Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:12
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Elezioni Usa 2020, show di Michelle Obama all’apertura della convention dem: “Trump? Presidente sbagliato”

Immagine di copertina

Elezioni Usa 2020, Michelle Obama: “Trump? Presidente sbagliato”

E’ stata senza dubbio Michelle Obama la protagonista dell’apertura della convention dei Democratici in vista delle elezioni in Usa del 3 novembre 2020. L’ex first lady è intervenuta in streaming, come tutti gli altri partecipanti (decine di oratori, tra cui una schiera di repubblicani contrari a Donald Trump, moderati dall’attrice Eva Longoria), a causa della pandemia da Coronavirus. Nel suo discorso c’è stato spazio non solo per il sostegno al candidato democratico Joe Biden e alla sua vice Kamala Harris, ma anche per diverse stoccate a Trump. “E’ il presidente sbagliato per il nostro Paese – ha dichiarato Michelle Obama -, ogni volta che guardiamo a questa Casa Bianca appellandoci a una guida o in cerca di consolazione, o di qualsiasi parvenza di fermezza, ciò che vediamo è il caos, la divisione e una totale e completa mancanza di empatia”. Mai un’ex first lady era stata così dura nei confronti di un presidente degli Stati Uniti in carica: la moglie di Barack Obama ha definito il tycoon un uomo privo di competenza, di carattere e persino di decenza. Un messaggio fortissimo, nel giorno in cui i sondaggi danno Biden in vantaggio di circa 12 punti proprio sull’attuale inquilino della Casa Bianca.

Michelle Obama ha poi definito Biden un “fantastico vicepresidente” e ha detto di averlo conosciuto bene durante gli otto anni in cui è stato il numero due di suo marito. “Sa cosa serve per salvare un’economia, respingere una pandemia e guidare il nostro paese”, ha aggiunto. Biden “dirà la verità e si fiderà della scienza”, ha aggiunto mandando una frecciatina proprio a Trump, più volte accusato di aver ignorato i consigli dei suoi consulenti scientifici su come rispondere alla pandemia da Coronavirus. “Bisogna votare il prima possibile, bisogna votare ora, stasera stessa e inviare per posta la propria scheda elettorale”, ha detto ancora la moglie di Barack Obama, perché “le nostre vite dipendono da questo voto”. Per l’ex first lady “nessun candidato presidente è perfetto”, ed è dell'”umiltà di Joe Biden” che il popolo americano ha bisogno in questo momento storico.

Tra i protagonisti della serata c’è stato anche Bernie Sanders, il socialista che fino all’ultimo ha conteso la nomination a Biden. Il senatore del Vermont ha avvertito che Trump “ci sta guidando sulla via dell’autoritarismo” e lo ha paragonato a un Nerone, che mentre la città brucia, invece di suonare la lira, gioca a golf. “Il futuro della nostra democrazia è in gioco” e eleggere Biden al posto di Trump è una necessità assoluta, ha sottolineato, “il prezzo del fallimento è semplicemente troppo alto per essere immaginato”. Non è intervenuto invece il candidato presidente Biden, che alla fine della manifestazione ha twittato: “Stasera abbiamo visto che gli americani sono pronti a unirsi e che noi persone possiamo superare queste crisi ed emergere più forti che mai”.

Questa sera parleranno invece l’ex presidente Bill Clinton e di Jill Biden, la moglie del candidato. Mercoledì, toccherà a Barack Obama e per Kamala Harris sarà il momento di presentarsi sotto i riflettori prima del culmine della convention, giovedì, quando Biden accetterà formalmente la nomina democratica e pronuncerà il suo discorso di accettazione.

Mentre sul web ieri infiammava l’apertura della convention dei suoi avversari politici, il presidente americano si trovava a un evento in Wisconsin, lo Stato in cui i democratici avrebbero dovuto tenere il loro evento dal vivo. Parlando ai suoi sostenitori in aeroporto, Trump ha accusato Biden e la Harris di cercare di attuare “folli politiche socialiste” e ha avvertito che le elezioni del 2020 saranno “le più pericolose” di sempre. “L’unico modo in cui perderemo queste elezioni è se le elezioni sono truccate”, ha aggiunto. Trump ha confermato poi la sua ferma contrarietà al voto per posta, destinato secondo il tycoon a essere alterato da una frode elettorale, e ha minacciato di bloccare ulteriori finanziamenti che secondo i democratici sono urgentemente necessari per consentire al servizio postale degli Stati Uniti di lavorare milioni di schede.

Leggi anche: 1. Il Nostradamus delle elezioni americane annuncia la sua previsione per le presidenziali del 2020 / 2. Usa 2020: perché, nonostante sia molto indietro nei sondaggi, Trump può ancora vincere le elezioni / 3. Gli aiuti da Trump e quel passato da “sceriffo”: gli scheletri nell’armadio di Kamala Harris / 4. Usa 2020: secondo gli ultimi sondaggi Biden è in vantaggio su Trump di 12 punti / 5. Michelle Obama confessa: “Soffro di una lieve forma di depressione”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Lo scandalo dei Facebook Papers parla chiaro: va tolto subito a Zuckerberg il potere sui nostri dati
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Ti potrebbe interessare
Esteri / Lo scandalo dei Facebook Papers parla chiaro: va tolto subito a Zuckerberg il potere sui nostri dati
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Esteri / I Maneskin alla conquista degli Usa: apriranno il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas
Esteri / Allarme in Europa: rubate le chiavi per generare Green pass. Nel dark web quello “funzionante” di Hitler
Esteri / Scandalo Facebook, Zuckerberg a un passo delle dimissioni
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri