Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Beppe Grillo, discorso di fine anno nel corpo da culturista: “Rimanete umani” | VIDEO

Di TPI
Pubblicato il 10 Gen. 2019 alle 07:00 Aggiornato il 10 Gen. 2019 alle 07:09
0

Beppe Grillo mostra i muscoli. Non i suoi. Per il contro-discorso di Capodanno il fondatore del movimento pentastellato, ha girato un video parlando con il suo volto in diretta da un I-pad, ma sul corpo di un culturista.

I passaggi più importanti del contro-discorso di Beppe Grillo del 31 dicembre 2018. “Sono ormai a livelli oltre la perfezione. Non so neanche più l’Elevato. Non so neanche che anno sia. Io ragiono per secoli, ormai ho diviso la mia mente dal mio corpo. Il mio corpo lo potete vedere, è un sogno, e i sogni saranno la battaglia che dovremmo fare nel prossimo secolo”.

“Non so cosa sto dicendo, sto riflettendo su che tipo di individuo sarò nel prossimo secolo”.

“Non voglio perdere la mia coscienza e il mio augurio è che non perdiate la vostra. Siate umani. In alto i cuori, se li avete ancora”.

Il discorso di Beppe Grillo del 31 dicembre 2018

Grillo e il contro-discorso di fine anno. Anche il 31 dicembre 2018 è all’insegna, per il popolo del Movimento 5 stelle, dell’immancabile messaggio del leader (qui dove vedere il contro-discorso di Grillo). Questa volta il comico si presenta a torso nudo – non suo, il corpo è di un altro – e, al posto del viso, un tablet che trasmette il suo videomessaggio.

Il garante dei 5 stelle conclude il 2018, come sua tradizione, con il contro-discorso sul suo blog e su Facebook, in onda in contemporanea con il messaggio di fine anno del presidente della Repubblica Sergio Mattarella (qui dove vedere il discorso di Mattarella – qui il discorso in streaming).

Nella serata è previsto anche l’intervento di Matteo Salvini, mentre Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista terranno un discorso nel giorno di Capodanno.

QUI DOVE VEDERE IL DISCORSO DI BEPPE GRILLO

> QUI IL DISCORSO DI MATTARELLA IN STREAMING

QUI DOVE VEDERE IL DISCORSO DI MATTEO SALVINI

QUI DOVE VEDERE IL DISCORSO DEL DUO DI MAIO-DI BATTISTA

“Vi auguro un felice ultimo dell’anno fatto di ottimo propositi per l’anno che verrà”. Questo il messaggio con cui Beppe Grillo ha annunciato sul suo blog personale l’appuntamento. 

Il leader del Movimento 5 stelle, per l’occasione, si firma ironicamente “l’Elevato” e si mostra quasi nostalgico per gli anni che passano.

“Pensate” scrive Grillo “sono passati venti anni dal mio primo discorso all’umanità. Belin, come passa il tempo per voi mortali”.

Ma non mancano le polemiche per il messaggio di Grillo e, soprattutto, per il fatto che sarà trasmesso sui social in contemporanea con il messaggio di fine anno del presidente Mattarella.

È Mara Carfagna, vicepresidente dei deputati di Forza Italia, ad augurarsi che Grillo, e con lui Salvini, Di Maio e Di Battista, “evitino l’occupazione mediatica almeno il 31 dicembre”.

“Hanno 364 giorni all’anno per stare sotto i riflettori. E ci stanno in tutti i modi possibili e immaginabili, con giubbotti, felpe, sui tetti e sui balconi”.

“Lascino in pace l’Italia almeno l’ultimo giorno all’anno, quando a parlare è il presidente della Repubblica che rappresenta l’unità nazionale, tutto il Paese e non solo una parte di esso”.

Poi, la domanda ai leader, fortemente ironica e polemica: “È così difficile per loro non alimentare contrapposizioni e divisioni ed evitare di trasformarsi negli stalker degli italiani anche la notte del 31 dicembre?”.

> Discorso fine anno Grillo: dove vederlo

Discorsi fine anno 2019: Mattarella al Quirinale, gli “altri” su Facebook

Come ogni anno sarà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in diretta dal Quirinale ad augurare buon anno agli italiani.

Il 31 dicembre sarà anche il momento dei messaggi di fine anno di Matteo Salvini (qui dove vederlo) e di Beppe Grillo (qui dove vederlo).

L’1 gennaio 2019 appuntamento invece con il duo Di Maio – Di Battista (qui dove vederlo)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.