Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Coronavirus in Italia, ultime notizie. Bollettino: oggi 978 contagi e 8 morti. Focolaio in una clinica a Genzano: 27 positivi

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 1 Set. 2020 alle 06:37 Aggiornato il 1 Set. 2020 alle 17:51
5
Immagine di copertina

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono 26.754 le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito le ultime notizie dall’Italia sul Coronavirus di oggi, martedì 1 settembre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 17,30 – Il bollettino della Protezione civile – È di 26.754 persone attualmente positive (+676), 35.491 morti (+8), 207.944 guariti (+291), per un totale di 270.189 casi (+978), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 26.754 pazienti attualmente positivi, 1.380 sono in isolamento domiciliare (+92), 107 sono in terapia intensiva (+13) e 25.267 sono invece in isolamento domiciliare (+571). Nell’ultimo giorno sono stati realizzati 81.050 tamponi a fronte dei 58.518 test effettuati nella giornata di ieri. Tra i nuovi contagi, 242 sono in Lombardia, 125 nel Lazio e 102 in Campania. Seguono Emilia-Romagna (99), Veneto (97), Sardegna (50). Solo in Valle d’Aosta non è stato registrato alcun nuovo caso. Qui il bollettino.

coronavirus bollettino oggi

Ore 15,45 – Calcio, Italia Under 21: due azzurrini positivi, esclusi dal ritiro – Un calciatore che era tra i convocati della Nazionale Under 21 italiana è risultato positivo al tampone effettuato prima del raduno in vista delle gare contro Slovenia e Svezia. Nel rispetto dei protocolli vigenti, lo stesso calciatore e un altro azzurrino venuto a stretto contatto non sono stati ammessi al ritiro e sono stati posti in isolamento fiduciario, secondo le disposizioni dell’ASL competente tempestivamente avvertita. La squadra si è radunata domenica sera, e giovedì 3 settembre (ore 17.30 – diretta su Rai2) allo stadio ‘Guido Teghil’ di Lignano Sabbiadoro tornerà in campo per affrontare in amichevole i pari età della Slovenia, a quasi dieci mesi di distanza dall’ultima gara giocata.

Ore 14,15 – Solinas: “Sardegna demonizzata, chiederemo danni” – “Credo sia doveroso, davanti a una strumentalizzazione vergognosa e senza precedenti della diffusione virale che è presente in tutto il Paese e in tutta Europa e nel mondo, aver dipinto la Sardegna come epicentro di questa seconda ondata”. Lo ha detto il presidente della Regione, Christian Solinas, rispondendo a margine dei lavori del Consiglio regionale a una domanda sulla richieste di danni per quella che ha definito una ‘campagna contro la Sardegna’. “Abbiamo dato mandato all’area legale, insieme ai nostri tecnici, di valutare sentendo anche gli operatori – ha spiegato – quale sia l’impatto di questa campagna non rispetto alle istituzioni che governano quanto piuttosto rispetto al tessuto economico produttivo, alle nostre aziende al tessuto produttivo. Il danno è non solo in termini di cancellazioni delle prenotazioni già effettuate, ma qui è in gioco la reputazione turistica dell’isola costruita in tanti anni di laboriosa ospitalità che è stata messa in discussione a livello internazionale”. Alla domanda su chi dovrebbe pagare i danni subiti dall’Isola, Solinas ha risposto che “è una valutazione che farà l’ufficio legale” precisando che “a noi in questo momento interessa ribadire un concetto: ci vuole correttezza nelle scelte, nelle decisioni e anche nelle informazioni. In questa vicenda abbiamo assistito a una amplificazione di ciò che accadeva in Sardegna, mentre i numeri certificati da tutti gli enti preposti ci dicevano che altre parti del paese, d’Europa, avevano numeri decisamente maggiori. Nonostante questo si è voluto portare avanti una demonizzazione dell’isola con un’evidente strumentalizzazione”.

Ore 13,43 – Migranti, 353 della Sea Watch andranno su nave quarantena – Saranno trasferiti sulla nave quarantena ‘Gnv Allegra’, la terza messa a disposizione dal Viminale, i 353 migranti soccorsi dalla Sea Watch 4 che sta facendo rotta verso Palermo dove e’ stimato che arrivi tra la notte e l’alba. Prima del trasferimento, che probabilmente avverrà al largo, la Allegra dovrà completare le  ispezioni tecniche e sanitarie previste e fare salire a bordo il personale medico e di assistenza della Croce rossa italiana. Quando l’iter sarà completato si effettuerà il trasbordo. Successivamente la nave quarantena dovrebbe trasferirsi al largo di Lampedusa.

Ore 13,02 – Casi positivi in questura Venezia dopo cena di ufficio – Alcuni casi di positività al Coronavirus sono stati riscontrati all’interno dell’Ufficio di Gabinetto della Questura di Venezia. Lo rende noto la stessa Questura lagunare, dopo gli accertamenti compiuti dal personale dell’Ulss 3 Serenissima in collaborazione con i Medici della Polizia di Stato. Le positività probabilmente sono state causate da un incontro legato a una cena di ufficio, alla quale era presente un agente poi risultato positivo al Covid-19. Non si rilevano al momento altre criticità.

Ore 12,10 – Recovery Fund, Gentiloni: “Erogazione 10 per cento entro I semestre 2021” – “La prima erogazione del 10 per cento delle risorse da parte della Commissione avverrà presumibilmente nel primo semestre del prossimo anno. Le altre erogazioni avverranno a cadenza semestrale, due volte l’anno”. Lo ha affermato il commissario Ue per l’Economia, Paolo Gentiloni nel corso di un’audizione sul Recovery Fund presso le commissioni riunite Bilancio e Politiche Ue di Camera e Senato. Gentiloni ha detto che la Commissione si attende i piani nazionali entro il 15 ottobre: “Ci aspettiamo delle bozze che indichino obiettivi generali, linee intervento, priorità, che consentano l’avvio di un dialogo con la Commissione”.

Ore 12,05 – Spallanzani, 60 positivi, 5 in terapia intensiva – “In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 88 pazienti. Di questi, 60 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2 e 28 sono sottoposti ad indagini”. Così si legge nel bollettino medico diramato oggi dallo Spallanzani. L’ospedale romano precisa che “5 pazienti necessitano di terapia intensiva” e che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 627”.

Ore 11,25 – A Bergamo una macchina da 1.000 tamponi al giorno – All’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, grazie alle donazioni raccolte durante l’emergenza, la lotta al Covid si arricchisce di una nuova strumentazione, “Panther”, che consente di eseguire fino a 1.000 tamponi al giorno. L’innovativo sistema raddoppia la potenzialità diagnostica della struttura ospedaliera bergamasca rispetto al precedente metodo di processazione, implementando di 600 tamponi il tetto giornaliero di test effettuati. Il nuovo strumento va ad aggiungersi alle tre differenti piattaforme per l’attività di diagnosi di infezione da SARS-CoV-2 già presenti al Papa Giovanni XXIII, che continueranno a ricoprire un ruolo significativo. Si ricorda che in totale, da marzo ad oggi nei laboratori dell’Ospedale di Bergamo sono stati processati oltre 62 mila tamponi ed eseguiti più di 28 mila test sierologici. Numeri che, grazie all’adozione di Panther, sono destinati a crescere.

Ore 10,50 – Istat, torna a crescere l’occupazione a luglio – Dopo quattro mesi di flessioni consecutive, l’occupazione torna a crescere a luglio mentre, a fronte del calo dell’inattività, prosegue l’aumento del numero di persone in cerca di lavoro. Lo comunica l’Istat, sottolineando che l’aumento dell’occupazione su base mensile (+0,4% pari a +85.000 unità) coinvolge le donne (+0,8% pari a +80.000), i dipendenti (+0,8% pari a +145.000) e tutte le classi d’età, ad eccezione dei 25-34enni; gli uomini occupati risultano sostanzialmente stabili, mentre diminuiscono gli indipendenti. Nel complesso, il tasso di occupazione sale al 57,8% (+0,2 punti percentuali). L’aumento consistente delle persone in cerca di lavoro (+5,8% pari a +134.000 unità) è diffuso per genere ed età. Il tasso di disoccupazione sale al 9,7% (+0,5 punti) e, tra i giovani, raggiunge il 31,1% (+1,5 punti).

Ore 10,20 – Scuola, Cts: “Pronti a intervenire ma aumento focolai non scontato” – Il Cts è pronto a intervenire per modificare in corso d’opera le posizioni sulla scuola ma ritiene che l’aumento dei focolai non sia scontato. Lo afferma in un’intervista al Corriere della Sera Kyriakoula Petropulacos, componente del comitato tecnico scientifico per l’emergenza Covid, il Cts, e direttore della sanità in Emilia- Romagna. “Le conoscenze sulle potenzialità di contagio nell’età scolare sono incomplete – spiega – e questo impedisce di prendere posizioni definitive. Potremmo essere costretti a modificare certe scelte. In alcuni casi però abbiamo potuto dare indicazioni operative condivise, ad esempio cosa fare quando si scopre un alunno positivo”.

Ore 9,45 – Riccardi: “La politica non forzi i tempi scientifici”- “Non fare la fase tre significa far accedere al mercato un prodotto che può essere pericoloso e che può non creare l’immunità sufficiente: è sbagliato e pericoloso”. In un’intervista a La Stampa il professor Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, Roberto Speranza, boccia senza mezzi termini la notizia che l’americana Food and Drug Amministration starebbe valutando di dare il via libera a un vaccino anti Covid senza aspettare addirittura neanche la fine della fase 2 delle sperimentazioni.

Ore 9,00 – Focolaio in una clinica a Genzano – Sono ventisette i casi del cluster del San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli a Genzano (25 ospiti e 2 operatori) nella struttura che ospita pazienti adulti con disagio mentale e dove è in corso l’indagine epidemiologica. La situazione è sotto controllo ed è stata chiesta la collaborazione della Prefettura per il controllo degli accessi alla struttura. Tra le prescrizioni immediatamente date dalla Asl alla struttura accreditata vi è quella di dare tempestiva informazione ai famigliari dei pazienti che sono stati tutti sottoposti a tampone.

Ore 07,00 – Scuola, l’Abruzzo fissa l’inizio delle lezioni al 24 settembre – La Giunte regionale dell’Abruzzo ha ufficialmente posticipato l’inizio della scuola al 24 settembre, spostando in avanti di 10 giorni la data di rientro degli studenti rispetto al calendario del ministero dell’Istruzione. La delibera della Giunta riguarda tutte le scuole di ogni ordine e grado. La conclusione dell’anno scolastico è prevista per giovedì 10 giugno 2021 per le primarie e le secondarie di primo e secondo grado, per mercoledì 30 giugno per le scuole dell’infanzia. Intanto, anche altre due regioni sembrano orientate a far slittare il rientro in classe degli studenti: si tratta della Campania e della Basilicata, che come l’Abruzzo potrebbero non seguire il calendario ministeriale.

Ore 06,30 –  Speranza: “Nei prossimi mesi serve un grande patto nel Paese” – Nei prossimi mesi per governare la pandemia “non basterà un’ordinanza del ministro o della Regione o un Dpcm, ma ci ci sarà bisogno di un grande patto nel Paese”. A dirlo il titolare della Salute, Roberto Speranza, in un’intervista realizzata da ‘Presa Diretta’ su Rai3 e andata in onda stasera. I prossimi mesi, anche con l’inizio della scuola, saranno “difficili, fino all’ultima parte dell’anno, e quindi serve tenere alto il livello di attenzione”, fino a quando “la scienza non ci darà delle risposte” con un vaccino e nuovi test rapidi, ha ragionato Speranza. Che comunque si è detto “fiducioso” e ha fatto un appello di particolare attenzione ai giovani. La fiducia nel Paese si basa su quanto avvenuto nel periodo più duro: “Nella fase più difficile dell’epidemia c’è stata una sintonia profonda tra il Governo, le Regioni e lo spirito e il sentire delle persone”.

Ore 06,00 – In Campania obbligo di test a chi rientra dalla Sardegna – Con l’ordinanza numero 69, firmata dal presidente Vincenzo De Luca, in Campania fino al 10 settembre chi arriva dalla Sardegna entro 24 ore deve comunicarlo al dipartimento di Prevenzione dell’Asl territoriale e ha l’obbligo di sottoporsi a test sierologici o tampone. Inoltre, dovrà osservare l’isolamento fiduciario per 14 giorni o fino all’esito negativo dell’esame. Un iter raccomandato anche a chi è arrivato 14 giorni fa dall’isola.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Crisanti: “Il mio piano per 400mila tamponi al giorno” – In una lettera al Corriere della Sera, Andrea Crisanti, incaricato dal governo di presentare un piano per l’aumento dei tamponi quotidiani, ha spiegato in che cosa consiste il documento e perché i numeri attuali del contagio seppur simili sono differenti da quelli di marzo quando scoppiò l’epidemia. Leggi l’articolo completo.

Un positivo a scuola, chiude istituto di Verbania dove si svolgevano corsi di recupero – Scuola chiusa per un caso di Covid. Succede a Verbania, nel più importante istituto superiore della città, il ‘Cobianchi’, dove l’attività didattica – informa la preside, Vincenza Maselli – è stata sospesa da oggi “per consentire lo svolgimento di un intervento di sanificazione dei locali.L’intervento si è reso necessario poiché un utente, entrato recentemente in Istituto, è risultato positivo al virus Covid-19”. Nella scuola si stavano svolgendo, dal 26 agosto, i corsi di recupero.

Tampone per tutti sui voli tra Roma e Milano – All’aeroporto di Fiumicino, nei prossimi giorni, partirà una sperimentazione sulla quale si concentrerà l’attenzione del mondo. Ai passeggeri del volo Roma-Milano di Alitalia sarà eseguito il tampone rapido, quello che in 15 minuti dice se siamo positivi. In questo modo si ridurranno drasticamente le possibilità che sul volo salgano passeggeri infetti. Dice l’assessore alla Salute del Lazio, Alessio D’Amato: “Noi crediamo molto in questo progetto e siamo pronti a partire. Già abbiamo ottenuto ottimi risultati con il sistema dei tamponi agli arrivi per i voli dai paesi ritenuti a rischio, Malta, Spagna, Croazia e Grecia. Ora vogliamo andare oltre”.

Il bollettino della protezione civile – Si registra un lieve calo dei nuovi casi di Covid: con un totale di 269.214, l’incremento è di 996 casi. Sale invece il numero dei morti, l’incremento è di 6 persone e il totale raggiunge quota 35.483 morti. Qui il bollettino.

Cts: “No mascherine nelle scuole primarie se c’è un metro di distanza” – Il Comitato tecnico scientifico ha stabilito che, per quanto riguarda la scuola primaria, le mascherine in classe non sono necessarie se è assicurato il metro di distanza fra gli studenti. Questa indicazione resta comunque condizionata all’andamento dei contagi locali.

Scuola, approvate le linee guida sui trasporti: capienza all’80 per cento – Sono state approvate in Conferenza unificata le linee guida sui trasporti per contenere la diffusione del Coronavirus: una notizia che interessa da vicino anche la scuola, a due settimane dalla riapertura e con migliaia di studenti che si riverseranno sui mezzi pubblici per raggiungere gli istituti. Al centro del dibattito tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali c’era soprattutto il tema della capienza massima: alla fine, l’intesa prevede un massimo dell’80 per cento, che può diventare 100 per cento per distanze al di sotto dei 15 minuti. Leggi la notizia.

Leggi anche: 1. Scuola, dalla mascherina all’autocertificazione: oggi il Cts approva le nuove linee guida / 2. Piemonte, insegnante positiva al Coronavirus in una scuola di Verbania: istituto chiuso, 6 studenti in isolamento / 3. Norme anti-Covid: chiuso locale a luci rosse a Roma. Gli scambisti: “Come rispettiamo il distanziamento?”

4. Non solo la scuola: anche l’Università deve ripartire, o l’Italia non avrà più futuro / 5. Crisanti: “Ecco il mio piano per aumentare il 400mila il numero di tamponi in Italia. Bisogna trovare gli asintomatici, i numeri di oggi diversi da quelli di marzo” / 6. Covid, uno studio consegnato al Governo il 12 febbraio prevedeva fino a 60mila morti in Italia

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

5
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.