Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Russia

Russia: tutte le ultime notizie sulla politica interna e estera del Paese presieduto da Vladimir Putin

Dopo la fine dell’Unione sovietica nel 1989, la Russia e i Paesi dell’ex blocco sovietico hanno attraversato un periodo economico molto difficile. Il Paese è dovuto passare rapidamente da un economia centralizzata pianificata dallo Stato a un economia di libero mercato. Nel 1991 il Pil scese del 12 per cento e la crisi del 1998 rallentò il processo di privatizzazione totale e alcuni settori sono rimasti sotto il controllo statale.

L’economia

Questa brusca transizione complicata anche da altri fattori porto la Russia al collasso economico del 1998. Il Pil pro capite è di 29mila dollari ma ci sono 20 milioni di persone che vivono al di sotto della soglia di povertà.

La popolazione attuale in Russia è di 144,5 milioni, dal 1990 ad oggi c’è stato un calo demografico di 3,5 milioni di persone.

russia
Credits: Pixabay

L’economia russa dipende fortemente dalle esportazioni di gas e petrolio che costituiscono le principali risorse, la Russia è infatti il primo Paese al mondo per riserve e i secondo produttore dopo gli Stati Uniti. Il Pil è tornato a crescere nel 2017 e nel 2018 in corrispondenza dell’aumento mondiale dei prezzi del petrolio. L’Unione europea è il principale partner commerciale per l’acquisto di queste risorse.

L’ordinamento politico

Nel 1993 la Russia ha adottato una nuova Costituzione: il Paese è una Repubblica sempipresidenziale federale in cui tutti i cittadini possono eleggere il Presidente che poi nomina il primo ministro, il cui nome deve essere approvato dal Parlamento. Il presidente ha un mandato di sei anni e può essere eletto al massimo per due volte consecutive.

Dal 1991 al 1999 il Paese è stato governato dal presidente Boris El cin, dimmessosi dopo il tracollo finanziario del ’98. A lui fece seguito il presidente Vladimir Putin, tuttora in carica e riconfermato anche alle recenti elezioni del marzo 2018. Dal 2008 al 2012 la carica presidenziale è stata invece ricoperta da Dmitrij Medvedev.

La politica estera della Russia

Dopo il crollo dell’URSS la Russia è entrata a far parte del Fondo monetario internazionale, della Banaca mondiale e nel ’97 è anche diventata membro del G8.

Ha continuato però a guardare con diffidenza alla Nato e soprattutto all’ingresso nell’alleanza atlantica dei Paesi baltici precedentemente sotto l’influsso sovietico. Nel 2015 la Russia ha promosso la creazione dell’Unione economica eurasiatica (EAEU) di cui sono entrati a far parte per il momento Bielorussia, Kazakistan, Armenia e Kirghizistan.

La crisi di Crimea

Nel novembre del 2013 migliaia di persone sono scese in piazza a Kiev per protestare contro la decisione del presidente Viktor Janukovyč di rinviare la firma dell’Accordo di associazione tra Ucraina ed Unione europea.

La protesta fu repressa ma i manifestanti continuarono la loro lotta per chiedere una maggiore integrazione all’interno dell’Unione europea finché nel febbraio 2014 non riuscirono a prendere il controllo della città e ad instaurare un nuovo governo filo-europeista.

La Repubblica autonoma di Crimea a maggioranza russa non prese affatto bene questa svolta politica e sempre a febbraio un gruppo armato entrò nel parlamento di Simferopoli, capitale della Repubblica autonoma, e issò sul tetto dell’edificio una bandiera russa. Alcune truppe russe iniziano a prendere il controllo della regione.

Seguirono mesi di scontri ma alla fine con il referendum del maggio 2014, la Crimea fu annessa alla Russia. La crisi di Crimea portò ad un’ulteriore isolamento della Russia dall’Europa favorevole invece ad un’integrazione dell’Ucraina all’interno della propria sfera di influenza.

La Russia e il Medio Oriente

La Russia dal canto suo ha reagito a questo isolamento, estendendo la sua influenza alle regioni mediorientali e aprendo a un maggior dialogo con la Cina. Putin ha deciso di intervenire in Siria a favore del presidente Bashar al-Assad contro l’esercito dei ribelli (Esl).

Questa posizione ha creato forti tensioni con gli Stati Uniti che oltre a combattere l’Isis hanno sostenuto anche le milizie ribelli. Il 22 ottobre il presidente Vladimir Putin ha incontrato a Sochi, in Russia, il presidente della Turchia Erdogan, impegnato dal 9 ottobre in un’offensiva contro i curdi nel nord-est della Siria.

Durante l’incontro Putin ha convinto Erdogan a prolungare la tregua iniziata pochi giorni prima con la mediazione degli Stati Uniti. In cambio la Russia si è impegnata a svolgere pattugliamenti congiunti con Ankara per verificare l’effettivo ritiro dei curdi.

Reportage

La guerra del gas: cosa c'è davvero dietro l'uccisione del generale Soleimani

Massimiliano Fanni Canelles

Clima, Cina e Russia dicono no al parco marino protetto in Antartide

Donato De Sena

Il risveglio di Noril'sk, l'ex Gulag della Siberia, dove internet è arrivato 2 anni fa

Valeria Sforzini

Un neonato senza occhi è stato abbandonato dalla madre: Sasha cerca una famiglia che lo adotti

Giovanni Macchi

Russia, fermati diplomatici Usa in area test nucleare

Veronica Di Benedetto Montaccini

Strappa occhi e orecchie alla sorella per gelosia: modella russa 17enne trovata morta

Marco Nepi

Russia, il prete italiano che sfida Putin

Arnaldo Casali

Esplosione nel laboratorio dei virus mortali in Russia: ora il vaiolo fa paura

Maria Teresa Camarda

Elezioni in Russia, arretra il partito di Putin

Marco Nepi

Fondi di Mosca alla Lega, ecco i nomi dei due faccendieri russi

Madi Ferrucci

Adolescente massacra l’intera famiglia con un’ascia e poi si suicida: “Volevo portarli con me”

Cristiana Mastronicola

Vertice Macron-Putin in Francia

Luca Serafini

Gabbiani si scontrano con l’Airbus: il video dell’incidente aereo in Russia

Enrico Mingori

Russia, atterraggio d’emergenza per un Airbus: 23 feriti

Enrico Mingori

Russia, allarme radiazioni dopo incidente nucleare

Veronica Di Benedetto Montaccini

Salvini ha fatto pressioni per vietare gli scioperi in un’azienda russa in Sicilia per compiacere Putin? Boom per la petizione

Laura Melissari

Russia, incendio nella base dei sottomarini atomici: due morti

Maria Teresa Camarda

La decisione di Trump di ritirarsi dal trattato sui missili nucleari apre le porte al caos (anche in Europa e in Italia)

Madi Ferrucci

Russia, la 17enne simbolo della protesta anti-Putin

Marta Vigneri

L’attivista russo Alexei Navalny fermato dalla polizia (di nuovo)

Madi Ferrucci

Uccisa attivista russa per i diritti Lgbt

Madi Ferrucci

Torturano e uccidono la compagna di scuola perché “troppo attraente”

Cristiana Mastronicola

Non solo Lega: tutte le inflitrazioni di Putin tra i partiti sovranisti

Giunio Panarelli

Coppia precipita dal nono piano mentre fa sesso sul davanzale

Niccolò Di Francesco
1 2 4
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.