“Niente mani in tasca e cappuccio”: le regole del 18enne afroamericano per evitare guai con la polizia | VIDEO

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 8 Giu. 2020 alle 10:22
256
Immagine di copertina

Il 18enne afroamericano Cameron Welch è diventato davvero famoso negli Usa dopo aver postato un video su TikTok nel quale elenca le regole che la madre gli ha insegnato da quando aveva 11 anni. Il decalogo del giovane di Houston spiega, a suo modo, com’è la vita di un afroamericano negli Usa e quali sono le regole da seguire per non avere problemi.

Dopo l’uccisione di George Floyd sono tanti gli afroamericani che, in piazza come sui social, stanno facendo sentire la loro voce. La lista di Cameron Welch è lunga dà indicazioni anche su come comportarsi in un negozio per non essere accusato di furto, oppure come guidare per evitare di essere fermato dalla polizia. “Non uscire mai dal negozio senza lo scontrino o la busta, anche se hai acquistato un pacchetto di gomme da masticare”, dice Cameron nel video che ha ottenuto oltre 20 milioni di visualizzazioni. Di seguito il video ripreso da “Good morning America”.

Ecco la lista di Cameron Welch:

Non mettere le mani in tasca
Non indossare il cappuccio
Non uscire troppo tardi la sera
Non toccare nulla che non stai acquistando
Non lasciare mai il negozio senza uno scontrino o una burrasca anche se è solo per un pacchetto di gomme da masticare
Se un poliziotto di ferma casualmente e inizia a interrogarti non rispondere, assecondalo
Se per caso vieni fermato, metti le mani sul cruscotto e chiedi se puoi tirare fuori la tua patente e libretto
Non guidare con la musica ad alto volume
Non stare in giro senza la maglietta
Non uscire mai di casa senza il tuo documento di identità
Non guidare con indosso una maglietta
Non guidare mentre indossi una bandana

Nel frattempo, il consiglio comunale di Minneapolis, la città in cui George Floyd (qui il suo profilo) è stato ucciso da un agente, ha deciso di smantellare il dipartimento di polizia. Nove dei 13 consiglieri comunali, infatti, hanno votato a maggioranza per avviare un processo che dovrà portare a un taglio dei fondi e allo smantellamento del dipartimento con l’obiettivo di creare un “nuovo modello di sicurezza pubblica”. La decisone è stata comunicata da Lisa Bender, portavoce del Consiglio comunale, davanti a centinaia di manifestanti.

Leggi anche: 1. Banksy e l’omaggio a George Floyd: “Il razzismo è un problema dei bianchi” / 2. Influencer va in piazza per George Floyd in abito da sera per farsi le foto. È bufera: “Sciacalla!” / 3. Quella atroce miscela di razzismo, bullismo e ignoranza che ha ucciso George Floyd

256
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.