Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus, è possibile reinfettarsi? La risposta di Burioni

Immagine di copertina

Coronavirus, è possibile reinfettarsi? La risposta di Burioni

È possibile reinfettarsi con il Coronavirus? Roberto Burioni, medico, accademico e divulgatore scientifico, ha risposto alla domanda che tanti italiani si sono posti nelle ultime ore. Lo ha fatto tramite il suo sito medicalfacts.it.

“Una persona guarita con il Coronavirus può infettarsi di nuovo? Bisogna prendere il discorso in maniera un pochino più ampia. Dei virus infettano l’uomo e dopo il nostro sistema immunitario risponde producendo degli anticorpi che in molti casi sono in grado di bloccare una successiva reinfezione. Ad esempio il morbillo. Chi lo contrae sviluppa degli anticorpi e per tutta la vita, quando il morbillo proverà a reinfettare il paziente, troverà una barriera insormontabile”, le parole di Burioni.

“Questo avviene anche con il vaccino che non fa altro che simulare la malattia e mettere il paziente nelle condizioni di chi si è ammalato e guarito senza fargli passare tutti i guai della malattia, ma lasciandogli la protezione – ha proseguito il medico -. Non sempre però le cose vanno così bene, altre volte non è così”.

“Ci sono dei virus che non suscitano una risposta immunitaria in grado di proteggere. Uno di questi casi è un virus che colpisce i bambini, le vie respiratore dei bambini, facendo dei gravi danni. Si chiama virus respiratorio sinciziale. Questo virus non lascia un’immunità permanente. Da questo virus si può essere infettati di nuovo. Perché? Perché si è evoluto in un modo tale che riesce ad ingannare il sistema immune – ha precisato Burioni sul suo sito -. Altra situazione: il virus dell’epatite C. Su 100 infettati il 20 per cento guarisce spontaneamente. Ha degli anticorpi in grado di riconoscere il virus ma non è protetto. In altri casi estremi, con la seconda infezione si possono avere sindromi più gravi della precedente”.

“In quale situazione ci troviamo con il Coronavirus? Non lo sappiamo – le parole del medico -. In questa fase è molto difficile capire chi si è reinfettato. Perchè? È passato troppo poco tempo. Come facciamo a capirlo? Non possiamo prendere una persona che è malata e guarita ed esporla nuovamente al virus… Non è eticamente accettabile. Noi dobbiamo continuare nel tempo ad osservare i guariti e vedere se si reinfettano. Per capirlo ci vorrà del tempo”.

ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Cagliari, si dà fuoco per protesta davanti a un bar per lavoro non pagato: muore operaio 51enne
Cronaca / Covid, oggi 2.985 casi e 65 morti: tasso di positività allo 0,9%
Cronaca / Test medicina 2021, la graduatoria: come leggere i risultati e immatricolarsi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Cagliari, si dà fuoco per protesta davanti a un bar per lavoro non pagato: muore operaio 51enne
Cronaca / Covid, oggi 2.985 casi e 65 morti: tasso di positività allo 0,9%
Cronaca / Test medicina 2021, la graduatoria: come leggere i risultati e immatricolarsi
Cronaca / Milano, due operai trovati morti congelati nel deposito di azoto di un ospedale
Cronaca / Lega, Pillon contro Morisi: “Non mi è mai piaciuto, certe cose le sapevano tutti”
Cronaca / Il festino, la perquisizione, la droga: così è nata l’inchiesta su Luca Morisi
Cronaca / Covid, via libera del Cts all’aumento della capienza massima di stadi, teatri e cinema
Cronaca / Caso Consip: Tiziano Renzi rinviato a giudizio per traffico d’influenze. Un anno a Verdini per turbativa d’asta
Cronaca / Covid, oggi 1.772 casi e 45 morti: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Roma, protesta davanti al dipartimento urbanistica. Patrizia Prestipino: “Solidarietà ai cittadini”