Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Coronavirus nel mondo. L’Oms: “Si può rimanere positivi per settimane, ma contagiosi fino a 9 giorni”

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 1 Set. 2020 alle 06:38 Aggiornato il 1 Set. 2020 alle 15:58
1
Immagine di copertina

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Sono quasi 25,5 milioni i casi di contagio da Covid-19 nel mondo, e la pandemia ha provocato finora più di 850mila morti. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, martedì 1 settembre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 15,45 – Russia, superato un milione di contagi – La Russia ha superato il milione di contagi di Covid-19: lo ha annunciato la commissione del governo istituita per contenere la diffusione della pandemia nella Federazione. Nelle ultime 24 ore, i nuovi casi sono stati 4.729, portando il numero complessivo a  1.000.480. In Russia, finora si sono registrati 17.299 decessi, di cui 123 nell’ultimo giorno. Il principale focolaio è a Mosca, dove ci sono già stati 263.059 casi e 4.832 vittime. La Russia è il quarto paese del mondo a superare il milione di casi: sui 25,5 milioni di contagi complessivi, gli Usa ne contano 6 milioni, il Brasile circa 4 e l’India 3,7.

Ore 14,47 – Bolsonaro: “Non obbligheremo nessuno a vaccinarsi” – Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, ha affermato che non sarà obbligatorio assumere il vaccino contro il Coronavirus. “Nessuno può essere obbligato a fare il vaccino”, ha detto il capo dello Stato rispondendo a un simpatizzante che la notte scorsa gli chiedeva di proibire la vaccinazione obbligatoria. Bolsonaro ha stanziato circa 400 milioni di dollari per lo sviluppo del vaccino dell’Università di Oxford, che è in fase di sperimentazione presso l’Istituto statale Fiocruz, a Rio de Janeiro.

Ore 14,41 – Wuhan riapre le scuole a 1,4 milioni di studenti – Centinaia di migliaia di studenti sono tornati oggi in classe a Wuhan muniti di mascherine, il cui uso e’ stato “raccomandato” dalle autorità : il capoluogo della provincia di Hubei e il focolaio della pandemia del Covid-19 ha riaperto le scuole e gli asili per la prima volta in sette mesi, avvicinandosi ancora di più alla piena normalità. Sono stati circa 1,4 milioni gli studenti e gli scolari che hanno ripopolato le oltre 2.800 scuole materne, elementari e medie in tutta la città, sottoposta nei mesi scorsi ai test di massa, aggiungendosi agli istituti superiori la cui ripartenza e’ avvenuta a maggio prima della breve pausa estiva, secondo i numeri forniti dai media locali. Lunedì, invece, e’ stata la volta delle università.

Ore 12,40 –  Israele, rinviato rientro a scuola in 23 città – In 23 città israeliane è stato deciso all’ultimo minuto il rinvio della riapertura delle scuole a causa di aumenti locali dei contagi. Nel resto del Paese i bambini sono tornati in classe nonostante le preoccupazioni diffuse per il Covid-19 e le minacce degli insegnanti di proclamare uno sciopero. Il premier Benjamin Netanyahu si è fatto fotografare sorridente seduto a un banco assieme ad alcuni allievi del primo anno della scuola elementare: diversamente da lui, i bambini erano dotati di mascherina.

Ore 12,30 – Ue a Ungheria, no limitazioni libertà movimento – Il commissario europeo alla Giustizia, Didier Reynders, e la commissaria agli Affari interni, Ylva Johansson, si apprestano ad inviare una lettera alle autorità ungheresi “per ribadire che non possono essere introdotte discriminazioni e limitazioni ingiustificate alla libertà di movimento interna all’Ue”. Lo ha annunciato Christian Wigand, portavoce della Commissione europea, con riferimento alla chiusura delle frontiere annunciata dal Governo di Budapest e notificata ieri all’esecutivo Ue. Le autorità ungheresi hanno motivato il provvedimento con necessità di prevenire i contagi di Coronavirus. “Una sfida comune europea richiede un coordinamento comune”, aggiunge Wigand in conferenza stampa.

Ore 12,20 – Riaprono scuole a Wuhan, nessun nuovo caso in Cina – Circa 1,4 milioni di studenti tornano a scuola oggi a Wuhan, la città cinese da cui è partita la pandemia del Covid-19. A riaprire sono circa 2.800 fra scuole materne, primarie e medie mentre le secondarie hanno già riaperto da maggio. Sulle emittenti cinesi si vedono immagini di studenti che, come da routine pre-pandemia, assistono all’alzabandiera della Repubblica popolare.  Mentre già da qualche giorno in Cina non si registrano nuovi contagi, nel capoluogo della regione del Hubei sono stati messi a punto piani che prevedono il ritorno alla didattica a distanza nel caso di nuovi picchi di contagi, secondo quanto dichiarato dai responsabili dell’istruzione di Wuhan. Gli studenti devono indossare mascherine ed evitare il più possibile l’uso dei mezzi del trasporto pubblico. Inoltre, le scuole hanno in programma esercitazioni e formazione specifica per far fronte all’eventuale ritorno dell’epidemia

Ore 12,10 – Coronavirus, il Papa: cancellare debito Paesi più fragili – “Rinnovo il mio appello a cancellare il debito dei Paesi più fragili alla luce dei gravi impatti delle crisi sanitarie, sociali ed economiche che devono affrontare a seguito del Covid-19”. Così Papa Francesco nel Messaggio in occasione dell’odierna Giornata Mondiale di Preghiera per la cura del creato. Per il Pontefice “occorre pure assicurare che gli incentivi per la ripresa, in corso di elaborazione e di attuazione a livello mondiale, regionale e nazionale, siano effettivamente efficaci, con politiche, legislazioni e investimenti incentrati sul bene comune e con la garanzia che gli obiettivi sociali e ambientali globali vengano conseguiti”.

Ore 12,05 – Germania: Altmaier, può e deve evitare un secondo lockdown – La Germania “può e deve” evitare un secondo lockdown. A dirlo il ministro dell’Economia, Peter Altmaier in una conferenza stampa a Berlin. Il politico ha invitato al rispetto del distanziamento sociale, dell’uso della mascherina e delle regole igieniche.

Ore 10,55 – Ungheria chiude frontiere esterne, è l’unico paese in Ue –L’Ungheria ha chiuso le sue frontiere esterne, unico paese Ue ad avere deciso questa misura estrema in questa fase per contenere la propagazione dell’epidemia del Covid-19. Da oggi si entra nel Paese solo per eccezioni giustificate come quelle concesse ai lavoratori transfrontalieri ma con limiti precisi, ai partecipanti a venti sportivi culturali e religiosi importanti, ai viaggi diplomatici e ufficiali. Anche i viaggi per relazioni commerciali saranno molto limitati.

Ore 10,15 – La Russia supera il milione di contagi – La Russia ha superato il milione di contagi di Covid-19: lo ha annunciato la commissione del governo istituita per contenere la diffusione della pandemia nella Federazione. Nelle ultime 24 ore, i nuovi casi sono stati 4.729, portando il numero complessivo a  1.000.480. In Russia, finora si sono registrati 17.299 decessi, di cui 123 nell’ultimo giorno. Il principale focolaio è a Mosca, dove ci sono già stati 263.059 casi e 4.832 vittime. La Russia è il quarto paesse del mondo a superare il milione di casi: sui 25,5 milioni di contagi complessivi, gli Usa ne contano 6 milioni, il Brasile circa 4 e l’India 3,7.

Ore 9,35 – Msc Crociere, tariffe scontate a operatori sanitari – Un programma di tariffe fortemente scontate valido a livello globale, e in vigore sino alla fine del 2021, dedicato a tutti i professionisti della sanità che hanno operato, in prima linea e dietro le quinte, contro la pandemia da Covid-19.  Si tratta dell’offerta di ​Msc Crociere, in cui sono comprese tutte le crociere con partenza fino al 31 dicembre 2021 (esclusa la MSC World Cruise), con prenotazione effettuata entro il 30 aprile 2021. Le tariffe speciali prevedono sconti fino al 50%, rispetto alle tariffe normali e saranno disponibili per le prenotazioni, effettuate attraverso le agenzie di viaggio e i call center di Msc Crociere, a partire da ieri. Il programma includerà, inoltre, una serie di attività a bordo dedicate in maniera specifica a celebrare adeguatamente gli operatori sanitari e le loro famiglie.

Ore 07,00 – L’Oms: “Si può rimanere positivi per settimane, ma contagiosi fino a 9 giorni” – “Una persona può risultare positiva al virus per molte settimane, ma questo non significa che sia contagiosa così a lungo. Il virus  può essere trasmesso fino al nono giorno ma le persone sono più infette quando sviluppano i sintomi e per primi 5-8 giorni”. A dirlo è Maria Van Kerkhove, epidemiologa e responsabile tecnico per l’emergenza Coronavirus dell’Organizzazione mondiale della sanità. “La mascherina sul volto da sola non basta, da sola non è sufficiente a proteggere dalla diffusione del Coronavirus. Mascherina, distanziamento e lavarsi le mani sono la ricetta vincente”, ha aggiunto. “Questo virus opera in cluster. Si amplifica in ambienti specifici in cui le persone entrano in stretto contatto tra loro. Se non si prendono le dovute precauzioni il virus sfrutterà questa opportunità per diffondersi”.

Ore 06,30 – Il Canada si assicura fino a 190 milioni di dosi del vaccino – Il Canada si è assicurato fino a 190 milioni di dosi di possibili vaccini contro Covid-19, dopo aver raggiunto accordi con diverse società farmaceutiche come Novavax e Johnson.

Ore 06,00 – Negli Usa almeno 183.431 morti e 6 milioni di contagiati – Gli Stati Uniti restano il paese più colpito  al mondo dalla pandemia di Covid-19, con almeno 183.431 morti e 6.002.615 di contagiati, secondo i numeri della Johns Hopkins University. È quanto riferisce la Cnn, spiegando che solo altri due Paesi hanno segnalato oltre un milione di casi di Covid-19: il Brasile con circa 3.862.000 e l’India con 3.621.000.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

India terza al mondo per morti, supera Messico – L’India ha superato il Messico per numero di morti (in termini assoluti) provocati dal Coronavirus e, con un bilancio complessivo di 64.469 vittime, è ora al terzo posto di questa triste classifica mondiale dopo gli Stati Uniti e il Brasile. Lo riporta la Cnn, che cita il ministero della Sanità del Paese. Ieri l’India ha registrato altri 971 decessi e 78.512 contagi, che hanno portato il totale delle infezioni a quota 3.621.245, anche in questo caso il terzo livello più alto al mondo dopo Usa e Brasile. Ieri, inoltre, e’ stato il quinto giorno consecutivo con oltre 75.000 contagi. La situazione è particolarmente difficile a New Delhi, dove ieri sono stati registrati oltre 2.000 contagi, il livello più alto dal 10 luglio scorso. Finora nel Paese sono stati eseguiti 41,4 milioni di tamponi. Ad oggi, secondo i dati della Johns Hopkins University, il Messico registra 64.158 morti su un totale di 595.841 casi.

Negli Usa più di 6 milioni di casi – Negli Stati Uniti sono più di 6 milioni i casi di Coronavirus accertati.

Oms: “Vogliamo scuole aperte ma in sicurezza” – “L’Oms sostiene pienamente gli sforzi per riaprire le economie e le società. Vogliamo vedere i bambini tornare a scuola e le persone tornare al posto di lavoro, ma vogliamo che sia fatto in sicurezza”. Lo ha dichiarato il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel suo briefing sulla pandemia di Covid-19.

Leggi anche: 1. Scuola, dalla mascherina all’autocertificazione: oggi il Cts approva le nuove linee guida / 2. Piemonte, insegnante positiva al Coronavirus in una scuola di Verbania: istituto chiuso, 6 studenti in isolamento / 3. Norme anti-Covid: chiuso locale a luci rosse a Roma. Gli scambisti: “Come rispettiamo il distanziamento?”

4. Non solo la scuola: anche l’Università deve ripartire, o l’Italia non avrà più futuro / 5. Crisanti: “Ecco il mio piano per aumentare il 400mila il numero di tamponi in Italia. Bisogna trovare gli asintomatici, i numeri di oggi diversi da quelli di marzo” / 6. Covid, uno studio consegnato al Governo il 12 febbraio prevedeva fino a 60mila morti in Italia

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.