Me

Concorso Navigator, cresce l’attesa per la data della prova selettiva e l’elenco degli ammessi

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 14 Mag. 2019 alle 17:01 Aggiornato il 15 Mag. 2019 alle 11:50
Immagine di copertina

Concorso Navigator | Data prova selettiva | Elenco ammessi | Graduatoria

Mercoledì 8 maggio 2019 alle ore 12 è scaduto il termine – come previsto dal bando – per candidarsi al concorso dell’Anpal per diventare navigator del reddito di cittadinanza, la nuova figura professionale chiamata ad assistere i beneficiari del sussidio nel loro percorso verso la ricerca di un impiego.

Ad aver inviato la propria domanda di partecipazione sono stati circa in 79mila: un numero molto alto se si pensa al fatto che i posti messi a disposizione dall’Anpal – l’Agenzia nazionale per le politiche attive sul lavoro – sono solo 3mila. La regione da cui è giunto il maggior numero di domande è la Campania, mentre come seconda c’è la Sicilia; se si scende poi più nel dettaglio delle città è Roma a risultare prima in questa classifica, con ben 7.092 domande arrivate solo dalla Capitale (qui tutti i dettagli).

Con la chiusura di questa prima fase gli iscritti sono attualmente in attesa di conoscere la data della prova selettiva del concorso: non ci sono ancora comunicazioni ufficiali sul calendario, ma di sicuro sappiamo che si svolgerà a Roma – probabilmente nella sede della Fiera di Roma – tra giugno e luglio 2019. La selezione dovrebbe svolgersi in due giornate distinte, al fine di dividere in due il numero dei candidati, in modo da sottoporne al test 10mila alla volta.

La domanda che ci si pone a questo punto è se saranno ammessi alla prova selettiva tutti coloro che hanno presentato domanda oppure no: secondo quanto riportato nel bando Anpal, in effetti, sono ammessi alla suddetta prova “i candidati in possesso dei requisiti richiesti dall’art. 3 del bando secondo un rapporto di 1 a 20 tra le posizioni disponibili e il numero di candidature pervenute su base provinciale”.

Nel caso quindi di una selezione per l’accesso alla prova selettiva, sempre secondo quanto previsto dal bando anpal il criterio applicato sarà quello del “miglior voto di laurea” ; in caso di parità, verrà preferito il candidato più giovane di età. In caso di stessa votazione di laurea e stessa età, infine, verranno ammessi tutti candidati pari.

Come noto, la selezione prevista per il concorso Navigator è su base provinciale: al momento della compilazione dell’istanza, infatti, era necessario indicare la provincia in cui si intendeva candidarsi. Ne consegue che le graduatorie degli ammessi al test selettivo saranno anch’esse elaborate su base provinciale e dovrebbero essere pubblicate dieci giorni prima della data della prova.

Essa – lo ricordiamo – consiste in un test a risposta multipla comprensivo di 100 quesiti che si intende superato con un punteggio minimo di 60/100. Anche in questo caso, ai fini della graduatoria, fra due candidati con lo stesso punteggio verrà preferito chi ha il voto di laurea più alto e, in caso di parità, il candidato più giovane di età.

Per avere aggiornamenti sia per quanto riguarda la data della prova selettiva che la graduatoria di ammessi è possibile consultare direttamente il sito di Anpal.

Concorso Navigator: cosa studiare? Ecco come prepararsi alla selezione del concorso

Concorsi 2019: i nuovi bandi e quelli non ancora scaduti

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Reddito di cittadinanza: cambiano i requisiti di residenza e reddito? Tutte le novità