Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

Apertura bar, ristoranti, parrucchieri e palestre in Sicilia: le date

Di Anna Ditta
Pubblicato il 11 Mag. 2020 alle 15:29 Aggiornato il 12 Mag. 2020 alle 12:59
1
Immagine di copertina
Nello Musumeci (Credits: ANSA/ALESSANDRO DI MEO)

Apertura bar, ristoranti, parrucchieri, palestre Sicilia: le date

Quali sono le date ufficiali per l’apertura di bar, ristoranti, parrucchieri, palestre, piscine e centri estetici in Sicilia? La Regione si prepara all’apertura di queste attività, probabilmente a partire dal 18 maggio. Il governatore Nello Musumeci nella serata di ieri, 11 maggio, ha infatti detto al premier Conte che “la Sicilia è pronta a nuove riaperture”, in occasione del confronto con il governo nazionale e gli altri governatori, svoltosi in videoconferenza. Il presidente della Regione Sicilia è tra quelli che hanno sollecitato il governo a riaprire prima di quanto ipotizzato durante la presentazione dell’ultimo Dpcm, ovvero il 1 giugno. Il governo ha poi aperto a questa possibilità, con il ministro Boccia che ha annunciato aperture differenziate già dal 18 maggio. In queste settimane di Fase 2 della lotta al Coronavirus in Italia sono tante le Regioni che stanno prendendo iniziative autonome. Il contagio, infatti, non è uniforme su tutto il territorio nazionale: ci sono Regioni molto più colpite di altre e questo, secondo molti governatori, giustifica delle riaperture differenziate delle attività sottoposte ancora al lockdown.

>> Apertura bar, ristoranti, parrucchieri e palestre: le date, regione per regione <<

Apertura in Sicilia: le date

“L’esempio del ponte Morandi di Genova non deve restare in Italia l’eccezione ma deve diventare la normalità, se vogliamo anche in Sicilia accelerare la spesa pubblica e la riapertura dei cantieri”, ha detto Musumeci dopo il confronto col governo. Il presidente della Regione, spiega una nota, ha chiesto al premier di prevedere una riunione operativa del Cipe per riprogrammare risorse comunitarie a favore delle imprese e provare quindi a fronteggiare la crisi economica scaturita dal Coronavirus.

“Il governatore della Sicilia – sottolinea la nota – si è fatto portavoce delle necessità dei commercianti al dettaglio, di bar e ristoranti e dei parrucchieri, chiedendo l’urgente riapertura dei negozi e dei saloni. In ambito turistico, invece, Musumeci ha chiesto di immaginare misure ragionevoli soprattutto per gli stabilimenti balneari ed ha auspicato che i protocolli di sicurezza siano resi noti già nelle prossime ore. Sulla mobilità interregionale, infine, il presidente della Regione ha espresso la volontà di mantenere fino al prossimo 31 maggio la chiusura degli accessi all’Isola, “a parte per gli aventi diritto e per i casi particolari”.

Leggi anche:

1. Coronavirus, l’indice di contagio R0 regione per regione: i dati aggiornati / 2. Come si calcola l’indice di trasmissibilità R0 / 3. Guerra (Oms): “I sintomi stanno cambiando, forse già contagiati tre milioni di italiani”

4. Il test della saliva che si fa in 6 minuti / 5. “Non andare a lavoro, ci contagi”: i biglietti ricevuti da un medico di una Rsa di Milano. Glieli mandano i vicini di casa / 6. Tamponi pre-ricoveri e accessi separati: ecco la Fase 2 in ospedale

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.