Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 10:20
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus, a Napoli sperimentato un farmaco su due pazienti gravi: “Risultati in 24 ore”

Immagine di copertina
Medici in azione Credits: Ansa

Non è un farmaco specifico per il Covid19 ma è d'aiuto ai pazienti per uscire dalla terapia intensiva. I medici napoletani hanno iniziato la sperimentazione dopo un consulto con i medici cinesi

Per il Coronavirus al momento non esiste un farmaco. Ma i medici di Napoli da qualche giorno stanno sperimentando una cura che, pur non essendo specifica per il Covid-19, può aiutare i pazienti malati a superare il momento della terapia intensiva. Si chiama Tocilizumab ed è un medicinale che viene utilizzato solitamente per limitare gli effetti collaterali provocati da alcuni farmaci immunoterapici.

Il dottor Paolo Ascierto è il direttore dell’Immunoterapia Oncologica dell’ospedale “Pascale” di Napoli e ha raccontato a Fanpage: “Lo abbiamo provato su un paziente in terapia intensiva e un altro paziente in divisione ebbene in appena 24 ore abbiamo avuto ottimi risultati tanto che oggi valutiamo di stubare il paziente in terapia intensiva. Visiti i risultati iniziamo immediatamente l’uso sperimentale su altri due pazienti affetti da Coronavirus”.

Questo farmaco neutralizza l’interleuchina 6, la proteina che è il principale vettore dell’infiammazione polmonare prodotta dal Coronavirus, questo permette di far recuperare al paziente le sue capacità respiratoria in 24/48 ore, sono risultati molto importanti. Il Tocilizumab agisce quinti sugli effetti della malattia e non sulla malattia stessa, ma producendo un miglioramento delle capacità respiratorie permette la possibilità di uscire dalla terapia intensiva e di avviarsi ad un percorso di fuoriuscita dalla malattia.

I buoni risultati registrati a Pechino e la collaborazione dei medici cinesi con l’Azienda ospedaliera dei Colli e l’Istituto dei tumori di Napoli hanno fatto sì che il farmaco venisse sperimentato anche nel nostro Paese. In Cina infatti il farmaco è stato sperimentato su 21 pazienti con risultati ottimi su 20 di loro.

Leggi anche:

1. Il testo integrale del decreto che “chiude” l’Italia intera / 2. Terapie intensive al collasso: “Rischio calamità sanitaria”/ 3. Coronavirus, farmacisti italiani senza mascherine ad alto rischio contagio: l’Esercito potrebbe produrle “ma il Ministero non ce l’ha mai chiesto”

4. Coronavirus, l’esperto: “L’epidemia non finirà quest’anno” / 6. Coronavirus, il grande esodo degli incoscienti: centinaia di persone in fuga dalla Lombardia nonostante l’invito a restare a casa. Video reportage da Milano Centrale

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Accuse di stupro a Ciro Grillo, l’amico della presunta vittima: “Dopo quella notte lei era un’altra”
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 7 maggio 2021
Cronaca / Come cambia il colore delle regioni: Italia verso azzeramento zone rosse
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Accuse di stupro a Ciro Grillo, l’amico della presunta vittima: “Dopo quella notte lei era un’altra”
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 7 maggio 2021
Cronaca / Come cambia il colore delle regioni: Italia verso azzeramento zone rosse
Cronaca / Roma, muore in un incidente stradale il testimone chiave nel processo per l'omicidio Sacchi
Cronaca / Rt Italia in lieve aumento a 0,89
Cronaca / Spari contro pescherecci italiani: un ferito
Cronaca / Oggi 11.807 casi e 258 morti: tasso di positività al 3,6%
Cronaca / Domani la decisione sul cambio di colore delle Regioni
Cronaca / "Ma vaff***ulo si vergogni": Bassetti sbotta contro la Boralevi in diretta tv
Cronaca / Il ministro Bianchi: "A settembre tutti a scuola in presenza"