Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

La bufala del decreto intercettazioni approvato in piena emergenza Coronavirus che sta girando su Whatsapp

Immagine di copertina

La bufala del decreto intercettazioni in piena emergenza Coronavirus

Da stamattina, su tante chat di Whatsapp, sta rimbalzando un messaggio che riporta la notizia dell’approvazione di un nuovo decreto che riguarderebbe le intercettazioni telefoniche: un tema molto delicato, in tema di privacy, soprattutto adesso che l’Italia attraversa in pieno l’emergenza Coronavirus e molti chiedono un controllo maggiore del governo sugli spostamenti dei cittadini. Ma attenzione a ciò che leggete: il messaggio in questione è una bufala, contiene cioè una fake news. O meglio, riporta una notizia reale che risale però al 28 febbraio 2020, ben prima dunque dell’aggravarsi della situazione Covid-19 nel nostro Paese.

Secondo il messaggio falso che sta girando su Whatsapp, il nuovo decreto si chiamerebbe CDMX e darebbe l’autorizzazione alle forze dell’ordine a effettuare maggiori controlli sulle celle telefoniche dei cittadini, per garantire la loro sicurezza in questo periodo di isolamento domiciliare. Come? Procedendo con controlli a campione su telefonate e chat private. Bisogna precisare che non esiste alcun decreto con questo nome, né alcun nuovo provvedimento del governo in questo senso.

Come ogni fake news che si rispetti, inoltre, il messaggio in questione riporta un articolo reale, dell’agenzia Agi, che confermerebbe l’esistenza del decreto. Peccato che l’articolo riporti sì la notizia dell’approvazione di un decreto legge sulle intercettazioni, ma che risale al 28 febbraio scorso e non ha nulla a che vedere con eventuali controlli delle forze dell’ordine sulle chat private dei cittadini. Attenzione, dunque, a non condividere una bufala che non fa altro che alimentare il già altissimo panico che c’è in questo momento in Italia.

Leggi anche:

1. Positivo un prelato della segreteria di Stato vaticana che abita a Santa Marta, residenza del Papa / 2. La variabile tempo nelle strategie di contrasto del Coronavirus / 3. Il primo sito web che verifica le notizie sul Coronavirus

4. L’emergenza Coronavirus stravolge la battaglia per gli Eurobond: la strana alleanza contro la Germania / 5. Il ricercatore italiano che lavora al vaccino Usa è convinto: “Pronto per l’autunno” / 6. Il deputato bergamasco in lacrime: “Stiamo perdendo i nostri nonni”

7. I numeri in Italia non tornano. Contagi troppo bassi e decessi troppo alti / 8. Conte alla Camera: “Ci sarà un altro intervento da 25 miliardi per imprese e cittadini” / 9. La lettera di De Luca a Conte: “Agite subito, siamo a un passo dalla tragedia”

TUTTE ULTIME LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Politica / RETROSCENA TPI – Renzi pronto a far eleggere Casellati in cambio della Presidenza del Senato
Politica / Elezione presidente della Repubblica: chi è Renzo Tondo
Politica / Elezione presidente della Repubblica: chi è Roberto Cassinelli
Ti potrebbe interessare
Politica / RETROSCENA TPI – Renzi pronto a far eleggere Casellati in cambio della Presidenza del Senato
Politica / Elezione presidente della Repubblica: chi è Renzo Tondo
Politica / Elezione presidente della Repubblica: chi è Roberto Cassinelli
Politica / Elezione presidente della Repubblica: il centrodestra propone i nomi di Pera, Moratti e Nordio
Politica / Quirinale, Letta preoccupato per le trattative: “Rischiamo di perdere Draghi anche a Palazzo Chigi”
Politica / Chi è Paolo Maddalena, l’ex giudice che ha ottenuto più voti alla prima tornata per il Quirinale
Politica / Quirinale, nuova fumata nera con 527 schede bianche, 39 voti a Maddalena e Mattarella. Il centrodestra propone Pera, Moratti e Nordio, no del centrosinistra. Letta: "Chiudiamoci in una stanza e troviamo una soluzione"
Politica / Quirinale, Liliana Segre: “No scheda bianca, oggi voterò un nome. Per me sacrificio essere qui”
Politica / Chi è Carlo Nordio, il candidato proposto dal centrodestra come presidente della Repubblica
Politica / Le trattative prima del voto, dialogo tra Letta e Salvini: oggi nuovi incontri