Sito Inps non funziona: troppi accessi per bonus 600 euro

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 1 Apr. 2020 alle 09:26
264
Immagine di copertina

Sito Inps non funziona: troppi accessi per bonus 600 euro

Il sito dell’Inps non funziona. Oggi, mercoledì 1 aprile 2020, è possibile richiedere il bonus di 600 euro previsto dal decreto Cura Italia per coloro che hanno dovuto interrompere la propria attività a causa dell’emergenza Coronavirus, ma tantissimi utenti non riescono ad accedere al portale dell’Inps per inoltrare la domanda. Perché? Cosa è successo? Semplice, troppi accessi sul portale.

Ad aggravare la situazione una informativa secondo cui il sito avrebbe registrato l’ordine d’arrivo delle richieste, elemento che ha fatto supporre che i fondi non sarebbero bastati per tutti gli autonomi aventi diritto e che l’ordine d’arrivo sarebbe stato fondamentale. Interpretazione poi smentita. “Non ci sarà alcun ordine cronologico e le domande potranno essere inviate anche nei giorni successivi al primo aprile collegandosi al sito e cliccando sul banner dedicato”, le parole del presidente dell’Inps Pasquale Tridico.

I problemi di navigazione sul sito dell’Inps sono sorti già nella serata di ieri, 31 marzo. Diversi lavoratori alla ricerca di informazioni hanno infatti segnalato diverse problematiche: sito lento, login non disponibile, errori vari, prestazione non raggiungibile e così via.

In nottata il sito è stato aggiornato autorizzando i primi richiedenti a portare a termine la richiesta. In mattinata però si sono registrati grandi rallentamenti o l’impossibilità di accedere al portale.

Leggi anche: 1. Coronavirus, il ministro dell’Interno Lamorgese: “Spero che quest’estate potremo andare in vacanza” / 2. Le ultime notizie sull’epidemia di Coronavirus in Italia

264
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.