Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Sanremo

Festival di Sanremo: conduttore, cantanti, canzoni e regolamento della 70esima edizione

Il Festival di Sanremo è uno degli eventi musicali e televisivi più importanti dell’anno. Milioni di italiani, in quella settimana, seguono con attenzione la kermesse, che propone grossi momenti di spettacolo e intrattenimento. Giunto alla 70esima edizione, Sanremo si tiene nella cittadine ligure a partire dal 1951. Inoltre il vincitore del Festival ottene il diritto di partecipare all’Eurovision Song Contest.

Si tratta inoltre di un importante evento televisivo, che registra sempre ascolti record. Inizialmente sede della kermesse era il Casinò di Sanremo, mentre dal 1977 si tiene al Teatro Ariston. Normalmente Sanremo si tiene a febbraio.

Giunto alla 70esima edizione, Sanremo 2020 è stato affidato ad Amadeus, che sarà il conduttore e direttore artistico. Ancora da definire coloro che saranno i co-conduttori che lo affiancheranno sul palco.

Lo stesso Amadeus ha annunciato che i nomi dei cantanti in gara a Sanremo 2020 saranno svelati il 6 gennaio durante una puntata speciale de I Soliti Ignoti, su Rai 1. Ma le novità di quest’anno non si fermano qui: non ci sarà più il DopoFestival, sostituito da Altro Festival, che andrà però in onda esclusivamente su RaiPlay.

Festival di Sanremo: la storia

Per l’Italia del Dopoguerra, Sanremo era una sorta di evasione, un momento di leggerezza e spettacolo dopo i drammi del conflitto. La prima edizione risale al 1951, quanto il nostro Paese cercava timidamente di aprirsi alla modernità.

Inizialmente nessuno avrebbe potuto ipotizzare un tale successo e longevità. Nel 1951 il Festival si tenne infatti tra pochi intimi, al Casinò Municipale di Sanremo: mentre i cantanti si esibivano, il pubblico continuava a mangiare.

A vincere la prima edizione fu Nilla Pizzi, con Grazie dei fiori. La cantante fu assoluta protagonista di quel periodo, e tornò alla vittoria negli anni successivi con Vola Colomba, Papaveri e papere e Una donna prega.

La prima vera svolta per il Festival di Sanremo si ebbe nel 1958, quando Domenico Modugno portò la canzone simbolo della nostra musica: Nel blu dipinto di blu, anche nota come Volare. La kermesse ha anche segnato e accompagnato i cambiamenti nei gusti musicali degli italiani.

Dalle melodie del bel canto al rock, tanto amato dai giovani, portato da Adriano Celentano con 24mila baci. Gli anni Sessanta vedono sul palco alcune grandi icone della nostra canzone: da Mina con Le mille bolle blu, a Little Tony e Lucio Dalla.

Alla fine degli anni ’60 Sanremo vive una fase di declino. Nel 1967 Luigi Tenco si suicida in una camera d’albergo mentre era in gara con la sua Ciao, amore ciao. Il grande entusiasmo del Boom economico si esaurisce presto e l’Italia vive il periodo buio degli anni di piombo.

Un clima pesante, lungo tutti gli anni Settanta, che relegò il Festival in un angolino. Dal 1977 la kermesse si sposta al Teatro Ariston e si provano a percorre nuove strade, come l’apertura alla musica internazionale attraverso la presenza di ospiti stranieri.

Gli anni ’80 portano vitalità, ritmo e ottimismo. Ci sono Rino Gaetano e Anna Oxa, Fausto Leali e il trio Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi. E poi i grandi ospiti, come i comici Roberto Benigni e Beppe Grillo, capaci di tutto sul palco dell’Ariston.

Non mancarono i grandi ospiti internazionali: dai R.E.M ai Kiss passando per i Duran Duran. Sanremo è tornato al centro della musica.

Un fascino e un successo che di anno in anno non è quasi mai venuto meno, nonostante le periodiche polemiche che fanno da immancabile contorno.

Sanremo 2020: date, conduttore e novità della 70esima edizione

Il Festival di Sanremo 2020 si terrà dal 4 all’8 febbraio. I cantanti saranno 20, al massimo 22. “Sarà questo Sanremo 70 un ambizioso evento multipiattaforma ideato e costruito dalla Rai che culminerà con le 5 serate al Teatro Ariston e che partirà da un’edizione di Sanremo Giovani che avrà un’apertura ancora maggiore alle nuove tendenze. Assieme ad Amadeus, nel corso delle 5 serate, volti che hanno costruito la storia del Festival, per un racconto che si intreccerà con quello di compagni di viaggio del conduttore”, ha scritto la Rai in una nota.

La conduzione e la direzione artistica della 70esima edizione sono affidate ad Amadeus. Tante le novità da lui volute: innanzitutto torna la suddivisione tra Campioni e Nuove Proposte. L’annuncio dei 20 big in gara sarà fatto durante la puntata speciale de I soliti ignoti il ritorno del 6 gennaio 2020.

Inoltre la terza serata sarà un omaggio a Sanremo: ogni cantante proporrà una canzone del Festival duettando con l’interprete originale o con un altro. La votazione varrà anche per la classifica finale.

Non ci sono ancora certezze su quelli che saranno i co-condutori che affiancheranno Amadeus. Tra i nomi usciti in queste settimane, quelli di Tiziano Ferro e Chiara Ferragni.

Sanremo 2020 ospiti

Amadeus ha dichiarato che ci saranno molti ospiti sia italiani che internazionali. Durante la prima puntata dovrebbero esserci sia Fiorello che Jovanotti, due suoi storici amici dai tempi di Radio Deejay. Potrebbe  tornare sul palco anche Al Bano.

Il super ospite internazionale che Amadeus vorrebbe in trasmissione è  Lady Gaga. Altri nomi in lista sono quelli di Roberto Benigni e Antonella Clerici, ipotizzati anche per la conduzione.

Sanremo 2020 regolamento

Rispetto al recente passato, cambiano le giurie che esprimeranno le loro preferenze nel corso delle cinque puntate del Festival. Inoltre anche quella dedicata ai grandi successi del passato di Sanremo varrà ai fini della classifica finale.

La giuria demoscopica vota per le prime 10 canzoni eseguite il martedì e per le seconde 10 del mercoledì, la giuria composta da musicisti e vocalist dell’orchestra voterà il giovedì, mentre la giuria della stampa, tv, radio e web voterà il venerdì.

Nella serata finale del sabato, in cui si elegge il vincitore, demoscopica e stampa voteranno insieme, con l’aggiunta del televoto. Ecco allora tutto quello che c’è da sapere sul regolamento e la suddivisione delle cinque serate del Festival di Sanremo 2020.

Nella prima serata assistiamo all’esibizione dei primi 10 Campioni in gara, votati dalla Giuria Demoscopica. All’esito delle votazioni, verrà stilata una classifica. Nel corso della serata del martedì, inoltre, si esibiscono le prime 4 Nuove Proposte in gara, in due sfide dirette. Le votazioni saranno effettuate dalla Giuria Demoscopica. Le 2 canzoni vincitrici avranno accesso immediato alla terza serata, le altre 2 saranno definitivamente eliminate.

Sanremo 2020, Amadeus rivela: “Ecco perché non ho scelto Belen”

Nella serata di mercoledì 5 febbraio 2020 abbiamo l’esibizione degli altri 10 Campioni in gara, votati dalla Giuria Demoscopica. All’esito delle votazioni verrà stilata una classifica. Al termine della serata, si procederà con la classifica congiunta di tutte le 20 canzoni in gara nella sezione Campioni, risultante dalle percentuali di voto ottenute nel corso della prima e della seconda serata.

Sanremo Giovani: Marco Liorni il conduttore della finale

Inoltre esibizione delle altre 4 Nuove Proposte in gara a Sanremo 2020, in due sfide dirette. Le votazioni saranno effettuate dalla Giuria Demoscopica. Le 2 canzoni vincitrici avranno accesso immediato alla terza serata, le altre 2 saranno definitivamente eliminate.

La terza serata è quella di Sanremo 70, con i 20 campioni che portano canzoni della storia del Festival, in occasione dei 70 anni. Gli artisti, che potranno scegliere di esibirsi insieme ad ospiti italiani o stranieri, verranno votati dai musicisti e dai coristi componenti l’Orchestra del Festival.

La media tra le percentuali di voto ottenute dai Campioni nelle tre serate determinerà una nuova classifica; l’esibizione della terza serata con la cover, dunque, varrà ai fini della gara vera e propria. In più esibizione delle 4 Nuove Proposte rimaste in gara, in due sfide dirette.

La votazione avverrà con sistema misto: Giuria Demoscopica (33%), Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web (33%) e Televoto (34%). Le 2 canzoni vincitrici avranno accesso alla finale della sezione Nuove Proposte nella quarta serata, le altre 2 saranno definitivamente eliminate.

Arriviamo alla quarta serata di Sanremo 2020. Esibizione dei 20 Campioni in gara, votati dalla Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web. La media tra le percentuali di voto ottenute in serata e quelle ottenute nelle serate precedenti determinerà una nuova classifica.

Inoltre esibizione delle 2 Nuove Proposte arrivate alla finale. La votazione avverrà con sistema misto: Giuria Demoscopica (33%), Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web (33%) e Televoto (34%). La canzone più votata verrà proclamata vincitrice delle Nuove Proposte di Sanremo 2020.

La serata finale è quella di sabato 8 febbraio 2020, sempre in onda su Rai 1. Si tornano a esibire i 20 Campioni. La votazione avverrà con sistema misto: Giuria Demoscopica (33%), Giuria della Stampa, Tv, Radio e Web (33%) e Televoto (34%). La media tra le percentuali di voto ottenute in serata e quelle ottenute nelle serate precedenti determinerà una nuova classifica.

A concorrere per la vittoria di Sanremo 2020 saranno i 3 più votati, le cui esibizioni verranno riproposte o dal vivo o attraverso un filmato.

A questo punto, le votazioni precedenti verranno azzerate e si procederà a una nuova votazione, sempre con sistema misto: Giuria Demoscopica (33%), Giuria della Stampa, Tv, Radio e Web (33%) e Televoto (34%). La canzone con la percentuale di voto complessiva più elevata ottenuta in quest’ultima votazione verrà proclamata vincitrice di Sanremo 2020.

Sanremo Giovani

Saranno in tutto otto le nuove proposte che calcheranno il palco dell’Ariston dal 4 all’8 febbraio. La sfida tra i giovani torna infatti ad essere separata da quella dei Big. I 20 semifinalisti si sfideranno dal 16 novembre al 7 dicembre all’interno della trasmissione Italia Sì condotta da Marco Liorni.

Nella serata finale del 19 dicembre, soltanto 10 dei 20 concorrenti potranno concorrere per aggiudicarsi i 5 posti in palio per la sezione delle Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2020: a questi si aggiungeranno i 2 artisti di Area Sanremo e la vincitrice di Sanremo Young.

In sintesi, saranno in otto ad arrivare sul palco dell’Ariston a febbraio 2020 e venerdì 8 febbraio, nella penultima serata del Festival, si conoscerà la canzone vincitrice delle Nuove Proposte.

Di seguito, ecco i 20 concorrenti con le rispettive canzoni che vedremo gareggiare nel programma condotto da Marco Liorni e che punteranno al Festival di Sanremo:

  •  Ainè (Arnaldo Santoro) canta Van Gogh
  • Avicola (Simone Avincola), Un rider
  • Devil A (Angelo Autorino), Disordine
  • Eugenio in Via di Gioia (Eugenio Cesaro, Emanuele Via, Paolo Di Gioia, Lorenzo Federici), Tsunami
  • Fadi (Thomas Olowarotimi Fadimiluyi), Due noi
  • Fasma (Tiberio Fazioli), Per sentirmi vivo
  • Federica Abbate, I sogni prima di dormire
  • Giulia Mutti, Romanzo Cattivo
  • Jefeo (Fabio Migliano), Un due tre stella
  • Leo Gassmann, Va bene così
  • Libero (Libero Proietto), La Casa del Vento
  • Marco Sentieri (Pasquale Mennillo), Billy Blu
  • Mike Baker (Michele Sechi), Stupido
  • Nico Arezzo (Domenico Arezzo), Volo
  • Nova (Davide Ferlito), Resta
  • Raim (Raimondo Cataldo), Labirinto
  • Reclame (Marco Fiore, Riccardo Roia, Edoardo Roia, Gabriele Roia), Il viaggio di ritorno
  • Samuel Pietrasanta, E dove sarai tu
  • Shari (Shari Noioso), Stella
  • Thomas (Thomas Bocchimpani), Ne 80

Sanremo, l'indiscrezione: Chiara Ferragni co-conduttrice (e Fedez super ospite)

Marco Nepi

Sanremo 2021, le date ufficiali: sarà dal 2 al 6 marzo. Alla conduzione Amadeus e Fiorello

Anton Filippo Ferrari

Coronavirus, il Festival di Sanremo 2021 potrebbe slittare di qualche mese

Antonio Scali

Smettiamola di dire che Morgan è un genio (di Franco Bagnasco)

Franco Bagnasco

Sanremo, Morgan: “Ecco il vero significato del testo contro Bugo”

Giovanni Macchi

Elettra Lamborghini e il look a Sanremo 2020: quanto costano vestiti e gioielli

Giovanni Macchi

Dietro la vittoria di Diodato a Sanremo un "complotto" delle Ong? Il cantante risponde alle accuse

Anna Ditta

Altro che super cachet, ecco quanto la Rai ha guadagnato con Sanremo

Antonio Scali

Sanremo, Iva Zanicchi: “La lite tra Morgan e Bugo è stata preparata a tavolino”

Giovanni Macchi

Sanremo 2020, sondaggio: le canzoni preferite dagli italiani

Carmelo Leo

Un deputato leghista crede ci sia un complotto delle Ong dietro la vittoria di Diodato a Sanremo

Anna Ditta

Diodato e Levante: 5 cose (che forse non sapete) sulla storia d’amore più chiacchierata di Sanremo

Clarissa Valia

Sanremo 2020, la telefonata di Morgan a Red Ronnie alle 5 del mattino: “Gliel’ha fatta pagare”

Antonio Scali

Sanremo 2020 è stato un successo, ora il direttore di Rai 1 rivuole Amadeus e Fiorello

Antonio Scali

Sanremo, il video inedito che mostra la reazione di Levante alla vittoria dell’ex fidanzato Diodato

Clarissa Valia

Diodato: “Nel mio nuovo album c’è una canzone dedicata a Levante, ecco qual è”

Clarissa Valia

Sanremo, la storia dell’interprete che ha tradotto le canzoni nella Lingua dei Segni

Marta Vigneri

Sanremo 2020, il video della lite tra Bugo e Morgan prima di salire sul palco

Antonio Scali

Sanremo 2020, Morgan: “Il manager di Bugo ha tentato di picchiarmi”

Marta Vigneri

Anche Levante ha dedicato una canzone a Diodato, si chiama “Antonio”

Clarissa Valia

Domenica In, in onda c’è Selvaggia Lucarelli: Elettra Lamborghini non entra in studio. La giornalista di TPI: “Per evitare il confronto ci vuole talento”

Clarissa Valia

Sanremo 2020, Diodato ammette in diretta tv: “La mia canzone è dedicata anche a Levante”

Clarissa Valia

La moglie di Boss Doms: “Gli schemi sono solo nelle menti di chi se li prefissa”

Clarissa Valia

Sanremo, la classifica delle radio è molto diversa da quella del Festival

Carmelo Leo
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.