Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

Mara Venier conduttrice del Festival di Sanremo 2020: “Per me è un onore”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 8 Feb. 2020 alle 17:00
2
Immagine di copertina
Mara Venier. Credit: Instagram

Sanremo 2020, Mara Venier a fianco di Amadeus

Mara Venier è una delle protagoniste femminili di Sanremo 2020. La conduttrice di Domenica In debutta alla 70esima edizione del Festival della Canzone Italiana grazie ad Amadeus che ha insistito per averla con sé sul palco dell’Ariston.

Mara Venier è infatti la co-conduttrice della serata più importante, la finale dell’8 febbraio. “Voglio che sabato sera nella finale del festival, tu sia la prima donna a scendere la scala del Teatro Ariston. Ti voglio al mio fianco quella sera”. Così Amadeus ha invitato la Venier in collegamento telefonico nella prima puntata di Chiamate Mara 3131, il suo nuovo programma radiofonico su Rai Radio2.

“Ci sarò. Per me sarà un onore”, ha risposto lei. “Qualcosa avevo capito dal videomessaggio. Amadeus è un amico. E sono felicissima di prendere parte al suo primo Sanremo. Anche per me sarà sostanzialmente una prima volta”.

E Mara Venier ha aggiunto: “Quel palco lo conosco bene, per aver condotto da lì tante puntate di Domenica In, il giorno dopo la fine del festival. Però, un conto è andare in onda la domenica pomeriggio, un conto l’emozione del festival. Scenderò la scala e poi scapperò. Farò come Cenerentola… In realtà non ho idea di quello che farò. Per ora so solo quello che Amadeus ha detto in diretta, cioè quasi niente. Ma lui ama le sorprese, quindi lo scopriremo solo vivendo”, conclude la conduttrice di Domenica In.

“Sarà la mia prima volta al fianco di un conduttore. Ma la mia seconda volta su quel palco durante una serata del festival. Perché una volta ci salii nel 1987 con Jerry Calà. Pippo Baudo quell’anno chiamò diversi personaggi a fare da padrini e madrine ai cantanti. Noi due presentammo Al Bano e Romina. Salimmo sul palco poco minuti dopo l’annuncio da parte di Baudo della morte di Claudio Villa. C’era un’atmosfera di grande emozione. Ma quest’anno sarà tutta un’altra cosa: allora ero una sconosciuta, la moglie di Jerry Calà. Adesso è passato qualche anno e un po’ di esperienza ce l’ho anche io”.

Mara Venier conduce la puntata speciale di Domenica In in onda da Sanremo.

Mara Venier sulle polemiche “sessiste” a Sanremo 2020

Anche Mara Venier ha commentato le frasi ritenute “sessiste” pronunciate da Amadeus durante la conferenza stampa di Sanremo per la presentazione di Sofia Novello, fidanzata di Valentino Rossi.

Durante la sua trasmissione radiofonica Mara Venier ha detto di sognare un Festival di Sanremo condotto da sole donne, affiancate da 8 valletti (maschi, ndr).

Mara Venier ha inoltre sottolineato che nell’eventualità sarebbe molto esigente nella scelta dei possibili co-conduttori uomini: “Non vorrei gente che non fa niente, vorrei pezzi grossi che fanno i valletti, anche qualche politico”.

La conduttrice di Domenica In ha confessato che se dovesse condurre lei il Festival di Sanremo al suo fianco vorrebbe Maria De Filippi e Sabrina Ferilli.

Leggi anche:

No Amadeus, la bellezza non è un merito. A Sanremo stai mortificando le donne (di Elisa Serafini)

SPECIALE TPI FESTIVAL DI SANREMO 2020

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.