Me

Come si diventa navigator? Concorso 2019: bando, requisiti e stipendio

Tutto quello che c'è da sapere sulla nuova figura professionale prevista con l'introduzione del reddito di cittadinanza

Immagine di copertina

COME SI DIVENTA NAVIGATOR – Il lavoro del momento è uno: il navigator. Tutti (o quasi) vogliono diventare i tutor che seguiranno i beneficiari del reddito di cittadinanza. Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio ha annunciato 10 mila assunzioni.

Ma come si diventa navigator? Qui di seguito tutte le informazioni sulle mansioni, il bando di concorso, i requisiti e lo stipendio.

Come si diventa Navigator | Il bando di concorso

Attesissima è la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando di concorso pubblico tramite il quale verranno reclutate queste nuove figure professionali che hanno il compito di affiancare i destinatari del sussidio economico di contrasto alla povertà. A gestire le 10 mila assunzioni saranno Anpal, l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (6 mila) e i centri per l’impiego delle regioni (4 mila).

Mentre si attende quindi tale pubblicazione sia Anpal che i diversi centri per l’impiego sono già stati subissati di richieste di informazioni circa la data di uscita del bando, le modalità per accedervi e i requisiti necessari per aspirare a ricoprire il nuovo ruolo.

Come anticipato, i navigator verranno quindi assunti da Anpal Servizi S.p.A. grazie ad uno stanziamento governativo di 500 milioni di euro come previsto dal Decreto Legge 28 gennaio 2019 n. 4 pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 23 del 28 gennaio 2019.

L’annuncio di 6mila assunzioni in Anpal e 4mila nei centri per l’impiego tramite le Regioni ha già scatenato il caos”, hanno spiegato a TPI fonti dell’Agenzia nazionale politiche attive del lavoro.

Una notizia confermata anche da chi, quotidianamente, lavora nei centri per l’impiego. “L’avvio delle procedure di selezione sarà comunicato non appena Anpal Servizi avrà adeguato i propri regolamenti” – si legge sul sito di Anpal con data 30 gennaio 2019; l’Agenzia, inoltre, ha comunicato che la procedura per la selezione dei navigatore “è ancora in corso di definizione”.

Come si diventa Navigator | Requisiti

Ma di che cosa si deve occupare, nello specifico, un navigator? Quali saranno le sue mansioni? E soprattutto, quali sono i requisiti per accedere al bando?

Questi tutor del reddito di cittadinanza sono incaricati, dopo un periodo di formazione di circa 6-8 mesi, di seguire personalmente il beneficiario del sussidio e di assisterlo nella ricerca di un lavoro o di un’opportunità formativa o di reinserimento professionale. Non solo: la funzione del navigator sarà anche quella di controllo che il beneficiario rispetti tutte le regole relative al Patto per il lavoro e l’inclusione sociale.

LEGGI ANCHE: Reddito di cittadinanza: come funzionano il Patto per il Lavoro e di Inclusione Sociale?

In quanto ai requisiti, non essendo ancora a disposizione il bando ufficiale, possiamo basarci su quanto anticipato dal deputato del M5s Luigi Gallo che su Telegram ha specificato che il concorso sarà rivolto ai laureati magistrali nelle seguenti discipline:

  • Economia
  • Giurisprudenza
  • Scienze Politiche
  • Sociologia
  • Scienze della Formazione
  • Psicologia

Quello che non è ancora chiaro è se ci sarà o meno un requisito anagrafico per accedere al bando, mentre rispetto alla selezione essa dovrebbe comprendere un test a risposta multipla su cultura generale e – naturalmente – funzionamento del reddito di cittadinanza.

Inoltre gli aspiranti navigator dovranno conoscere la normative sul lavoro ed essere in grado di stilare un bilancio sulle conoscenze del disoccupato; il tutor dovrà anche essere in grado di muoversi abilmente nel mondo del lavoro territoriale.

Come si diventa Navigator | Stipendio

Per quanto riguarda sia la tipologia contrattuale che l’importo dello stipendio che spetterà ai navigator, stando alle poche informazioni rese pubbliche l’inquadramento dovrebbe avvenire tramite contratti a tempo determinato della durata di due anni.

Quanto invece alla retribuzione dei navigator, essa oscillerà intorno ai 30mila euro lordi annui, pari quindi a circa 1.700/1.800 netti al mese.

Il presidente in pectore di Anpal, il professor Domenico Parisi ha detto che i navigator entreranno in campo tra maggio e giugno, ma tutte le conferme si avranno appunto con la pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale.