Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Come è cambiata la nostra spesa con il Coronavirus

Boom dell'Amuchina, ma non solo: ecco cosa mettiamo più spesso nel nostro carrello da due settimane. L'indagine Coop

 

Coronavirus in Italia, come è cambiata la nostra spesa al supermercato

In due sole settimane, l’Italia è precipitata nel baratro dell’emergenza Coronavirus: negozi chiusi, obbligo di stare a casa se non per motivi di necessità e urgenza, tra i quali rientra anche il bisogno di andare al supermercato per fare la spesa. Nonostante la psicosi post-decreto del 9 marzo, quando i negozi alimentari di tutti Italia sono stati presi d’assalto dalle persone, i supermercati rimangono infatti aperti. Un segnale di “normalità”, anche se di normale in questo periodo inedito per l’Italia non c’è nulla. E ce ne accorgiamo anche dai prodotti con cui riempiamo il carrello.

Come sono cambiate in due settimane di Coronavirus le abitudini sulla spesa degli italiani? A rivelarlo è un’indagine portata avanti dalla Coop, che ha analizzato gli acquisti effettuati dall’arrivo del Covid-19 in Italia (24 febbraio-8 marzo). Ovviamente, a guidare la classifica dei prodotti più venduti c’è lei, l’Amuchina, divenuta introvabile in pochi giorni in tutte le farmacie e nei negozi alimentari. A seguire le salviettine disinfettanti, ma anche quelle milleusi. E ancora termometri, alcol, guanti e candeggina: tutti prodotti fortemente sponsorizzati in questi giorni difficili per disinfettare case, oggetti, superfici e il corpo. L’Amuchina, come già anticipato, è il prodotto che ha registrato la crescita più alta nelle vendite: +547 per cento. A seguire le salviettine disinfettanti (478 per cento) e quelle classiche, umidificate (361 per cento).

Ma non mancano però, in questa speciale classifica, anche molti prodotti alimentari. Quello più in crescita è la farina (+80 per cento), seguito dalla carne in scatola (+60 per cento) e dai legumi in scatola (+55 per cento). E’ evidente, dunque, che la scelta degli italiani è quella di prediligere alimenti a lunga conservazione, per poter avere scorte che durino nel tempo. A seguire pasta (+51 per cento) e riso (+39 per cento), ma anche conserve di pomodoro (+39 per cento), zucchero (+28 per cento), olio d’oliva (+22 per cento), latte a lunga conservazione (+20 per cento), fette biscottate (+17 per cento), biscotti (+13 per cento) e confetture (+9 per cento). In crescita anche le vendite di pesce surgelato (+21 per cento) o in conserva come per esempio il tonno (+26 per cento). Gli italiani, in queste settimane, stanno dunque scartando gli alimenti che deperiscono in poco tempo: ortofrutta, latte fresco su tutti.

Un altro dato rilevato dall’indagine Coop sulla spesa degli italiani ai tempi del Coronavirus è la grande crescita degli acquisti online: +300 per cento. Si è triplicato, dunque, il numero degli italiani che ha iniziato a fare la spesa online. Secondo i dati Conad, le ordinazioni giornaliere sono passate da 3mila a 85mila: numeri che comprendono anche la spesa online gratis per gli anziani con più di 65 anni.

Leggi anche:

1. Coronavirus, è possibile reinfettarsi? La risposta di Burioni / 2. Terapie intensive al collasso: “Rischio calamità sanitaria”/ 3. Tutto chiuso, l’Italia si ferma: stringiamo i denti ora per tornare presto alla normalità (di L. Telese)

4. Coronavirus, l’esperto: “L’epidemia non finirà quest’anno” / 5. Coronavirus, i contagiati possono trasmetterlo fino a 37 giorni. Quanto durano febbre e tosse / 6. Coronavirus, il nuovo decreto equipara la quarantena alla malattia

7. Coronavirus, la paura del personale Alitalia: “Sugli aerei contatti stretti, servono più controlli” / 8. Coronavirus, il discorso di Conte: “Restiamo distanti oggi per abbracciarci domani” / 9. Il sesso è contagioso? Le risposte dell’infettivologo

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Dietrofront del governo: niente Dad con un contagiato in classe
Cronaca / Picchiato a sangue per aver difeso un’amica da uno stalker: 50enne muore dopo giorni di agonia
Cronaca / Covid, oggi 12.764 casi e 89 morti: tasso di positività all'1,8%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Dietrofront del governo: niente Dad con un contagiato in classe
Cronaca / Picchiato a sangue per aver difeso un’amica da uno stalker: 50enne muore dopo giorni di agonia
Cronaca / Covid, oggi 12.764 casi e 89 morti: tasso di positività all'1,8%
Cronaca / Incendio alla raffineria Eni di Livorno, i residenti a TPI: “Un forte boato, poi una puzza insopportabile”
Cronaca / Bollette, Draghi annuncia nuovi interventi contro i rincari: “Aiuti a famiglie più povere”
Cronaca / Natale in zona gialla: rischiano Lazio, Lombardia e Veneto
Cronaca / Torino, carabiniere tenta di sventare una rapina e viene accoltellato: fermato un 16enne
Cronaca / Luca Morisi, la procura chiede l’archiviazione dopo l’indagine sulla serata con droga ed escort
Cronaca / Greta Beccaglia, parla l’uomo che ha molestato la giornalista: “Non sto bene per quello che ho fatto, voglio incontrarla”
Cronaca / Scuola, marcia indietro del governo: torna la didattica a distanza anche al primo positivo