Bonus 600 euro Inps: arrivano i primi accrediti per partite Iva e autonomi

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 15 Apr. 2020 alle 14:57
91
Immagine di copertina
Credits: Andrea Ronchini/Pacific Press via ZUMA Wire

Bonus 600 euro Inps: arrivano i primi accrediti per partite Iva e autonomi

In questi giorni di estrema difficoltà nell’Italia alle prese con l’emergenza Coronavirus, per molti cittadini sono finalmente in arrivo buone notizie: stanno infatti arrivando i primi accrediti del bonus Inps da 600 euro previsto nel decreto Cura Italia per tutti i lavoratori autonomi e per le partite Iva. Solo 15 giorni fa, il primo di aprile, sul portale dell’Istituto nazionale di previdenza sociale erano state aperte le domande del bonus. Quel giorno, però, più che questo aveva fatto discutere il blocco totale del sito a causa delle troppe richieste e soprattutto la fuga di dati riservati di molti cittadini.

Quei problemi, però, sembrano essere definitivamente alle spalle e in questi giorni sono molti i lavoratori autonomi e le partite Iva che stanno ricevendo il tanto sospirato bonus da 600 euro. Un contributo, questo, previsto dal governo per dare una mano a tutti coloro che, a causa della pandemia da Coronavirus, si sono ritrovati improvvisamente in una situazione di vera e propria crisi economica. Facendo una rapida cernita nella nostra cerchia di amici, ci rendiamo conto che il bonus non è ancora arrivato a tutti: c’è chi lo ha ricevuto con tanto di comunicazione via mail o SMS dall’Inps, chi invece ha notato l’accredito solo perché ha osservato i movimenti sul proprio conto bancario. E chi, invece, non ha ancora avuto i 600 euro.

Tuttavia, già ieri erano arrivate le rassicurazioni del ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri: “Il bonus Inps – ha detto – arriverà domattina (oggi, ndr) per quasi due milioni di autonomi”. Entro venerdì 17 aprile, ha rassicurato poi Gualtieri, saranno in pagamento i bonus da 600 euro per tutti gli altri che ne hanno fatto richiesta e ne hanno i requisiti. Resta l’incognita sull’importo dell’assegno per il mese di aprile: Gualtieri ha dichiarato che 800 euro “è un numero verosimile”.

Leggi anche:

1. Cosa faranno gli italiani una volta finito il lockdown? Il 43% vorrebbe andare a cena fuori / 2. Garattini risponde a Boccia: “Non si può chiedere aiuto alla scienza dopo che la ricerca è stata ridotta in miseria” / 3. “Ecco come cambieranno i concerti, i cinema e i teatri”

4. Termoscanner e test sierologici: come cambierà la nostra vita dal 4 maggio / 5. La Regione Lombardia pubblicizza i successi della sua sanità privata. Davanti a 11mila morti (di G. Cavalli) / 6. “Quarantena a singhiozzo fino al 2022. Possibili nuove ondate di contagi fino al 2025”, lo studio di Science

7. 600 euro per le partite Iva? Altro che helicopter money, il Governo italiano non ha capito cosa sta succedendo / 8. Bonus 600 euro, il nuovo decreto cambia le regole: domande da rifare, ecco i nuovi requisiti / 9. Anche 353 notai hanno chiesto il bonus di 600 euro

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

91
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.