Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:44
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus, il ministro dell’Interno Lamorgese: “Spero che quest’estate potremo andare in vacanza”

Immagine di copertina

La titolare del Viminale si è mostrata ottimista sull'esito dell'epidemia di Coronavirus in Italia

Coronavirus, l’ottimismo del ministro Interno Lamorgese: “Estate in vacanza”

“Spero che quest’estate potremo andare in vacanza”: sono le parole del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, che quindi si mostra ottimista sulla fine dell’epidemia di Coronavirus in Italia. Intervenuta a Dimartedì, programma d’approfondimento di Giovanni Floris in onda in prima serata su La7, la Lamorgese ha dichiarato: “Mi sembra che la situazione sia abbastanza stabile rispetto ai giorni scorsi, ciò ci fa bene sperare per i prossimi giorni”.

Coronavirus, è lutto in tutta Italia: il minuto di silenzio per le vittime

“Ci vuole tempo, cautela, bisogna capire che questo è il momento più delicato e bisogna fare ancora più attenzione ai propri comportamenti. Dopo Pasqua, entro aprile, vedremo i dati come andranno e verranno prese decisioni” ha affermato il ministro dell’Interno, che si è anche detta convinta che gli italiani “dovranno cambiare stile di vita perché solo così non ricadremo in una situazione simile”. Il ministro ha poi elogiato il comportamento degli italiani definito “esemplare”. “Io penso che gli italiani si sono comportati in maniera veramente esemplare, hanno fatto notevolissimi sacrifici, come non uscire di casa, ma hanno compreso che era questo l’unico modo per rispondere a una situazione difficile che ha coinvolto tutto il Paese e che ora sta coinvolgendo tutta l’Europa, l’America”.

Luciana Lamorgese ha poi sciorinato alcuni dati sui controlli: “Dal 10 al 20 marzo sono stati circa 3 milioni di controlli, ma le sanzioni sono diminuite perché sono state circa 22mila in dieci giorni rispetto alle 116mila del primo periodo”, ricordando ai cittadini che “bisogna uscire di casa solo per necessità, per andare a lavoro, o per motivi di salute”. Il ministro dell’Interno ha anche ricordato la tanto discussa circolare inviata ieri ai prefetti per “dire che il genitore può uscire col figlio sotto casa, quando parliamo di attività motoria è anche quella, per consentire ai bimbi di prendere un po d’aria”.

Leggi anche: 1. Coronavirus, l’epidemia potrebbe durare fino ad agosto: trascorreremo l’estate in casa? / 2. Le ultime notizie sull’epidemia di Coronavirus in Italia

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Via le mascherine all’aperto, il Governo cambia idea: probabile stop già da fine giugno
Cronaca / Muore un 14enne nel modenese
Cronaca / Il 27,5% degli italiani ha completato il ciclo vaccinale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Via le mascherine all’aperto, il Governo cambia idea: probabile stop già da fine giugno
Cronaca / Muore un 14enne nel modenese
Cronaca / Il 27,5% degli italiani ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / Green Pass, il governo firma il decreto: cos'è e come si ottiene
Cronaca / Covid, 1.325 nuovi casi e 37 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Il padre di Saman Abbas minacciò il fidanzato: “Lascia mia figlia o sterminiamo tutta la tua famiglia”
Cronaca / TPI Fest! arriva per la prima volta a Tor Bella Monaca (Roma, 22 – 23 – 24 Giugno)
Cronaca / L'allarme di Gimbe: "Numero di tamponi crollato, così si perde il tracciamento delle varianti"
Cronaca / Camilla Canepa, al pronto soccorso Tac senza contrasto ma Aifa indicava un’altra procedura
Cronaca / Stop al coprifuoco da lunedì, tutta Italia in zona bianca tranne la Valle D’Aosta: cosa cambia