Apertura bar, ristoranti, parrucchieri e palestre in Liguria: le date ufficiali

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 11 Mag. 2020 alle 15:43 Aggiornato il 18 Mag. 2020 alle 10:08
0
Immagine di copertina
Il governatore della Liguria, Giovanni Toti (Credits: Ansa)

Apertura bar, ristoranti, parrucchieri, palestre Liguria: le date

Quali sono le date ufficiali per l’apertura di bar, ristoranti, parrucchieri, palestre, piscine e centri estetici in Liguria? Sebbene l’ultimo Dpcm preveda per queste attività una ripartenza dal 1 giugno, in queste settimane di Fase 2 della lotta al Coronavirus in Italia sono tante le Regioni che stanno prendendo iniziative autonome, allontanandosi più o meno dalle prescrizioni dell’esecutivo. Il contagio, infatti, non è uniforme su tutto il territorio nazionale: ci sono Regioni molto più colpite di altre e questo, secondo molti governatori, giustifica delle riaperture differenziate delle attività sottoposte ancora al lockdown.

>> Apertura bar, ristoranti, parrucchieri e palestre: le date, regione per regione <<

Tra queste regioni c’è pure la Liguria, il cui governatore Giovanni Toti ha emesso un’ordinanza valida dal 18 maggio che regola tutto ciò che riguarda la data di apertura per bar, ristoranti, parrucchieri e centri estetici.

Apertura in Liguria: le date

Il governatore ha riassunto con queste parole la sua ordinanza: “Dal 18 maggio, potrete fare tutto quello che facevate prima senza distinzione alcuna, sempre all’interno del territorio regionale, richiamandosi alle norme di prudenza, all’uso dei dispositivi di protezione individuale, alla distanza sociale di un metro che vale per tutti. Il male è ancora tra noi e lo dobbiamo combattere”.

Da lunedì 18 maggio, infatti, è consentita la libera circolazione per tutti i cittadini sull’intero territorio regionale senza autocertificazione e senza alcuna restrizione. Vietato, ovviamente, spostarsi verso un’altra regione se non per motivi di salute, lavoro o necessità. Stabilita la riapertura di tutti i negozi di commercio al dettaglio, bar, pub, gelaterie, pasticcerie, ristoranti, parrucchieri, barbieri, estetisti, tatuatori, gli stabilimenti balneari a discrezione dei gestori, le spiagge libere e libere attrezzate. Consentite anche le attività sportive col distanziamento sociale non solo all’aperto ma anche al chiuso, nelle palestre, nelle piscine, nei centri sportivi pubblici e privati.

L’unica attività a non riprendere il 18 maggio è quella delle scuole guida, prevista dalla Regione a partiredal 20 maggio, in attesa delle linee guida specifiche.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche:

1. Coronavirus, l’indice di contagio R0 regione per regione: i dati aggiornati / 2. Come si calcola l’indice di trasmissibilità R0 / 3. Guerra (Oms): “I sintomi stanno cambiando, forse già contagiati tre milioni di italiani”

4. Il test della saliva che si fa in 6 minuti / 5. “Non andare a lavoro, ci contagi”: i biglietti ricevuti da un medico di una Rsa di Milano. Glieli mandano i vicini di casa / 6. Tamponi pre-ricoveri e accessi separati: ecco la Fase 2 in ospedale

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.