politica / E così Draghi si fa il suo sondaggio: anche SuperMario alla ricerca del consenso
Politica / Maurizio Landini a TPI: “La nostra piazza più forte di loro”